Il Saini diventa centro olimpico del Coni

Trattativa tra Comune e Malagò per trasformarlo nel polo per gli atleti del nord

Trasformare il Saini in un centro nazionale del Coni. Il Comitato ha solo un centro di preparazione olimpica ad Acqua Acetosa, nel quartiere Parioli a Roma, e la sede toscana di Tirrenia dove si allenano squadre nazionali e importanti federazioni sportive internazionali. Nessun polo al nord. Ecco perchè il sindaco e l'assessore allo Sport Chiara Bisconti lunedì scorso hanno approfittato della prima visita del neo presidente del Coni Giovanni Malagò per consegnargli un dossier di 7 pagine con la storia e le potenzialità del centro sportivo comunale di via Corelli, il più ricco e completo del Comune. Ha vasca olimpionica e non, per i tuffi, campi da calcio, rugby, volley, piste di atletica, sala scherma. Ed è a solo 3 chilometri dall'aeroporto di Linate. La giunta è stata chiara: gestire un impianto del genere per il Comune (che lo ha affidato alla controllata MilanoSport) ha costi altissimi, non riesce a sostenere quelle ristrutturazioni che potrebbero trasformare l'impianto in un polo sportivo di eccellenza . Da qui la proposta di un passaggio al Coni, perchè ne faccia un centro nazionale di preparazione olimpica, il primo al nord.

Leggi tutto l'articolo

Commenti