Scuola/2 Va in pensione Lupacchino, Ultimo provveditore

Lascia l’amministrazione scolastica per raggiunti limiti di età Antonio Lupacchino, attuale dirigente scolastico provinciale a Milano.
Di fatto, con l’imminente riorganizzazione degli uffici, può dirsi l’ultimo provveditore agli studi di Milano, una figura che dal prossimo mese di novembre sarà del tutto cancellata. Lupacchino era diventato una vera e propria istituzione della scuola milanese che, direttamente o indirettamente, ha gestito per 35 anni.
Cresciuto alla scuola di autentici miti, come gli ex provveditori Enzo Tortoreto ed Enzo Giffoni, Lupacchino era di fatto un punto di riferimento fondamentale per i dirigenti scolastici e per gli stessi sindacati della scuola. Apprezzato per la sua capacità di mediare anche le situazioni più complesse e per il suo impegno lavorativo: non va dimenticato che l’ufficio scolastico milanese soffre da sempre una carenza di organici senza confronti con analoghi uffici di altre città riusciva a far fronte alla situazione con grande efficienza.
E anche in questi tempi di tagli agli organici era riuscito a limitare al minimo i danni garantendo la risposta alle richieste più pressanti. Con Lupacchino se ne va un pezzo di storia della scuola di Milano provincia. Ancora non si sa chi prenderà il suo posto: si fanno comunque i nomi degli attuali provveditori di Bergamo e di Lodi.