La Jolie scende in campo: "Sono pronta a candidarmi"

La Jolie dice di "essere aperta" all'ipotesi di un impegno politico: "Quando hai delle responsabilità e vuoi dei cambiamenti, è un'opzione da considerare"

La bella Angelina scende in campo. Proprio nel giorno in cui gli Stati Uniti tornano a votare repubblicano durante le elezioni di metà mandato, la Jolie annuncia di essere "disposta a candidarsi". L'idea ha origine da un'intervista concessa a "Vanity Fair", in cui l'attrice si dice "aperta" all'eventualità di un impegno politico. Da tempo nota per il suo attivismo nel sociale e in particolare nel settore dei diritti umani: "Quando lavori nel campo umanitario - ha dichiarato la Jolie - sei conscio che la politica deve essere considerata, perché se vuoi davvero fare un cambiamento estremo, allora hai una responsabilità".

Mesi fa era stata ventilata la possibilità di una candidatura di George Clooney alla Casa Bianca per le presidenziali del 2020: fantapolitica? Secondo molti osservatori, sì. Bisogna però ricordare che anche Ronald Reagan era un attore, prima di diventare presidente. Eppure, dalle colline di Hollywood, è riuscito ad arrivare fino alla Casa Bianca, segnando in maniera indelebile otto anni tra i più significativi della storia recente degli Stati Uniti. La Jolie, che a trentanove anni è ambasciatrice dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, ha però ammesso candidamente di non sapere ancora in quale ruolo potrebbe fare meglio. L'onestà intellettuale prima di tutto.

Commenti
Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 05/11/2014 - 14:20

brava, complimenti e ora taci.

bret hart

Gio, 06/11/2014 - 14:33

x fare cosa? labbra rifatte x tutte ? con sconticione