Meghan Markle ancora nella bufera: "Con noi usava crudeltà e ci manipolava"

Meghan Markle è nell’occhio del ciclone per le accuse di bullismo e per un paio di orecchini dono di un personaggio controverso, il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman

Meghan Markle ancora nella bufera: "Con noi usava crudeltà e ci manipolava"

Le polemiche su Meghan Markle non accennano a placarsi. Non bastava l’intervista a Oprah Winfrey, che ha letteralmente diviso l’opinione pubblica tra sostenitori e detrattori dei duchi di Sussex. Non sono state sufficienti le critiche alle domande esplicite della nota conduttrice americana e neanche lo sdegno per il mancato rinvio della messa in onda, date le condizioni di salute del principe Filippo. Ora ci si mettono anche dei gioielli forse "insanguinati". Stando al Times Of London e al Telegraph il controverso principe ereditario saudita Mohammed bin Salman avrebbe regalato a Meghan, per le nozze, un paio di orecchini di diamanti.

Nell’ottobre 2018, durante un viaggio ufficiale alle Fiji, Meghan Markle ha sfoggiato quei gioielli durante una cena formale. In apparenza nulla di strano. Peccato che la duchessa abbia deciso di mettere quegli orecchini proprio tre settimane dopo la morte del giornalista Jamal Khashoggi, avvenuta il 2 ottobre 2018. Un omicidio il cui mandante sarebbe proprio Mohammed bin Salman. I sospetti si sono addensati sul principe saudita fin da subito. La vicenda presenta ancora oggi molti punti oscuri, misteri che speriamo vengano svelati, ma la scelta di Meghan Markle di indossare proprio quegli orecchini non poteva essere più infelice.

La vicenda viene alla luce solo ora perché i rapporti dell’Intelligence americana avrebbero dimostrato la connessione tra bin Salman e l’assassinio di Khashoggi. Lo staff dei Sussex ha voluto immediatamente chiarire che, la sera in cui Meghan ha indossato gli orecchini, non sapeva nulla del presunto coinvolgimento del principe nella morte del giornalista. Inoltre c’è un altro dettaglio piuttosto strano. Sempre stando al Telegraph ora quei gioielli non sarebbero in possesso della duchessa. Anzi, non le apparterrebbero affatto.

Tuttavia, secondo un'altra versione dei fatti riportata dal Times of London, Meghan conosceva l'origine di quei gioielli e quando scelse di indossarli alle Fiji scandalizzò lo staff di Kensington Palace. Non sappiamo se davvero Mohammed bin Salman li abbia donati direttamente all'ex attrice. Il principe avrebbe pranzato con la regina Elisabetta nel marzo 2018, due mesi prima del royal wedding di Harry e Meghan, ma non è detto che abbia consegnato il suo regalo in quell'occasione. Questa notizia, poi, arriva in contemporanea con un’altra accusa.

Secondo le indiscrezioni Meghan Markle avrebbe bullizzato dei membri del suo staff. Il Times ha approfondito la vicenda, ascoltando diverse fonti. Sembra che la duchessa si sia accanita, in particolar modo, con due donne del suo entourage. Ora le presunte vittime sono preoccupate dal fatto che Harry e Meghan possano, grazie all'intervista con Oprah, essere dipinti come due agnellini quando, sarebbero "due bulli oltraggiosi", ci dicono i testimoni. Pensate che nel 2018 il problema sarebbe diventato così grande che una delle assistenti di Meghan avrebbe minacciato addirittura di denunciarla per bullismo. Jason Knauf, segretario alla comunicazione dei Sussex, informò della faccenda il segretario privato del principe William, Simon Case.

In una mail Knauf scrisse: "La situazione è molto grave e sono preoccupato che non si faccia nulla". Per Case "la duchessa sembra sempre avere qualcuno nel mirino" e "il suo comportamento è inaccettabile". Un testimone, come riporta il Telegraph, ha dichiarato:“Più che bullismo sembrava crudeltà emotiva e manipolazione”. Uno dei presunti bersagli della duchessa ha confessato di essere così in ansia sul posto di lavoro da "non riuscire a smettere di tremare". Un altro, una donna, ha rivelato di essere stata "umiliata".

La moglie del principe Harry sarebbe delusa dalle nuove critiche. Il suo portavoce ha spiegato: “La duchessa è rattristata da questo ultimo attacco alla sua persona, in particolare non si capacita di come si possa accusare qualcuno che è stato a sua volta vittima di bullismo ed è profondamente impegnato a sostenere coloro che hanno subito traumi. È determinata a continuare il suo lavoro creando compassione in tutto il mondo e continuerà a sforzarsi di dare l'esempio per fare ciò che è giusto”. Quanto c’è di vero in queste polemiche e quanto potrebbe essere, come sostiene Meghan, un attacco della stampa?

Buckingham Palace vuole vederci chiaro e, a tal proposito, un portavoce ha dichiarato: "Siamo chiaramente molto preoccupati dalle accuse riportate dal Times a seguito delle affermazioni dell'ex personale del duca e della duchessa del Sussex. Di conseguenza, il nostro team delle risorse umane esaminerà le circostanze descritte nell'articolo. I membri del personale coinvolti in quel momento, compresi quelli che hanno lasciato la famiglia, saranno invitati a partecipare per vedere quali lezioni potremmo trarne". Infine ha aggiunto: "La famiglia reale ha adottato una politica della dignità sul lavoro da diversi anni e non tollera e non tollererà il bullismo o le molestie sul posto di lavoro".

Commenti