Harry è già partito. E la Regina non festeggerà il compleanno

Harry sarebbe già tornato in California, Sua Maestà non festeggerà il compleanno né in privato, né in pubblico ma, si vocifera, starebbe pensando di trasferirsi a Windsor per sempre

Harry è già partito. E la Regina non festeggerà il compleanno

Giorni tristi per la monarchia britannica. La regina Elisabetta ha deciso di non festeggiare il suo 95esimo compleanno, che cade il prossimo 21 aprile. Non se la sente, come è naturale, dopo la morte del principe Filippo. I funerali sono avvenuti lo scorso 17 aprile. Un margine temporale troppo stretto per un dolore così profondo. Di solito, quando Elisabetta compie gli anni, viene diffuso un suo nuovo ritratto ufficiale e le salve di cannone dalla Torre di Londra sottolineano il felice evento. Non sarà così quest’anno. Non c’è nulla da festeggiare. Per la prima volta non ci sarà il duca di Edimburgo, quindi il regno rimarrà in silenzio, come la sua monarca, chiusa nel lutto.

Le donne Windsor non lasciano sola Elisabetta

Elisabetta, però, non verrà lasciata sola. Oltre alle dame di compagnia e agli amati cagnolini, spunta l’ipotesi di visite a turno delle donne della famiglia. Un’idea che avrebbe avuto la principessa Anna, secondo il Daily Mirror. Arriveranno a Windsor, oltre alla già citata principessa reale, anche Camilla e Sophie, contessa di Wessex. Non dovrebbero esserci i nipoti, visto che non hanno ancora ricevuto il vaccino, ma le voci danno comunque per certa la presenza di Kate Middleton. Sono attese anche le visite dei figli di Sua Maestà, nei prossimi giorni.

Per il Daily Mail quello della regina Elisabetta sarà "il compleanno più solitario". Non ci sarà neppure il Trooping The Colour, le celebrazioni per il compleanno “pubblico” di Sua Maestà, che si tengono in giugno. Per il secondo anno consecutivo, a causa della pandemia, non sarà possibile organizzare un evento così fastoso, che prevede la presenza di migliaia di persone per le strade.

L’ipotesi del trasferimento a Windsor

Un’altra indiscrezione sta facendo tremare la monarchia. Secondo il magazine Hello la regina Elisabetta non vorrebbe più vivere a Buckingham Palace. Sembra che lo staff di corte abbia ricevuto degli ordini in merito a un possibile trasferimento a Windsor. Per sempre. Questo, però, non significa che la sovrana abdicherà. Ci sono varie ipotesi in gioco. Forse Elisabetta vuole avere la possibilità di visitare la tomba bel marito, sepolto proprio a Windsor, quando lo ritiene opportuno, senza avere la preoccupazione della distanza, inevitabile se continuasse a vivere a Palazzo. Può darsi anche che, con il passare del tempo, Sua Maestà decida di tornare nel centro nevralgico del suo potere. Vivere a Windsor non le impedirà di compiere i suoi doveri. Ciò non significa, però, che la regina Elisabetta non possa delegare al principe Carlo alcune sue mansioni.

Carlo, un re senza corona

I tabloid parlano di una riunione, che dovrebbe avvenire nelle prossime settimane, a cui saranno presenti l’erede al trono, William e, naturalmente, la sovrana. Il meeting dovrebbe servire a riorganizzare i ruoli e le mansioni della royal family secondo le idee del principe di Galles, il quale potrebbe ritagliarsi un ruolo più centrale nel casato. Carlo vorrebbe “snellire” la monarchia: meno membri attivi con maggiori responsabilità. Inoltre bisogna ridistribuire i patronati del principe Filippo. Stessa sorte toccherà ai doveri e le associazioni presiedute da Harry, ormai fuori dalla famiglia e a quelle del principe Andrea, ritiratosi a vita privata.

La regina Elisabetta non può più occuparsi di tutto da sola, sostenendo ritmi di lavoro intensi. Tra le possibilità che prenderà in considerazione, insieme al figlio e al nipote, ci sarebbe quella di coinvolgere maggiormente il principe Edoardo e la moglie, Sophie di Wessex. Insomma, la royal family appare compatta, decisa a dare man forte alla sovrana. Ma non ci sarà nessuna abdicazione. Il principe Carlo dovrebbe svolgere un ruolo da (quasi) re di fatto, ma la Corona rimane ben salda sulla testa di Elisabetta.

Harry è già volato via

Il grande escluso, per sua volontà, da tutti questi cambiamenti è il principe Harry. Quest'ultimo, rivela una fonte al Mirror, prima del funerale del nonno avrebbe scritto una lettera al padre, in cui gli spiegava le ragioni del suo addio. Harry ha optato per un messaggio, poiché Carlo non avrebbe mai risposto a nessuna delle sue chiamate. Una fonte ha spiegato al giornale: "Ha scritto una nota molto personale a suo padre per provare a sistemare le cose, ma la tensione è ancora alta e le cose non sono si sono risolte esattamente nel modo in cui sperava".

In un primo momento i tabloid hanno anche ipotizzato che il duca di Sussex potesse rimanere in patria fino al compleanno della nonna. Secondo il Daily Mail, però, non sarà così. Harry sarebbe già tornato in California lo scorso 19 aprile. Si sarebbe dato solo il tempo di partecipare ai funerali del nonno, circondato dall’indifferenza dei parenti e a un colloquio di circa due ore con il fratello e il padre. Nessuno sa cosa si siano detti, ma la fretta del duca di riprendere l’aereo non lascia presagire nulla di buono.

Commenti