Russiagate, ex avvocato di Trump condannato a tre anni

Micheal Cohen è stato condannato a tre anni di carcere a seguito delle accuse della procura su dichiarazioni non veritiere nell'ambito del filone di indagine sulle ingerenze russe

Russiagate, ex avvocato di Trump condannato a tre anni

Micheal Cohen, l'ex avvocato del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è stato condannato a tre anni di reclusione nell'ambito dell'inchiesta sul cosiddetto Russiagate. Nonostante la collaborazione offerta agli inquirenti americani, l'avvocato non è riuscito a scampare alle accuse della giustizia Usa, che ha così deciso di condannare il 52enne legale di Long Island.

Cohen aveva raggiunto un accordo con Robert Mueller, il procuratore a capo delle indagini sul Russiagate, per dichiararsi colpevole di "dichiarazioni non veritiere" rilasciate al Congresso riguardo i suoi contatti con i russi durante la campagna elettorale di Trump. Secondo le dichiarazioni rilasciate a un tribunale di New York, i contatti erano serviti per costruire una Trump Tower a Mosca.

Questo accordo è al centro delle indagini di Mueller sulle ingerenze russe nelle scorse elezioni presidenziali. Il presidente Usa, in quell'occasione, definì Cohen "una persona debole", che stava mentendo per avere una pena ridotta. Ma la riduzione di pena non c'è stata. E così, l'ex avvocato di Trump dovrà scontare tre anni di carcere.

Commenti