Lo schiaffo dell'Irak a Renzi: "Siamo pronti a combattervi"

Il presidente della Commissione Difesa del Parlamento iracheno, Hakim Zamili: "Combatteremo tutti coloro che vengono in Iraq senza un motivo legittimo e senza l’autorizzazione del governo"

Dopo le minacce di Hezbollah ai 450 soldati italiani che raggiungeranno Mosul, anche il presidente della Commissione Difesa del Parlamento iracheno, Hakim Zamili, ha definito "irragionevole e illogico" il dispiegamento dei militari italiani a difesa dei lavori di manutenzione della diga, nel governatorato settentrionale di Ninive.

"Abbiamo davvero bisogno dei combattenti italiani?", si è chiesto l’esponente del movimento politico-religioso sadrista, in un comunicato, affermando che le forze irachene sono in grado di proteggere la struttura da sole.

Secondo il politico di Baghdad, sono in atto delle manovre per "tracciare nuovi confini tra sunniti, sciiti, curdi e arabi" e per "dividere l’Iraq con il pretesto della guerra contro Daesh", acronimo arabo di Stato islamico in Iraq e Siria.

Zamili ha anche ricordato che "la mancanza di coordinamento con il governo regionale del Kurdistan" ha permesso l’ingresso "di truppe turche nei campo a Zlican e Bashiq, nell’area di Mosul". Il presidente della commissione parlamentare ha quindi minacciato di "combattere tutti coloro che vengono in Iraq senza un motivo legittimo e senza l’autorizzazione del governo".

Commenti

VittoRoma

Sab, 19/12/2015 - 14:42

Non capisco il titolo... Che ci si puo' aspettare dall'IRAQ in questo frangente?

sorciverdi

Sab, 19/12/2015 - 14:44

Per favore qualcuno spieghi agli Iracheni che noi Italiani NON ABBIAMO MAI ELETTO RENZI che è solamente il frutto di alchimie pseudo-politiche del tutto interne al PD e che nulla hanno a ché vedere con la democrazia. Quindi, poiché Renzi ci è stato imposto, lui non ci rappresenta in alcun modo e, se parla (cosa che purtroppo fa anche troppo spesso), parla a titolo personale.

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Sab, 19/12/2015 - 15:09

POLITICA ESTERA. FORSE SARA' DA SPIEGARE AL SIG. RENZI, CHE PRIMA D'INVIARE UN ESERCITO IN UNO STATO SOVRANO BISOGNA RICHIEDERNE IL PERMESSO. SOLO IN ITALIA E'POSSIBILE ENTRARE SENZA PERMESSO.

agosvac

Sab, 19/12/2015 - 15:45

Ma con quali autorizzazioni internazionali Renzi ha mandato i soldati italiani in Iraq??? Bene fa l'Iraq a richiederne l'immediato richiamo, finché non sono loro stessi a richiederne la presenza. L'Iraq, come del resto la Siria, è un paese sovrano e nessuno può intervenire se non richiesto da loro. La Russia ha avuto l'autorizzazione ad intervenire dal capo del Governo siriano cosa che non hanno avuto nessuno dei paesi occidentali che agiscono in Siria del tutto illegalmente. Forse sarebbe bene che alcuni paesi si rendano conto di ciò che possono fare e di quello che non potrebbero in alcun modo fare.

opinione-critica

Sab, 19/12/2015 - 15:57

Se non vogliono i militari italiani tanto meglio per entrambi. Significa che sono in grado di proteggersi da soli. Meglio così. Se Gentiloni e Renzi vogliono fare da zerbini a Obama vadano loro in Irak. Intanto gli USA e la Nato stanno minacciando i russi che combattono i terroristi; stanno appoggiando la Turchia che aiuta i terroristi. Se la Nato attacca la Russia risponde, periamo che oltre a rispondere in territorio europeo risponda in territorio americano

Aegnor

Sab, 19/12/2015 - 16:37

Pacifisti e girotondini assenti,ovviamente

HappyFuture

Sab, 19/12/2015 - 16:38

Renzi predica bene e razzola male. Matteo è inadeguato! Prima dice che bisogna chiedere i... "permessi" (anche all'Isis, se si vogliono far bombardare) prima di inviare militari, eppoi NON chiede il permesso al governo Iracheno. Insomma, non bisogna essere Zamili per aver capito che si vogliono spartire un pò di Siria e un pò di Iraq: c'è da far posto ai Curdi e c'è da "pacificare" Isis. Facciamo un Buon Natale, Matteo! Ma a noi della diga... "che ce ne fxtte"?

venco

Sab, 19/12/2015 - 17:02

Ma allora Renzi si è preso la briga di riparare questa diga in Iraq senza il consenso del legittimo governo.

NONPIRLA

Sab, 19/12/2015 - 17:11

Un giornale che fa un titolo e un articolo così non è in giornale ma un'accozzaglia di persone incoscienti. Avanti così Sallustri con la tua degna compagna. Dio li fa e poi li accoppia. E Quando l'ex cavaliere ha contribuito con il suo amico pistolero americano ad eliminare saddan ussein era un eroe. Partecipare a una missione ONU come fa or al' Italia per sallustri è un delitto invadere un paese è una prodezza. Complimenti. Mi vergogno per voi

Ritratto di iovotosalvini

iovotosalvini

Sab, 19/12/2015 - 17:28

A) l'appalto non beneficia gli italiani B) nessuno ha votato x mandarceli C) i lavoratori difendeteli in patria Italiana! D) vale più di tutti: fate schifo

silvano45

Sab, 19/12/2015 - 17:37

abbiamo dei ministri la cui incapacità sembra rasentare imbecillità si decide di inviare truppe in un paese sovrano senza consultarlo?Si decide di non identificare i profughi che arrivano perchè cosi fa comodo?si applicano sanzioni alla russia mentre la germania continua a far affari?Abbiamo migliaia di militari in giro per il mondo e non ci invitano mai quando decidono cose importanti?In compenso quando tutti i giorni vanno in tv come le oche starnazzano ai quattro venti.

Anonimo (non verificato)

Joe Larius

Sab, 19/12/2015 - 17:41

Domandina irriverente: da dove vengono i riparatori della diga? Non avete mai provato a riparare qualche diga? Io si.

bruco52

Sab, 19/12/2015 - 18:05

chi se ne frega....portiamo a casa i militari, saranno più utili, e avranno i ringraziamenti degli Italiani....non ci meritano...restassero nella loro melma...bye bye...

alberto_his

Sab, 19/12/2015 - 18:06

Concordo in toto con agosvac, posizione che ripeto da un pezzo. Chi pagherà il contingente occupante? Sempre il contribuente italiano?

Cheyenne

Sab, 19/12/2015 - 18:16

Ha perfettamente ragione. Pinocchietto non fa che minkiate di continuo

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Sab, 19/12/2015 - 18:19

NONPIRLA:17,11 - mi scusi forse lei era tra i tanti che protestava "l'ITALIA ripudia la guerra..." allora, ma ora ritiene giusto che l'ITALIA invada uno stato sovrano. Se missione ONU, perché ci sparano contro?. un'incosciente.

mezzalunapiena

Sab, 19/12/2015 - 18:56

credo sia un diritto sacrosanto del governo rifiutare militari italiani se non autorizzati forse la ministra dovrebbe che il cervello funzioni prima di aprire la bocca.

Linucs

Sab, 19/12/2015 - 18:59

Ma cosa vuoi proteggere, ritardato mentale col cervello pieno di sabbia.

Aleramo

Sab, 19/12/2015 - 19:04

Ma la diga la riparano operai italiani o no? Ed è in zona di guerra o no? E l'Italia non ha il dovere di difendere i suoi operai in zona di guerra? Renzo ha fatto più che bene a mandare l'esercito a difendere gli interessi italiani, anche senza l'autorizzazione di questi signori. Se sono così capaci perché si sono fatti mangiare mezzo paese dall'ISIS? per una volta Renzo ha fatto bene

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 19/12/2015 - 19:21

Quell`IMBRANATO di Renzi dovrebbe interessarsi di più della situazione che abbiamo in Italia e di migliorarla, lasciando che l`EU faccia quello per cui, và tutto quel danaro???

altanam48

Sab, 19/12/2015 - 19:57

Questa gentaglia non vale proprio niente. Io li farei affogare tranquillamente nell'eventuale salto della diga col risultato, sicuro......di averne qualcuno in meno, e senza un centesimo di danno per noi.

aitanhouse

Sab, 19/12/2015 - 19:57

la manutenzione della diga sarà affidata forse ad un'azienda italiana privata che incasserà la parcella per se stessa,quindi tizio incassa e pantalone paga la spesa militare per 18 mesi previsti pari ad oltre un milione di euro per militare,vale a dire 450 parà = circa 500 milioni. IL fatto che i parà vadano solo a proteggere chi lavora è una barzelletta per cui non riusciamo neppure a sorridere; in un caos simile facile che siano coinvolti e ciò diventerebbe un caso gravissimo.

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Sab, 19/12/2015 - 20:15

Aleramo:19,04 - Le consiglio una buona lettura di diritto internazionale, un "tomo" penso che basti. sarà palloso ma interessante.

Maura S.

Sab, 19/12/2015 - 20:23

@ Alerano = innanzi tutto se il paese non ha chiesto aiuto per la loro diga non abbiamo il diritto inviare un contingente italiano. Non abbiamo o il diritto di entrare in casa di qualcuno dove non siamo invitati. In quanto all'abbronzato che si arrangi, ha fatto tanti disastri e non ci conviene ad aiutarlo per farne degli altri.

Ritratto di Rames

Rames

Sab, 19/12/2015 - 20:27

Bisogna togliere il sig.Renzi dal palazzo.Il sogno sarebbbe quello di vederlo scomparire proprio,cosi per magia.

giusemau

Sab, 19/12/2015 - 20:34

comincia molto male..l'avventura irachena...

Ritratto di vraie55

vraie55

Sab, 19/12/2015 - 20:39

la penso come l'Irak e credo di essere "un moderato"

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Sab, 19/12/2015 - 20:54

Cari militari non andate in Irak, se buttasse male i vostri superiori ed il governo vi mollerebbe e butterebbe a mare come fecero coi due marò, dite che non ne avete voglia di andare fino là e preferireste starvene qua in Italia al massimo fatevi mandare, che so, a San Remo, clima secco adatto alla truppa. Se in Italia c'è un'oceano pacifico di burocrati che non fanno un c***o dalla mattina alla sera, anzi fanno solo danni, prendendo stipendi faraonici è giusto che voi non andiate a rischiare e poi per cosa, in fin dei conti è un muro con un pò d'acqua dall'altra parte.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Sab, 19/12/2015 - 22:28

RENZI, il "dittatore" lo puoi fare solo in ITALIA. Ricorda che un PAESE E' SOVRANO e senza autorizzazioni non si può mandare un solo soldato. Ricorda pure che sei ILLEGITTIMO oltre ad essere ZERO in politica Estera. I NOSTRI SOLDATI obbediranno agli ORDINI ma ATTENZIONE. La lezione MARO' da 4 anni ABBANDONATI dai Governi compreso il TUO, è agli occhi di TUTTI gli ITALIANI!

Rotohorsy

Sab, 19/12/2015 - 22:39

Gli Irakeni stessero tranquilli. Gli Italiani non vanno dove sono richiesti, se proprio ci vanno non muovono un dito, figuriamoci se vanno dove non sono richiesti. Impossibile.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Dom, 20/12/2015 - 14:54

Questo governo è figlio di NN..nescio nomen...nessuno ti ha votato...nessuno ti ha legittimato...ci sei stato semplicemente imposto.....

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 20/12/2015 - 23:00

Fatemi capire. Il burattino di Napolitano ha dichiarato che manda truppe in Iraq senza accordarsi con il governo iracheno? Ma che razza di arrogante sprovveduto È STATO MESSO AL GOVERNO DA QUEL MEGALOMANE COMUNISTA DI NAP0LITANO?