Mondo

Usa, razzo esplode in volo sei secondi dopo il lancio

Carico di rifornimenti per la stazione spaziale internazionale, sei secondi dopo il lancio è esploso

Usa, razzo esplode in volo sei secondi dopo il lancio

Sei secondi appena di volo, poi lo scoppio improvviso. E la paura. Un razzo cargo Antares della compagnia Orbital Sciences, con un carico di rifornimenti per la Stazione spaziale internazionale, è esploso subito dopo il lancio dalla base della Nasa di Wallops, in Virginia. L'incidente è avvenuto alle 18.22 di ieri (ora locale). Nessuna vittima per fortuna. L’agenzia spaziale Usa e la Orbital Sciences stanno verificando le cause. "È troppo presto per sapere i dettagli di quello che è accaduto. La nostra attenzione è ora per la sicurezza di coloro che sono coinvolti nel rispondere" all’incidente, afferma Orbital Science, proprietaria del razzo, sottolineando che il razzo ha accusato un "fallimento catastrofico" ma nessuna vittima e danni limitati alla proprietà.

Il razzo era di una società appaltata dalla Nasa e trasportava oltre due tonnellate di materiali. "Il lancio è fallito- ha detto il portavoce Nasa Jay Bolden - non c’è nessuna perdita di vite umane". Il lancio era previsto per ieri ma era stato stato spostato a oggi per problemi tecnici.

Mentre il mondo rimaneva basito di fronte alle immagini dell'esplosione, la Russia ha lanciato nello spazio un razzo che trasportava una navicella carica di rifornimenti per la Iss. Il razzo senza equipaggio, Progress 57, è decollato dal cosmodromo di Baikonur in Kazakistan, alle 10:09 ora di Mosca, trasportando circa 3 tonnellate di rifornimenti per l'equipaggio di E

538em;">xpedition 41 della Stazione Spaziale.

Commenti