Rischia di sprofondare via Diocleziano: un nuovo pericolo dopo la voragine di via Masoni

Un residente ha girato un video e lo ha trasmesso al consigliere regionale Borrelli, il quale si è rivolto al Comune di Napoli affinché intervenga tempestivamente

Rischia di sprofondare via Diocleziano: un nuovo pericolo dopo la voragine di via Masoni

Ancora problemi strutturali e di staticità per le strade di Napoli. Il manto d’asfalto di via Diocleziano si presenta disconnesso in più punti e l’arteria rischia di sprofondare, come è avvenuto in altre zone della città. A segnalare la preoccupante anomalia è stato un residente, che ha inviato un video al consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli. Già in passato via Diocleziano ha subito cedimenti, l’ultimo ad aprile scorso, e, nonostante sia stato rifatto il manto stradale, i disagi si sono ripresentati a distanza di poco tempo. “I problemi – ha spiegato l’esponente politico – sono generati dalle cattive condizioni del sistema fognario. Abbiamo segnalato la situazione al Comune, affinché intervenga in maniera tempestiva, prima che sia troppo tardi e ci sia un crollo come quello di via Ulderico Masoni”.

Una settimana fa in questa strada si è aperta una grande voragine al centro della carreggiata, a pochi metri dagli edifici abitati da centinaia di persone. Alcuni giorni prima erano intervenuti i vigili del fuoco e i componenti della protezione civile per un lieve sprofondamento stradale su un tratto appena interessato dai lavori di rifacimento del manto d’asfalto. I pompieri avevano deciso di chiudere la strada, ma non si è fatto in tempo a prendere una decisione, che l’arteria è sprofondata. I pompieri, quindi, sono stati costretti ad allargare l'area di interdizione, sgomberando alcuni palazzi, con molta gente che è stata costretta a dormire in strada. Via Masoni rientra nella terza municipalità di Napoli, uno dei dieci municipi in cui è suddiviso il Comune di Napoli, istituita assieme alle altre nove con deliberazioni del consiglio comunale partenopeo nel 2005.

Le dieci municipalità sono la suddivisione del Comune partenopeo in sedi municipali di decentramento amministrativo, ex D.lgs. 267/2000. Ogni municipalità ha circa 100mila abitanti, con un presidente, una giunta (composta da tre assessori esterni, un assessore interno, il vicepresidente e il presidente) e un Consiglio di trenta consiglieri. Problemi sono stati segnalati anche lungo il camminamento della baia di Riva Fiorita, dove il maltempo ha distrutto quasi completamente la pavimentazione. Il tratto che costeggia la spiaggia è stato fortemente danneggiato dalle piogge, lasciando frammenti ovunque. Una situazione pericolosa.

Qualora il mare dovesse nuovamente invadere la strada, potrebbe scaraventare questi frammenti di pietre e cemento contro le automobili o addirittura verso le abitazioni. Il camminamento di Riva Fiorita è in condizioni precarie da anni e non è mai stato ristrutturato in maniera completa.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica