Narrativa al femminile, il festival di Matera

Fino a fine mese il «Women's fiction festival»: il mestiere di scrivere e la letteratura voce del mondo

Al via il Women's Fiction Festival, unica manifestazione in Europa interamente dedicata alla narrativa femminile e ospitata a Matera fino a fine settembre prossimi. Nella sua particolare formula, il WFF offre un Congresso Internazionale per scrittori (Matera Writer's Conference: appuntamenti a tu per tu con editor e agenti letterari, briefings for thriller writers, laboratori di scrittura) e una serie di presentazioni di libri e incontri con autori best seller, concerti, premiazioni letterarie aperti al grande pubblico. Il mestiere di scrivere, la letteratura voce del mondo è il tema della prossima edizione. Onirica, critica, fanciullesca, arrabbiata, romantica, fantasiosa, sensuale: è la voce della letteratura nel mondo. Romance, noir, romanzo storico autobiografia, la letteratura racconta quello che accade nell'oggi per leggere il domani, quello che è accaduto ieri per raccontare l'oggi. Tra innovazione e creatività, tra ispirazione e sogno, tra ambizione e mistero, al Women's Fiction Festival scrittrici e scrittori si confrontano sulla forza della parola scritta, avanzando lungo il percorso di chi vive la scrittura e la letteratura come dono e come mestiere.
Tra gli ospiti presenti: Alan D. Altieri, Brunonia Barry, Daria Bignardi, Elisabetta Bucciarelli, Elisabetta Bricca, Paola Calvetti, Mariangela Camocardi, Alessandra Casella, Clarissa Clark, Rachelle Chase, Silvia Di Natale, Luigi Garlando, Linda Ferri, Erica Jong, Cinzia Leone, Mary Leo, Giorgia Lepore, Tiziana Merani, Carlotta Mismetti Capua, Letizia Muratori, Elisabetta Rasy, Sylvia Z. Summers, Giuseppina Torregrossa, Cristina Sivieri Tagliabue, Annamaria Testa.
Ogni anno l'associazione premia inoltre un personaggio di fama internazionale per il suo apporto alla narrativa femminile in Italia e nel mondo con un'opera d'arte creata in loco dal Laboratorio Orafo Materia. Il premio Baccante 2009 è assegnato a Brunonia Barry per il suo esordio nel mercato editoriale con il best seller internazionale, "La lettrice bugiarda", Garzanti editore. Il primo appuntamento è con Luigi Garlando, autore delle serie Gol, scendi in campo con le cipolline, edizioni Piemme, che racconta, in modo divertente i segreti del calcio, gli esercizi da fare durante gli allenamenti. Il secondo appuntamento è con Cristina Sivieri Tagliabue, giornalista scrittrice, autrice dell'inchiesta, "Appena ho 18 anni mi rifaccio, storie di ragazzi, genitori e plastiche", edizioni Bompiani, che affronta lo sconvolgente fenomeno dilagante della chirurgia plastica, tanto desiderata e ottenuta dai teen ager di casa nostra, con la complicità dei genitori. Il terzo appuntamento è dedicato al tema dell'immigrazione e dell'integrazione. La Città di Asterix è un esperimento di story-telling, una storia vera che racconta di un'amicizia sbocciata su un bus arancione, a Roma, una notte vicina al Natale. La giornalista Carlotta Mismetti Capua incontra 4 ragazzini afgani, arrivati a piedi da Tagab, sorridenti. Arrivati a Roma, dopo 5 mesi di cammino. Ma dove stanno andando? Gli allievi delle scuole hanno la possibilità di leggere il Diario di Facebook in formato ebook e, sul blog dedicato alla Città di Asterix, possono rilasciare commenti e recensioni su questo viaggio di coraggio e speranza, immaginando la vita di Akmed, il protagonista principale, insieme ai suoi amici in giro per il mondo.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.