Nazionale

Le Iene cercano la bidella pendolare, lei non si fa trovare

Anche le Iene sul caso della bidella pendolare Giuseppina, ma non riescono a trovarla. Poi la telefonata di un'amica: "Non è in grado di gestire la situazione"

Le Iene cercano la bidella pendolare, lei non si fa trovare

Si continua a parlare di Giuseppina Giuliano, la bidella di 29 anni che aveva raccontato di fare la pendolare tutti i giorni tra Napoli e Milano per colpa del caro-affitti. Il prezzo per un appartamento e per le utenze, aveva dichiarato la giovane, l'avevano convinta ad abbandonare l'idea del trasferimento nel capoluogo meneghino, dove aveva trovato lavoro.

La storia ha in breve fatto il giro del Paese, scatenando polemiche ma anche tanti dubbi. Non tutti, infatti, hanno creduto alla veridicità del racconto di Giuseppina.

Ora intervengono le Iene

La storia di Giuseppina è vera? A volerci vedere chiaro adesso sono pure le Iene. Nell'ultimo servizio, l'inviato Michele Cordaro ha raggiunto il capoluogo meneghino proprio per cercare la bidella.

Per prima cosa, Cordaro si è recato in stazione, dato che Giuseppina ha affermato di fare tutti i giorni la spola Napoli-Milano. Nessuna traccia, però, della bidella. L'inviato si è allora presentato presso il liceo artistico Boccioni di piazzale Arduino in cui la 29enne starebbe prestando servizio. Anche lì, tuttavia, non è stato possibile rintracciate la giovane e i suoi colleghi si sono rifiutati di lasciare dichiarazioni.

A parlare con le Iene, tuttavia, sono stati gli studenti. Qualcuno ha affermato di aver effettivamente visto Giuseppina Giuliano sul posto di lavoro almeno fino a settembre. Altri hanno dichiarato di averla scorta all'esterno dell'istituto. "Lei è presente, comunque, non è che fa assenze particolari", ha affermato uno dei ragazzi. "Ogni tanto ci capita di parlarle...", ha aggiunto un altro. "Io l'ho vista parecchie volte, che poi faccia delle assenze, è vero", è quanto dichiara un insegnante. Insomma, una gran confusione.

Indagando più a fondo, le Iene hanno scoperto anche altro, ossia che Giuseppina, per un certo periodo di tempo, ha soggiornato in un ostello a Milano. Alcuni insegnanti dichiarano infatti che la bidella aveva soggiornato in una struttura, lo scorso anno. Non è stata, dunque, sempre pendolare. L'ipotesi che pare più probabile, al momento, è che la 29enne si trovi in congedo.

Michele Cordaro è stato successivamente contattato da un'amica di Giuseppina, la quale ha chiesto all'inviato di lasciare in pace la 29enne. In questo momento, infatti, la giovane bidella, che afferma di aver sempre raccontato la verità, non sarebbe in grado di gestire il clamore mediatico e per tale ragione starebbe evitando le telecamere.

Le polemiche

Subito dopo le prime dichiarazioni di Giuseppina, in effetti, si è sollevato un certo polverone. In tanti hanno dubitato delle sue parole, mettendosi addirittura a fare i conti.

Giuseppina ha raccontato di percepire uno stipendio da 1.165 euro, e che la spesa da pendolare che si aggira sui 400 euro al mese, si è rivelata essere la più economica per la sua condizione.

Molti le hanno però dato della bugiarda, altri l'hanno attaccata sui suoi profili Facebook e Instagram, motivo per cui la 29enne si adesso trincerata in un fermo silenzio. "Non me la sento di uscire di casa. Mi sento sotto assedio", avrebbe detto ai responsabili della scuola milanese, chiedendo qualche giorno di permesso.

Commenti