Nazionale

Sisal: tutti i proventi dell'estrazione straordinaria a sostegno dell'Emilia Romagna

Parte anche la raccolta fondi di donazioni spontanee nella rete degli oltre 37mila punti vendita. Il ceo Francesco Durante: "Con queste iniziative ci auguriamo di poter dare un reale e concreto contributo per accelerare il ripristino di una situazione di normalità”

Sisal: tutti i proventi dell'estrazione straordinaria a sostegno dell'Emilia Romagna

Ascolta ora: "Sisal: tutti proventi dell'estrazione straordinaria a sostegno dell'Emilia Romagna"

Sisal: tutti proventi dell'estrazione straordinaria a sostegno dell'Emilia Romagna

00:00 / 00:00
100 %

In seguito alla decisione del Governo di istituire un’estrazione settimanale straordinaria del SuperEnalotto e destinare le maggiori entrate erariali a favore delle popolazioni colpite dalle alluvioni in Emilia-Romagna, Sisal ha deciso di devolvere i proventi che deriveranno dall’estrazione aggiuntiva, dalla data di avvio fino al 31 dicembre 2023, per supportare concretamente le iniziative a favore dei territori colpiti.

“Ci sentiamo fortemente responsabilizzati nel mettere a disposizione tutta la nostra esperienza e competenza nella gestione del SuperEnalotto - spiega Francesco Durante, ceo di Sisal Spa - per sostenere in un momento di così grande difficoltà e nel miglior modo possibile il Governo, Adm, le Istituzioni locali e la comunità dell’Emilia-Romagna”.

Per consentire a tutti di contribuire a iniziative che possano mitigare il disagio della popolazione colpita dall’alluvione, Sisal metterà inoltre a disposizione la propria rete di oltre 37.000 punti vendita per raccogliere donazioni spontanee sia da parte dei ricevitori, che dei loro clienti. Allo stesso tempo tutti i dipendenti Sisal saranno coinvolti in una raccolta fondi nell’ambito del progetto di solidarietà aziendale WeDo.

“Con l’attivazione di queste iniziative – prosegue Francesco Durante - ci auguriamo di poter dare un reale e concreto contributo per accelerare il ripristino di una situazione di normalità in Emilia-Romagna”.

Commenti