Nei simboli colpiti la sfida a Putin

Gli ordigni sono stati collocati "a tema", con un duplice riferimento simbolico: sotto la Lubianka, sede dei servizi segreti russi (da dove viene Putin) e su un vagone della metro che si chiama Krasnaja strela - Stella rossa - proprio come il tradizionalissimo treno diretto da Mosca a San Pietroburgo (città natale di Putin)

Nei simboli colpiti la sfida a Putin

Mosca - Gli attentati nella metropolitana a Mosca "sono una sfida diretta a Vladimir Putin". Non è infatti un caso che una delle due esplosioni sia avvenuta proprio nella stazione della metro sotto la Lubianka, sede dei servizi segreti russi da cui viene lo stesso Putin. Lo afferma il professor Kirill Koktysh, docente di teoria politica all’Università Mgimo di Mosca in un’intervista ad Apcom. Gli ordigni sono stati collocati "a tema" questa volta, con un duplice riferimento simbolico.

Tutti i simboli scoppiati "È fin troppo chiaro il richiamo pietroburghese" dice il professore. "Uno dei due ordigni era su un vagone della metro che si chiama Krasnaja strela - Stella rossa - proprio come il tradizionalissimo treno diretto da Mosca a San Pietroburgo (città natale di Putin). Palese è la sfida al premier e la sua delegittimazione: tutto nel pieno centro del sistema. Tutti i simboli sono scoppiati".

Caricamento...

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento