Tarassaco, l'erba alleata degli over 60: i benefici

Il tarassaco non è soltanto la colorata pianta che caratterizza le aree verdi dello Stivale, ma anche un'alleato della salute: ecco tutti i suoi benefici per gli over 60

Tarassaco, l'erba alleata degli over 60: i benefici

Chi l'avrebbe mai detto che una pianta selvatica tanto diffusa come il tarassaco potesse racchiudere così tante proprietà benefiche?. Eppure questo colorato fiore è un vero alleato per la salute, in particolare per gli over 60, sempre attenti al proprio benessere.

Il tarassaco vanta una diffusione capillare su tutto lo Stivile, grazie alla sua natura rustica e alla crescita spontanea pressoché ubiquitaria. Eppure questa erba, dalle foglie seghettate e dall'infiorescenza gialla, è una vera alleata del benessere, tanto da trovare spazio sia in campo medico che alimentare. Ecco le sue incredibili proprietà.

Tarassaco, caratteristiche e origine

Pianta erbacea perenne, il tarassaco riesce ad ambientarsi ovunque, anche all'interno delle crepe dei marciapiedi dove cresce con tenacia e resistenza. Originario dell'Europa e dell'Asia, è molto diffuso nei paesi mediterranei - Italia compresa - dove prolifera indisturbato. Il suo fiore giallo è una presenza indiscussa delle aree verdi, in grado di colorare prati e giardini, per poi evolvere nei caratteristici soffioni.

Noto anche come dente di leone, per la particolare forma dentellata delle foglie, vanta una serie di nomignoli che si alternano da regione a regione. I senior conosceranno storie e nomi alternativi di questa piantina vivace, come ad esempio il romantico "girasole dei prati", per la capacità di orientarsi secondo la luce solare. Ma anche "orologio del pastore", per la capacità di aprire i petali al mattino e chiuderli al tramonto, oppure "barometro del pastore", perché il volo dei suoi semi può predire l'arrivo della tempesta.

Il tarassaco non è solo una pianta colorata e affascinante da osservare, ma è anche un'erba commestibile e un ottimo rimedio officinale. Del dente di leone si ha traccia sin dall'antichità, sia come decotto che come prodotto depurativo: gli arabi lo utilizzavano per ripulire il sangue, mentre i cinesi lo impiegavano per disintossicare gli organi.

Proprietà e utilizzo della pianta amata dagli over 60

Noto come Taraxacum officinale, e parte integrante della famiglia Composite o Asteracee, è conosciuto anche come dente di leone. Come accennato, è molto utilizzato sia per uso alimentare che come rimedio fitoterapico ed è particolarmente indicato per gli over 60.

Non a caso, la pianta è edibile in tutte le sue parti è assicura un buon quantitativo di fibre, vitamine A e C e carotenoidi, potassio, magnesio, fitosteroli utili per abbassare il colesterolo e antiossidanti naturali. Un prodotto valido sia crudo che cotto, sia in versione decotto e infuso che essiccato, oppure assunto come integratore o tisana. Tra le proprietà e i benefici del tarassaco:

  • stimola la diuresi se assunto come contorno cotto al vapore;
  • l'utilizzo della radice migliora le capacità epatiche e un'adeguata produzione di bile;
  • decongestiona e disintossica il fegato;
  • riduce il colesterolo e ne favorisce l'eliminazione biliare;
  • stimola l'attività pancreatica;
  • migliora il benessere della flora intestinale;
  • abbassa la pressione;
  • agisce sulla ritenzione idrica e sulla cellulite;
  • agevola una buona digestione;
  • potenzia il sistema immunitario.

Il tarassaco si può consumare fresco durante la primavera oppure essiccato come surrogato del caffè, mentre con i fiori si può realizzare una gustosa marmellata o uno sciroppo dolcificante. Si può assumere come infuso, decotto o tisana, ma è controindicato per chi soffre di acidità gastrica, calcoli biliari, reflusso, gastrite, problemi renali e in associazione ad alcuni farmaci. Inoltre potrebbe favorire fenomeni allergici, per questo è meglio non improvvisarsi ma chiede consiglio al medico curante e al proprio erborista.

Commenti