Ilary vuole separarsi da Totti al più presto. La richiesta per accelerare la causa di divorzio

Ilary Blasi ha presentato una richiesta speciale per accelerare i tempi con l'unico fine di ottenere il divorzio entro l'autunno

Ilary vuole separarsi da Totti al più presto. La richiesta per accelerare la causa di divorzio
00:00 00:00

Ilary Blasi freme per divorziare ufficialmente da Francesco Totti. A poche ore dal nuovo confronto in aula (domani, 31 maggio i due ex coniugi sono attesi in tribunale a Roma) è emerso che la conduttrice ha presentato una richiesta speciale per accelerare i tempi con l'unico fine di ottenere il divorzio entro l'autunno.

La richiesta di Ilary Blasi

"La conduttrice televisiva ha avanzato la richiesta di sentenza parziale di separazione", fa sapere Repubblica, spiegando che si tratta di una decisione che "incide sullo status di marito e moglie". Di fatto, Ilary non vuole più essere legalmente considerata la consorte di Francesco Totti a due anni dall'annuncio di addio fatto con una nota disgiunta. L'intento della Blasi e dei suoi legali è quello di anticipare i tempi che, in caso contrario, si sarebbero protratti almeno di un altro anno.

Grazie alla richiesta di sentenza parziale il giudice, che si occupa del caso Totti-Blasi, dovrà decidere velocemente anche su altre questioni di non poco conto come l'assegnazione della villa dell'Eur, dove vive Ilary Blasi con le figlie, l'affidamento dei tre figli e il fantomatico assegno di mantenimento (pari a 12.500 euro mensili) che l'ex capitano della Roma versa già da oltre un anno all'ex moglie. Tre punti che erano stati concordati con una sentenza provvisoria un anno fa. La richiesta di sentenza parziale di separazione, inoltre, consentirà alla coppia di accelerare i tempi anche per la fase successiva a quella della separazione, il divorzio definitivo.

Totti - Blasi di nuovo in tribunale

Con lo scioglimento ufficiale del matrimonio il Pupone e Ilary sarebbero liberi di potersi risposare con i rispettivi compagni e, in questo senso, le voci circolano con insistenza da settimane. La mossa a sorpresa della conduttrice romana - che in questo momento si trova in Giappone con il compagno Bastian Muller - è stata compiuta un mese fa nel massimo riserbo e solo oggi, a poche ore dal nuovo scontro in aula, è arrivata all'orecchio della stampa. In merito alla richiesta di accelerazione dell'iter, la sentenza non tarderà. "Il tribunale civile di Roma si esprimerà, presumibilmente, nei tempi della giustizia italiana, cioè in autunno", conclude il quotidiano.

Sul fronte degli addebiti, invece, la partita tra Totti e Ilary è ancora aperta.

Nell'udienza del 31 maggio gli avvocati delle due parti presenteranno l'elenco dei testimoni chiamati a parlare in aula e il giudice dovrà stabilire chi convocare a testimoniare. Entrambi i coniugi chiedono l'addebito all'ex per il tradimento subito, ma i giudici avranno bisogno di tempo per emettere la sentenza che chiuderà definitivamente la vicenda.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica