Personaggi

“Potrebbe tatuarsi la parola ‘scusami’”. L'ultimo affondo contro Fedez su Orlandi

Non si fermano le polemiche sulla risata del rapper: anche Andrea Purgatori contro il rapper

“Potrebbe tatuarsi la parola ‘scusami’”. L'ultimo affondo contro Fedez su Orlandi

Non si placano le polemiche su Fedez dopo la risata scomposta del rapper durante una puntata di Muschio Selvaggio dedicata a Emanuela Orlandi. Due battute che il marito di Chiara Ferragni avrebbe voluto fossero di black humor ma che per la maggior parte degli utenti social che hanno visto il video erano semplicemente di cattivo gusto. Nel frattempo Fedez è tornato sui social questo pomeriggio ma senza fare riferimenti a quanto accaduto ma mostrando dei teneri video con i suoi figli. Ma delle scuse, che in tanti chiedono, non c'è traccia.

Gianluigi Nuzzi ha rivelato questa mattina, in collegamento con Pietro Orlandi, che il rapper ieri sera si è messo in contatto con il fratello di Emanuela Orlandi per scusarsi e l'uomo, nonostante si sia detto dispiaciuto, ha accettato le scuse del rapper. Come ha detto Pietro Orlandi, Fedez si è comportato come un ragazzino immaturo, lasciando intendere che non ci si possa aspettare molto altro da lui. Ma il resto degli utenti non sembra accontentarsi di quelle scuse e le aspetta ancora pubbliche, anche se difficilmente a questo punto arriveranno. Anche il giornalista e conduttore tv, Andrea Purgatori, sembra essere d'accordo con la necessità che Fedez chieda scusa pubblicamente ma sottolinea che una semplice parola, dopo quanto detto, non sarebbe sufficiente davanti alla gravità di quanto fatto.

"Ridere della storia di Emanuela Orlandi è una cosa brutta. Non bastano le scuse a parole. Forse, tra i tanti tatuaggi, potrebbe tatuarsi la parola ‘Scusatemi’", ha detto il conduttore in un video di La7, che non lascia troppo spazio all'immaginazione. La rabbia social contro Fedez è crescente e sono in tanti ora a chiedere che al rapper venga tolto lo spazio dopo il telegiornale di Rai2 durante il festival di Sanremo, dove dovrebbe sbarcare proprio il podcast della discordia, Muschio Selvaggio. Sono tanti a credere che non sia corretto confermare quello spazio alla luce di quanto accaduto, anche perché potrebbe accadere lo stesso durante la messa in onda su Rai2. Tuttavia, questa ipotesi è da escludere, perché Muschio Selvaggio è un prodotto registrato, quindi prima di andare in onda è probabile che verrà sottoposto a uno stretto controllo. Ma proprio alla luce di questo, in tanti si chiedono perché non sia stato cancellato dal video trasmesso.

Commenti