Cultura e società

"Avevo paura che Meghan soffrisse come mamma"

Preceduto da un nuovo trailer, l'attesissimo documentario di Netflix sul principe Harry e Meghan Markle uscirà giovedì

"Avevo paura che Meghan soffrisse come mamma"

Preceduto da un nuovo trailer, l'attesissimo documentario di Netflix sul principe Harry e Meghan Markle uscirà giovedì, due giorni dopo la serata di gala a New York (che si terrà oggi), in cui ai Sussex sarà consegnato il premio «Ripple of Hope» per la loro presa di posizione contro il razzismo. Il trailer, che fa seguito a quello che ha guastato la festa al viaggio americano del principe William e della moglie Kate, conferma le preoccupazioni della casa reale: «C'è una gerarchia nella famiglia», dice Harry. «Ci sono fughe di notizie, ci sono anche fughe di notizie inventate. È un gioco sporco».

Harry parla anche delle difficoltà della madre Diana a inserirsi nella «Firm», parla del «dolore e della sofferenza delle donne che sposano membri di questa istituzione» e afferma di esser stato «terrorizzato» nei primi tempi del matrimonio: «Non volevo che la storia si ripetesse». I primi tre episodi saranno disponibili l'8 dicembre, con gli altri tre a una settimana di distanza. E così, con un chiaro riferimento alla madre Diana e alla moglie Meghan, il principe Harry torna a denunciare «la pena e la sofferenza» per le donne che si sposano nella famiglia reale britannica, nello spot per la serie di Netflix sulla coppia che ha deciso di voltare le spalle ai reali. «Ero terrorizzato, non volevo che la storia si ripetesse. Nessuno sa la piena verità, noi la conosciamo». Netflix ha pubblicato lo spot di quella che promette essere «una serie senza precedenti ed ampiamente documentata», con Harry e Meghan - questo il titolo della serie - che «mostreranno l'altro lato della loro love story». Nello spot vi sono anche estratti di altri intervistati che, parlando dell'ostilità della corte verso Meghan, affermano che «è stata una questione di odio e di razza. C'è stata una guerra a Meghan per favorire l'agenda di altre persone», dice un altro. «È veramente difficile guardare indietro e chiedersi, cosa diavolo è successo?». Le lacrime di Meghan nel trailer hanno così turbato la prima visita in otto anni negli Usa della coppia reale. La tre giorni di Boston avrebbe dovuto cancellare, la catastrofe di pubbliche relazioni che fu il viaggio di William e Kate la scorsa primavera nei Caraibi. Ma Harry e Meghan hanno guastato la festa.

Commenti