Elezioni politiche 2022

Al centrodestra 237 deputati e 115 senatori: ecco come sarà il nuovo Parlamento

Il centrodestra avrà la maggioranza assoluta in entrambi i rami del Parlamento, rispettivamente con il 'quorum' oltre quota 36 a Montecitorio e 14 a Palazzo Madama

Al centrodestra 237 deputati e 115 senatori: ecco come sarà il nuovo Parlamento

Il centrodestra avrà la maggioranza assoluta in entrambi i rami del Parlamento. In attesa dei risultati definitivi, vediamo quando hanno preso le singole coalizioni e quanti parlamentari hanno eletto i vari partiti.

Quando sono state scrutinate 61394 sezioni su 61417, alla Camera, la coalizione di centrodestra vince con il 43,79% mentre quella di centrosinistra si ferma al 26,13%. Fuori dai due poli, non riescono a superare lo sbarramento del 3%, Italexit che si ferma all'1,9% e Unione popolare all'1,43%. Al Palazzo Madama, quando sono state scrutinate 60.375 su 60.399, il centrodestra si attesta al 44% contro il 26% del centrosinistra. Anche in questo caso non raggiungono il quorum del 3% sia Italexit sia l'Unione Popolare di Luigi De Magistris.

Chi sono tutti gli eletti alla Camera nei collegi uninominali

Chi sono tutti gli eletti alla Camera nei collegi plurinominali

Chi sono tutti gli eletti al Senato nei collegi uninominali

Chi sono tutti gli eletti al Senato nei collegi plurinominali

La composizione dei seggi

Alla Camera, nei collegi plurinominali, Fratelli d'Italia, con il 26% dei consensi, ottiene 69 deputati. Decisamente molto più staccata c'è la Lega che, con l'8,7%, porta a Montecitorio 23 deputati. Subito dietro c'è Forza Italia con l'8,1% che elegge 22 deputati. Noi Moderati, essendosi fermata allo 0,9% e non avendo superato la quota del 3%, non elegge nessuno attraverso i listini proporzionali. Nei collegi uninominali, invece, il centrodestra porta a casa 121 eletti, di cui 2 eletti nelle circoscrizioni estere per un totale di 237 seggi complessivi. Considerando la quota di seggi proporzionali, il Pd, con il 19% dei voti, elegge 57 deputati. Verdi e Sinistra Italiana ottiene il 3,6% e 11 deputati. +Europa, al momento, è al 2,8% ma ha chiesto il riconteggio dei voti nella speranza di superare il 3% e vedersi ripartire una quota aggiuntiva di eletti. Impegno Civico si ferma allo 0,6% e, come Noi Moderati, rimane a secco di parlamentari alla Camera. Il centrosinistra vince solo 12 collegi uninominali in Italia di cui 4 all'Estero per un totale di 80 seggi. Il Movimento Cinque Stelle, con il 15,4%, prende 41 seggi nei collegi plurinominali e 10 nei collegi uninominali (di cui 1 all'Estero). La lista Azione-Italia Viva si ferma al 7,8% e ottiene 21 seggi, tutti nel plurinominale. Nella circoscrizione estera viene eletto anche un rappresentante della lista MAIE (Movimento associativo italiani all'estero).

Al Senato della Repubblica, Fratelli d'Italia, col 26%, conquista 34 seggi, mentre la Lega si ferma all'8,8% che corrisponde a 13 senatori. Forza Italia, con l'8,2%, elegge 13 senatori. Lo 0,9% preso da Noi Moderati non basta a porta a Palazzo Madama dei propri rappresentanti con i listini proporzionali. Nei collegi uninominali, il centrodestra elegge 56 senatori. Il Pd, col 19%, si ferma a quota 31 seggi, mentre Fratoianni e Bonelli, grazie al loro 3,5%, eleggono 3 senatori. Nel complesso, compreso anche i 5 seggi vinti nei collegi uninominali, il Pd ha esultato di gioia. Il 15,5% del M5s, pari a 23 eletti, consentirà a Beppe Grillo di cantare vittoria, visto e considerato che il M5S vince anche 5 collegi uninominali.

Commenti