"Hanno confuso gli italiani...". Ecco tutte le colpe dei virologi

Le posizioni che polarizzano di più sui social sono anche quelle che generano maggiore preoccupazione. E così tra gli italiani monta la paura

Si sono accapigliati sin dall'inizio. L'uno contro l'altro. E pure contro se stessi. Dieci mesi di dichiarazioni, smentite, retromarcia, zuffe. E loro, quegli uomini di scienza che si sono trovati faccia a faccia con il virus, sono diventati "prime donne" corteggiate dai media, seguiti da decine di migliaia di follower sui social e onnipresenti su radio, televisioni e quotidiani fino via via a polarizzarsi in uno scontro che troppo sbrigativamente è stato descritto tra "catastrofisti", che spingono per misure liberticide, e "negazionisti" che invece chiedono una narrazione diversa della pandemia e misure più adeguate a quanto sta realmente accadendo. Sul web stanno avendo la meglio i primi. Tanto che, come rilevato da Spin Factor, che per ilGiornale.it ha realizzato in esclusiva un'analisi sul sentiment degli italiani, nella wordcloud delle 50 parole più ricorrenti nelle conversazioni sul coronavirus accanto a Covid spicca paura.

Lo scontro costante tra scienziati

"La scienza ha bisogno di un confronto sereno e di ricercatori che hanno la modestia di poter cambiare opinione - spiegava tempo fa al Giornale.it Maria Rita Gismondo, direttrice responsabile di Microbiologia Clinica Virologia e Diagnostica dell'ospedale Luigi Sacco di Milano - chi ha usato la scena con insulti si è, di fatto, autoescluso dal dialogo scientifico". Il punto è che da quando in Italia è esplosa l'epidemia non abbiamo mai assistito a un "confronto sereno". Si è subito saliti sul ring. C'è un'intervista da cui partire e l'ha rilasciata Andrea Crisanti il 24 febbraio. Come ripercorso ne Il libro nero del coronavirus (clicca qui), che all'argomento dedica un capitolo sui "cattivi maestri", è da poco atterrato a Melbourne per partecipare a un congresso, ma di lì a poco tornerà al laboratorio dell’ospedale di Padova, centro di riferimento regionale per i test di individuazione del coronavirus. "Questo coronavirus è altamente infettivo – spiega – una sola persona ne contagia almeno altre quattro, forse pure cinque. Per altri virus è inferiore: uno, al massimo due". Rilette oggi queste dichiarazioni non fanno né caldo né freddo. Suonano come ovvietà. Ma in quei giorni, quando cioè il virus ha appena iniziato a colpire il Nord Italia mettendo in ginocchio il Lodigiano e la provincia di Padova, in ambienti accademici il mood è minimizzare il più possibile.

Una popolazione senza consapevolezza

"Nel corso di questi mesi abbiamo assistito ad una fortissima presenza mediatica da parte di virologi, esperti, responsabili di grandi strutture ospedaliere, che spesso hanno espresso opinioni contrastanti", spiega al Giornale.it Tiberio Brunetti, fondatore e amministratore di Spin Factor. "Questo - continua - non ha aiutato, soprattutto nella fase precedente la prima fase, a generare nella popolazione una consapevolezza esatta di quanto stava per accadere". Il paradosso tocca il suo apice nella scelta del governo di non inserire nemmeno un virologo nella folta schiera di tecnici che gli siedono accanto al premier Giuseppe Conte a gestire l'emergenza sanitaria. Anziché vederli in giro per le tivù, forse sarebbe stato meglio arruolarli nella task force del governo. E forse sarebbe stato anche meglio definire "virologo" chi virologo non è. "Voi giornalisti avete definito virologi tutti gli esperti intervistati, anche professionisti che nulla hanno a che vedere con la virologia", spiega Giorgio Palù, professore emerito dell'Università di Padova. "Questa non è stata una corretta informazione per la popolazione che incolpa proprio questi virologi di idee contraddittorie e di battibecchi sui media che confondono e disorientano".

La confusione alleato del virus

Purtroppo il risultato di questi continui scontri tra uomini di scienza ha contribuito a sollevare un una polverone mediatico ingenerando tra gli italiani una forte confusione. E "la confusione - ci spiega Brunetti - è il principale alleato del virus". Per capire meglio l'impatto dei "virologi" sull'opinione pubblica, Spin Factor ha scandagliato i social network analizzando post e commenti. Sono state messe sotto la lente di ingrandimento oltre 400mila occorrenze dalle quali sono state estrapolate le opinioni in forma di sentiment positivo, neutro e negativo ed è stata stilata una sorta di classifica dei volti che impattano maggiormente sui social. Sul podio troviamo Andrea Crisanti col 38,1% di sentiment positivo, Pier Luigi Lopalco (36,5%) e Silvio Brusaferro (33,2%). In coda Fabrizio Pregliasco (27,8%), Roberto Burioni (27,3%) e Matteo Bassetti (24,8%). Ma attenzione a leggere queste percentuali. Perché, come spiega Brunetti, "non si tratta ovviamente di una classifica sull'affidabilità dei vari esperti, ma su quale percezione generano sugli utenti della rete". Chi crea maggiore ingaggio e quindi polarizza di più, è anche "chi genera più preoccupazione". Non a caso accanto a Covid, nella wordcloud delle 50 parole più riccorrenti, troviamo termini come paura, tamponi, casi, morti, emergenza, ospedali, decessi e così via.

Un campanello d'allarme per Conte

"A maggio in poi, dopo una prima fase in cui le persone erano polarizzate sull'emergenza sanitaria, le persone si sono concentrate sull'emergenza economica", spiega Brunetti illustrando l'analisi condotta da Spin Factor. Con l'avvento della seconda ondata, gli italiani hanno ripreso a preoccuparsi per l'emergenza sanitaria. A breve, però, torneranno a guardare con preoccupazione alla crisi economica che sta divorando il sistema Italia. "E quello sarà il vero campanello d'allarme per la tenuta del Paese". Quanto rilevato sui virologi, si rflette anche sulla popolarità di Conte. Durante la fase 1, quando usava dichiarazioni molto più nette, il presidente del Consiglio aveva sfondato la soglia del 40%. Ora che la situazione è molto più complessa, con l'Italia colorata di rosso, arancione e giallo, il sentiment positivo nei suoi confronti è crollato. Un altro campanello d'allarme che dovrebbe mettere in guardia Palazzo Chigi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 11/11/2020 - 10:07

Dando per scontato la sua efficacia,la sua durata,e la sua non pericolosità(sperimentazione frettolosa),per le eventuali "schifezze" che sono normalmente introdotte nei vaccini(pare che questo non ne abbia),con effetti collaterali particolarmente debilitanti alla somministrazione,e invalidanti nel tempo percentualmente significativi,spiegatemi come ci si potrà fidare che il vaccino sia iniettato in condizioni "efficaci",quando questo vaccino deve essere conservato a -70-80°C(prodotto,viaggiare,tenuto nei magazzini doganali,trasportato all'Ospedale,tenuto in Ospedale,iniettato....)....Qualcuno se lo immagina?.... Vi ricordate la storia dei "surgelati",all'inizio della loro diffusione?....E qui siamo a -18-20°C.....Ora parliamo di -70-80°C......Sapete cosa significa garantire una catena del freddo,del genere,a questa temperatura,per quantità/dosi del genere?...Evidentemente NO!!!....

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 11/11/2020 - 10:10

Altro dettaglio:il "vaccino" è stato testato su "volontari" di quale fascia di età?....Volontari di 70 e più anni?....Volontari di 70 e più anni,"sani" come un pesce,o con 2-3-4 patologie invalidanti?........Quelli che dovrebbe proteggere?...Quelli per cui il "covid" è 28 volte più pericoloso,di quelli sotto i 70anni?....NO?....Non è andata così?....Lo hanno sperimentato solo su persone sotto i 50 anni,senza patologie,quelli a cui il "covid" non fa niente?(allora a cosa serve il vaccino).....Detto questo,Voi ultrasettantenni,con 1-2-3-più patologie invalidanti,vi sentite sicuri?......Contenti voi!!!.....Qualcuno,si pone queste domande?

Tobi

Mer, 11/11/2020 - 10:10

Per me, tra gli "esperti" più televisivi hanno fatto malissimo (per usare un eufemismo) burioni, pregliasco, crisanti, e galli. Ps. Normalmente inizio i cognomi con la maiuscola, ma in questo caso, lascio perdere, non vale neanche la pena pigiare il tasto freccia in alto.

amicomuffo

Mer, 11/11/2020 - 10:10

io non ho paura, tanto di qualche cosa prima o poi dovrò morire...io sono furioso per l'incapacità e la mancanza di un briciolo di umiltà dei virologi che dicono tutto ed il contrario di tutto andando l'uno contro l'altro e di non ammettere, alzando la mano di non averci capito un emerita H. Di una massa di incapaci al governo che pur avendo tempo per sistemare le cose si sono baloccati in vacanze, monopattini, banchi a rotelle e chi più ne ha più ne metta....ed ora come risolvono? Rinchiudendo di nuovo la gente in casa! Siete degli incapaci...fossi un vostro genitore mi vergognerei anche.

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Mer, 11/11/2020 - 10:14

Si, certo, tutta colpa dei virologi. I giornali e le reti televisive non hanno colpe?

ruggerobarretti

Mer, 11/11/2020 - 10:21

A mio modestissimo parere il problema non sono i "virologi" o presunti tali, ma l'intero apparato della comunicazione. Tutti i media hanno adottato, come spesso accade in Italia, una campagna mediatica asfissiante, volutamente esagerata, per nulla chiara che non poteva non creare questa situazione di psicosi.

savonarola.it

Mer, 11/11/2020 - 10:23

Io, tra le paure infondate degli italioti, aggiungerei anche il ritorno del fascismo. Ma agli incapaci al governo anche questa paura fa comodo.

moichiodi

Mer, 11/11/2020 - 10:31

Un po’ di promozione commerciale non guasta. “Hanno confuso....” meno male che qualcuno chiarisce. Comunque si da sempre l’idea che che la colpa sia di Conte dei comunisti dei virologi. Il virus viene sempre messo sullo sfondo come se non centrasse nulla.

Ritratto di veronika

veronika

Mer, 11/11/2020 - 10:33

no, no, va tutto bene madama la marchesa. gli ospedali sono affollati di pazzi ipocondriaci. al limite muore qualche anziano. le scuole sono sicure e i bambini sono immuni per definizione.

ST6

Mer, 11/11/2020 - 10:40

Avete scritto GiuseppE. È Giuseppi, correggete subito.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 11/11/2020 - 10:49

@ANGELO LIBERO 70 - si, quell idi sinistra si, e sono la srtagrande maggioranza. Hai ragione, ma devi ammetterlo, ossiafinisci la frase, manca la parola sinistri.

giulio1963

Mer, 11/11/2020 - 11:06

I virologi sono stati portati alla ribalta da TV e giornali che non vedevano l'ora di avere un argomento che attraesse i più suggestionabili. Per quanto riguarda il fascismo, la situazione attuale è molto simile a quella che permise a Mussolini di andare al potere, governo incapace e debole e situazione economica grave, ma ricordiamoci che il fascismo aveva radici nell'estrema sinistra, ala politica che questo governo non sta in alcun modo contrastando, come dimostrano i centri sociali che, mentre vengono date le multe a fidanzati e negozianti, sono liberi di tenere aperto e organizzare feste.

jaguar

Mer, 11/11/2020 - 11:09

Più che confusione è terrorismo e c'è stato da parte di tutti, virologi, media e governo.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 11/11/2020 - 11:24

Chi ha confuso ha confuso, amen. La rabbia mi viene solo pensando ai cinesi che hanno creato il guaio al mondo intero.

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Mer, 11/11/2020 - 11:28

perché... media e giornali non hanno e stanno facendo lo stesso?

Valvo Vittorio

Mer, 11/11/2020 - 11:38

Siamo stati "catapultati" sulla terra dopo gli animali e vegetali inclusi. All'inizio abbiamo imitato gli animali dopo ci siamo resi autosufficienti inventandoci le discipline e le furbizie oggi particolarmente note. La politica si dice è l'arte del possibile, ma aggiungo qualora si presuma di cambiare i processi naturali. Pertanto asserire che noi umani siamo la causa degli squilibri naturali è solo congettura.

Gio56

Mer, 11/11/2020 - 11:55

moichiodi,chi è che sta gestendo la pandemia in questo momento? Logico che la gente se la prende con Conte ed il suo governo,con chi dovrebbe prendersela,con Lei?basta dirlo e sarà sodisfatto. E non scriva che tutto sta procedendo per il meglio e non tiri in ballo che anche in Europa sono conciati così,impariamo una volta ogni tanto a guardare in casa nostra.

ulio1974

Mer, 11/11/2020 - 12:22

"Hanno confuso gli italiani...": ma per fortuna abbiamo fior fiore di giornalisti che fanno chiarezza, a cominciare da questa testata.

Popi46

Mer, 11/11/2020 - 12:31

Sì,hanno confuso gli italiani....e gli italiani (governanti in primis) si sono fatti confondere....

mcm3

Mer, 11/11/2020 - 12:51

Che la gente possa essere confusa e' vero, ma non per quello che dicono in TV i vari virologi, esperti, responsabili di grandi strutture ospedaliere,ma per la didinformazione che viene fatta quotidianamente, la cotinua ricerca di colpevoli, la continua critica ad ogni decisione, la stra grande maggioranza degli esperti che hanno parlato in TV ha sempre sostenuto che il distanziamento sociale, la mascherina sonomle uniche armi che abbiamo, hanno sempre detto, sopratutto in queste ultime settimane, che un Lock Down completo sarebbe l'unica arma, l'unica soluzione, sono media come questo che spinti unicamente dal pensiero politico non dicono le cose come stanno e creano confusione

Malacappa

Mer, 11/11/2020 - 13:21

Cioe' tradotto all'italiano hanno fatto un gran casino bravi i virologhi

maurizio@rbbox.de

Mer, 11/11/2020 - 13:25

"Hanno confuso gli italiani..." che vivono sui social. Io non sono per nulla confuso.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mer, 11/11/2020 - 13:27

Più che virologi, mi sono sembrati una cozzaglia di cialtroni tutti intenti a farsi pubblicità ed a confondere e spaventare gli italiani.

maurizio-macold

Mer, 11/11/2020 - 13:50

A confondere gli italiani sono stati i media, TV e Giornali- I giornalisti devono essere i primi a fare il mea culpa perche' hanno trasformato la lotta contro la pandemia un campo di battaglia fra governo ed opposizione. Vergognatevi e cambiate mestiere.

silvano45

Mer, 11/11/2020 - 13:54

Ma quando lavorano questi signori che litigano tutti i giorni in tv dando un esempio vergognoso ?E quanti soldi prendono per le ospitate e se è vero creano caos solo per poter tornare?

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 11/11/2020 - 14:07

Ci sono italiani e italiani. Io ad esempio quando ho sentito Zangrillo dire a maggio che il virus era clinicamente morto più che restarne confuso ho concluso fosse una cretinata

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 11/11/2020 - 14:43

..."monta la paura"...Cosa dite?!.Ormai la PAURA dopo 8 mesi di martellamento,si è tramutata in isteria(come volevano),ed ha raggungendo il suo massimo!Siamo pronti ormai per l'instaurazione di un "regime" tipo "1984",raggiunto seguendo la "filosofia" dell'"L'uomo è antiquato" di Gunther Anders...sottomettere le masse TRASVERSALMENTE,con la scusa del "proteggere" la loro "salute",con dosi massicce di MENZOGNE,di PAURA!

necken

Mer, 11/11/2020 - 14:43

....per non parlare dei dietrologi...

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 11/11/2020 - 15:32

La cosa migliore che potrebbero fare e sparire dalla circolazione dopo aver ripagato tutti gli italiani dai danni a loro causati.

i-taglianibravagente

Mer, 11/11/2020 - 15:50

categoria di cui ignoravamo l'esistenza, da radere al suolo.

Sempreverde

Mer, 11/11/2020 - 16:28

Ci crediate o no in ditta fabbrichiamo componenti high tech per ventilatori polmonari. Gli USA hanno rallentato le richieste rispetto alle necessità previste a luglio. Significa che non avremo le migliaia di vite umane da salvare come paventato dai virologi e dai vacillanti governicchi come il nostro che muovono terrore allo scopo di ottenere finanziamenti (MES) e poteri. Avremo ben presto vaccini e si ricorda che con un 20% di immunizzati ed un 30% di vaccinati il virus si spegne. Rimarranno solo danni economici causati dalla mala gestione PD e 5S.

ilrompiballe

Mer, 11/11/2020 - 16:40

E'una situazione che ricorda l'8 settembre 1943, tra fughe, proclami e totale disorientamento.

SandroGug

Mer, 11/11/2020 - 17:43

Questi stanno confondendo la testa ai sempliciotti laureati immaginari in matematica... anche se i ricoveri fossero in diminuzione, se le terapie sono sature restano sature, fintanto che si scende sotto la saturazione... Ma sparare numeri in un contesto di scegliere tra chi entra in terapia e chi no, che azione umana è? Da disprezzare. Quindi amici di destra, respingiamo i sempliciotti laureati immaginari in matematica del blog! Loro non sono di destra, ma intrusi che mirano a far calare il numero e il livello degli elettori di destra!

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 11/11/2020 - 19:21

moichiodi Mer, 11/11/2020 - 10:31 Secondo lei con chi dovremmo prendercela se non con Conte che sta gestendo male la situazione?Magari con i virologi che dicono tutto il contrario di tutto?Oppure col Cts fatto da tecnici che usano algoritmi inutili?