Gli italiani bocciano Conte: "Non riesce più a convincere i cittadini"

Drastico calo dei consensi per il premier. Tanti dubbi sulla gestione dell'emergenza: "Ha innescato un senso di disorientamento collettivo"

Per Giuseppe Conte si mette davvero male: adesso si trova alle strette tra opinione pubblica, alleati di governo e opposizione. Dopo aver ottenuto un buon indice di gradimento e ammirazione da parte dei cittadini nei primi mesi dell'emergenza Coronavirus, ora inizia a perdere colpi e deve fare i conti con un drastico calo dei consensi. A far tremare il premier è uno studio commissionato a un istituto di ricerca italiano da investitori internazionali che operano nel comparto assicurativo, secondo cui si registra il crollo più consistente da quando si trova alla guida del governo giallorosso: rispetto a dieci giorni fa perde il 3,8% e raggiunge il minimo storico del 40%. Doppia beffa per l'avvocato: a tutto ciò si unisce pure la flessione di ben 4 punti dell'esecutivo, sceso a un misero 32,5%. Appare dunque evidente come i cittadini, che inizialmente si erano stretti attorno alla sua figura, con il passere dei giorni abbiano sempre più paura di essere "abbandonati a loro stessi".

Dal sondaggio riservato, elaborato nel fine settimana, emerge che la sua narrazione "non sembra convincere più i cittadini, che nel quotidiano affrontano una realtà diversa da quella che viene loro rappresentata". Un peso notevole sul giudizio lo ha avuto lo scontro che si è venuto a creare tra potere centrale e amministrazioni locali: la situazione ha dato l'impressione di un processo di "deresponsabilizzazione" che ha innescato "un senso di disorientamento collettivo". Addirittura, fa notare il Corriere della Sera, gli slogan rassicuranti come "abbiamo riaperto la scuola" hanno generato un effetto boomerang e vengono equiparati al messaggio "abbiamo abolito la povertà". Che nel nostro Paese si respirasse questo clima non è certamente una novità: lo sanno benissimo all'interno del palazzo. Anche perché i dubbi sulla gestione dell'emergenza si fanno sempre più preoccupanti.

Quel timore: potere ridotto?

Il presidente del Consiglio paga sicuramente la crescita esponenziale dei casi nelle ultime settimane - che denota l'insufficiente preparazione nel fronteggiare la seconda ondata - e il deficit di gestione delle "quattro T" (tamponi, tracciamenti, terapie intensive e trasporto pubblico). Non a caso Zingaretti ha più volte sollecitato Palazzo Chigi a un immediato "cambio di passo" per stabilire una strategia efficace e definire una "catena delle responsabilità" dell'intero sistema. L'ennesima conferenza stampa non ha fatto altro che dare vita al "fuoco amico" nei confronti di chi lo aveva sostenuto fino a quel momento. "Era proprio inevitabile?", si chiedono gli alleati. Non è andata giù la sparata sul Mes: Conte ha usato parole dure contro il fondo salva-Stati e di conseguenza il suo attacco è risultato "incomprensibile e gratuito".

Il suo obiettivo è sembrato quello di collocarsi e difendere la fazione del Movimento 5 Stelle, che pare ancora contraria all'utilizzo dei fondi del Meccanismo europeo di stabilità. Si è così goduto qualche ora di gloria, incassando gli elogi dei grillini e racimolando complimenti da Lega e Fratelli d'Italia. Ma il suo entusiasmo è svanito poco dopo, visto che Zingaretti e Renzi avrebbero prontamente denunciata la "grave responsabilità" che il premier si stava assumendo, chiedendo un "definitivo chiarimento" al termine degli Stati generali dei pentastellati. Adesso Conte trema: ha dovuto fare retromarcia, chiamare gli alleati e accettare la verifica "per il patto di fine legislatura" che avrebbe sicuramente voluto evitare. Perché il suo potere potrebbe essere così via via ridotto.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di scimmietta

scimmietta

Mar, 20/10/2020 - 10:11

Certo che se per parlare al paese e soprattutto ai giovani, sperando di farsi ascoltare, Conte e il suo governo devono far ricorso a Fedez e Ferragni .... la dice lunga sulla loro credibilità!

Iacobellig

Mar, 20/10/2020 - 10:13

Si sono accorti che è un incompetente e non all’altezza, resiste solo per la poltrona e per la campagna elettorale che si sta preparando. Fará la fine di Monti e Renzi e forse anche peggio.

Ritratto di Bob184

Bob184

Mar, 20/10/2020 - 10:17

Perchè ? Forse che quelli con la testa sulle spalle si facevano convincere ? Fra lui ed il rignanese non saprei chi sia il più ballista. Iniziò nel governo giallo/verde: "Finito questo governo non ho più intenzione di fare politica." Tieh !!!

Giorgio Rubiu

Mar, 20/10/2020 - 10:38

Ancora il 40% di approvazioni? Mi stupisce molto visto che l'incapacità ad agire e prendere decisioni importanti è ormai evidentissima. Qualcuno deve spiegare a Conte che rimandare i problemi e le loro possibili soluzioni provoca solo un prolungamento dell'agonia ed un accumulo dei problemi che a tempo debito si ripresenteranno. Ma questo è, forse, ciò che lui vuole; il prolungamento dell'agonia prolunga il suo rimanere sulla poltrona di Primo Ministro e l'accumulo dei problemi costituirà un grossissimo problema per chi lo seguirà nella sua posizione parlamentare. Tuttavia va ricordato che molti dei governi che lo hanno preceduto hanno fatto esattamente la stessa cosa!

pasquino38

Mar, 20/10/2020 - 11:52

Mi fa venire in mente l'avvocato d'ufficio di tanti film ad episodi: "Mi rimetto alla clemenza della corte..." "

Mordechai

Mar, 20/10/2020 - 13:05

Altri sondaggi dicono che il 70% degli italiani è favorevole alle misure adottate. Giornale che vedi sondaggio che trovi, funzionale guarda caso alle proprie tesi ...

Ritratto di marmolada

marmolada

Mar, 20/10/2020 - 13:31

Mordechai la prego di citare i giornali e relativi sondaggi a cui fa riferimento, altrimenti sono solo "balle" !!!...grazie!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 20/10/2020 - 13:48

Mi piacerebbe un sondaggio fra gli abitanti della Lombardia dopo la puntata di ieri sera di Report...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 20/10/2020 - 14:39

@Dreamer_66 - non agitarti comunista, i risultati li vedrai alle prossime elezioni, se non è ancora regime. Invita i tuoi a farci votare presto, invece di nascondervi.

ARGO92

Mar, 20/10/2020 - 15:43

L AVVOCATO DEL NULLA

Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 20/10/2020 - 16:27

Conte, un grande stratega. Salvini voleva farlo cadere ed invece è caduto lui. Per il Covid nella pria ondata adottò il lockdown. Asprissime le critiche da parte di Salvini. Ora per la seconda ondata ha delegato sindici e regioni. Quindi la critica di Salvini è diventata i mezzi pubblici affollati. Mai saputo che Conte sia AD delle società di trasporto in Italia!

lorenzovan

Mar, 20/10/2020 - 16:40

beh se ha ancora il 40 per cento...mica male...sapete citarmi un altro politico con lo stesso gradimento?