Il lungo applauso, il grazie di Weber: il Cav conquista il Ppe

Il presidente del Partito popolare europeo elogia il Cav: "Ha contribuito al ritorno dell'Italia in Europa. Forza Italia è sempre stata al 100% con l'Ue"

Il lungo applauso, il grazie di Weber: Berlusconi conquista il Ppe

L'intervento di Silvio Berlusconi al vertice del Partito popolare europeo è stato un segnale fortissimo: nonostante la richiesta di una perizia che ha fatto molto discutere, il Cav ha dato dimostrazione di come sia determinato a tornare alla politica attiva. Le parole del leader di Forza Italia hanno catturato positivamente i presenti, tanto che è partito un grande applauso corale della platea al termine del suo discorso. A ringraziare il numero uno azzurro è stato Manfred Weber, presidente del gruppo Ppe all'Europarlamento.

I ringraziamenti di Weber

Weber ha voluto congratularsi con Forza Italia "per aver contribuito a dare il messaggio che l'Italia è tornata in Europa", riconoscendo alla delegazione del gruppo azzurro il merito di "continuare a crescere" all'interno del Parlamento europeo. In particolare il capogruppo del Ppe ha sottolineato che i forzisti - grazie anche alla leadership di Berlusconi - si sono sempre impegnati "al 100%" per un approccio proeuropeo, anche quando i "populisti" tentavano di vendere agli italiani il "messaggio facile del nazionalismo e dell'egoismo".

Inoltre Weber ha ribadito l'importanza della presenza di Forza Italia nel governo guidato da Mario Draghi, grazie a cui è reale la possibilità di aprire una nuova stagione di riforme: "Gli investimenti stanno tornando ed è una gran cosa. È un approccio europeo, grazie alla guida di Silvio Berlusconi e Antonio Tajani. E vediamo che la crescente delegazione italiana è un frontrunner su molti temi".

La soddisfazione di Forza Italia

La galassia azzurra esprime ovviamente soddisfazione per la tre giorni del vertice del Partito popolare europeo ospitato a Roma. Antonio Tajani ha rivendicato con orgoglio di far parte del gruppo e ha evidenziato come la presenza di questa occasione, a ridosso delle elezioni Amministrative, sia una dimostrazione di lealtà. "La vostra lealtà corrisponde alla nostra lealtà. Perché una forza politica fatta di tanti partiti deve vivere della lealtà. E il fatto che siete a Roma è la dimostrazione", ha dichiarato il coordinatore nazionale di Forza Italia.

Per Roberta Toffanin il vertice del Ppe a Roma "conferma che Forza Italia, con i suoi valori fondati sull'idea di libertà, solidarietà e centralità dell'individuo, gioca un ruolo determinante nella politica italiana ed europea". La responsabile nazionale del dipartimento Lavoro del partito ha fatto notare come il presidente Berlusconi nel corso di questi anni sia stato "un punto di riferimento per la grande famiglia dei moderati grazie alle sue capacità di dialogo e di mediazione anche nei consessi esteri".

Commenti