Nuovo commissario in Calabria? Tutti dicono no e Conte va in tilt

Il governo, dopo il pasticcio sulla sanità calabrese, non riesce a trovare un nuovo profilo a cui affidarsi. Anche Tronca e D'Andrea gli chiudono la porta in faccia

Il governo ha fatto un vero e proprio pasticcio sulla sanità in Calabria e adesso non riesce a venirne fuori. Nel giro di pochi giorni ha collezionato una serie di figuracce che non solo ha dimostrato l'incapacità di individuare profili affidabili, ma ha anche provocato ulteriori danni ai cittadini calabresi. È stato un vero e proprio disastro: il generale Saverio Cotticelli, dopo aver scoperto solamente in televisione di doversi occupare del piano Covid, si era dimesso. Allora l'esecutivo aveva fatto affidamento a Giuseppe Zuccatelli, che però si era reso protagonista di un video - pubblicato in esclusiva da ilGiornale.it - in cui sosteneva l'inutilità delle mascherine e che per beccarsi il Covid-19 bisogna inserire la lingua nella bocca di un positivo per 15 minuti.

Anche il manager sanitario è arrivato alle dimissioni e a quel punto i giallorossi avevano deciso di puntare su Eugenio Gaudio. Peccato però che pure l'ex rettore de La Sapienza abbia rovinato i piani del premier Giuseppe Conte: a causa di "motivi familiari" non ha accettato la proposta. Così la Regione Calabria ha perso il suo terzo commissario in appena due settimane. Ora il governo ha a disposizione un ventaglio di opzioni che conta di chiudere il prima possibile, ma la nomina del prossimo commissario alla sanità sarà tutt'altro che facile. Il presidente del Consiglio si è visto rifilare altri due "no" in pochissime ore: a chiudergli la porta in faccia sarebbero stati sia l'ex prefetto Francesco Paolo Tronca (alle spalle la gestione commissariale del Comune di Roma dopo la decadenza del sindaco Ignazio Marino) sia Federico D'Andrea (ex ufficiale della Guardia di finanza e già investigatore di Mani Pulite).

Il "no" di Tronca

La sua figura era stata ritenuta idonea per gestire una situazione così complessa, considerata soprattutto la sua predisposizione alla gestione manageriale. Era visto come un uomo delle istituzioni, in grado di adottare il pugno duro quando necessario e allo stesso tempo di ricorrere alla sua notevole capacità di mediazione. Come riporta La Stampa, avrebbe avuto un incontro a pranzo con il viceministro Sileri, ma poi avrebbe declinato l'invito direttamente a Conte.

Si defila anche D'Andrea

Federico Maurizio D'Andrea era riuscito nell'impresa di mettere d'accordo praticamente tutti, ma aveva espresso più di qualche perplessità sui tempi dell'incarico. Pare che abbia accettato la proposta dell'esecutivo, ma non a tempo indeterminato. I suoi paletti, fa sapere La Repubblica, avrebbero complicato l'arrivo in Calabria. "Il commissariamento deve avere un tempo definito", aveva assicurato il premier ai sindaci calabresi incontrati recentemente a Roma. Stando al Decreto Calabria bis, il supercommissariamento della sanità dovrebbe avere un limite temporale di due anni, da prorogare eventualmente solo di altri 12 mesi. Adesso il governo si è impantanato ancora di più e il presidente del Consiglio è andato in tilt.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Fabious76

Fabious76

Lun, 23/11/2020 - 11:10

Chissà come mai nessuno si fa avanti....

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 23/11/2020 - 11:26

è un fallito su tutti i fronti, ma Mattarella continua a proteggerlo

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 23/11/2020 - 11:28

gli dicono tutti di no perchè hanno capito che hanno a che fare con un due di picche.

Happy1937

Lun, 23/11/2020 - 11:47

Dandogli il due di picche dimostrano di avere cervello. Finirà col dare un ulteriore incarico ad Arcuri, specializzato, proprio come lui, nel mandare tutto a carte quarantotto.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 23/11/2020 - 11:49

Pensa un po' che letamaio che deve essere la sanità calabra se nessuno vuol metterci la faccia

SemprePiùBasito

Lun, 23/11/2020 - 11:49

Penso che a questo punto non resta che il fido Arcuri, il fallimento per natura.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 23/11/2020 - 11:52

Un pasticcio in Calabria? Uno dei tanti, quelli che il governo dell’avvocato Conte produce in serie, senza limiti.

lomi

Lun, 23/11/2020 - 12:05

Pensa come ha ridotto la Calabria il centro destra...e ora vorrebbero il salvatore della Patria....già tutta colpa di Conte......parlateci di TALLINI

paolo b

Lun, 23/11/2020 - 12:06

in italia c'è una persona capace, che ha già dimostrato di essere in grado di risolvere situazioni complicate, Bertolaso, ovviamente non può ricever l'incarico da questo governo di incapaci perchè troppo capace ed efficiente che risolvendo, sicuramente il problama (salvo magistratura rossa), farebbe vedere al mondo la nullità di chi ci governa.

Nicola48ino

Lun, 23/11/2020 - 12:08

Siamo nella normalità,, era da preoccuparsi se andava a buon fine, tra un pasticcio e una boiata l'armata branca senza leone va avanti senza vergogna.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 23/11/2020 - 12:11

Al di là della sfida il problema è un Governo che prima ti manda in prima fila e poi ti abbandona. Chiunque non si presterebbe. La vedo dura, una bella gatta da pelare, voglio proprio vedere come ne esce stavolta l'avvocatuccio sempre pronto a dire che lui è il più bravo.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 23/11/2020 - 12:12

Dimenticavo, bel biglietto da visita per la presidenza del prossimo semestre in UE.

lisanna

Lun, 23/11/2020 - 12:14

la sanita' calabrese un vespaio ,un commissario vorra' avere le mani libere da eventuali pm ,giudici,ecc.ma sopratutto i molti no dicono quanto si fidino del governo. unico Strada che vuole tutto pubblico tipo unione sovietica

agosvac

Lun, 23/11/2020 - 12:36

E Gino Strada, che strada ha preso???

Ritratto di HARIES

HARIES

Lun, 23/11/2020 - 13:07

Governo dovrebbe mandare come commissari una triade di esperti, giusto per farsi coraggio sul campo. La Calabria è una terra particolare, e quindi c'è bisogno di gente preparata e onesta, una piccola task force appunto. Proporrei questi tre personaggi: Sileri, Giletti, Cecchi Paone. Certamente il loro lavorò potrebbe essere molto duro, totalmente diverso da quello che sono abituati a fare a "Non è L'arena".

Ritratto di giangol

giangol

Lun, 23/11/2020 - 13:12

La capitana karola è libera.

Ritratto di Fralabbate

Fralabbate

Lun, 23/11/2020 - 13:13

Ma se dopo anni di commissariamenti (mica l'avere un commissario é cosa di oggi, infatti) ancora le cose stanno messe cosí, non sará magari che il problema non si risolve con quella "soluzione"..?

Enne58

Lun, 23/11/2020 - 13:47

Basta soldi a pioggia al sud, non è mai finita, la solidarietà è cosa buona, ma non bisogna approfittarsene

Popi46

Lun, 23/11/2020 - 13:52

L’Azzeccagarbugli di manzoniana memoria fini’ azzeccagarbugliato.....

SemprePiùBasito

Lun, 23/11/2020 - 14:02

Purtroppo ho un brutto ricordo di questo Stato, dei grandi politici i quali per controbattere la mafia, a dir loro, mandarono uno stimatissimo Generale dei Carabinieri che però quando chiese allo stesso Stato l'appoggio che gli serviva per fronteggiare la mafia fu abbandonato al suo destino ucciso da mani violente.

CarloLinneo

Lun, 23/11/2020 - 14:27

Questo è vero giornalismo di classe. Il governo va in tilt, completamente allo sbando, asfaltato da Salvini e snontato dalla Meloni.

ItaliaSvegliati

Lun, 23/11/2020 - 14:28

In che mani siamo....PRESIDENTEEEE...non vedo non sento non parlo....

Popi46

Lun, 23/11/2020 - 14:37

La lotta alla Mafia è un vorrei ma non posso, perché la Mafia è un modus vivendi insinuato nella società civile, dove trova l’acqua in cui sguazzare. Lo Stato, quando ha voluto, ha eliminato le BR di sanguinosa memoria, ma le BR erano un corpo estraneo nella società. La Mafia è un insieme di “famiglie” e la famiglia,per gli italiani, è la famiglia....ogni scarrafone è bello a mamma sua.

moichiodi

Lun, 23/11/2020 - 15:21

Tutti dicono di no. Quindi la colpa è di Conte. Della serie piove governo ladro.

guido.blarzino

Lun, 23/11/2020 - 15:23

Conte si è preso i pieni poteri perché si crede onnisciente. IL fatto che sia avvocato non significa nulla salvo aver studiato diritto all'università ma la vita è un'altra cosa e governare un Paese è ben altro. Purtroppo l'Italia è composta da 2 categorie di persone : quelle capaci e volonterose che lavorano e producono da una parte e quelle incapaci che si danno alla politica dall'altra. In mezzo c'è la burocrazia che crea ulteriori danni. La colpa di quelli che lavorano è anche quella di non seguire la politica sostanziale.

Ritratto di babbone

babbone

Lun, 23/11/2020 - 15:42

se mi paghi...soldi alla mano, subito nse sa mai, vengo mi.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 23/11/2020 - 15:44

Non possono decidere i Calabresi? Tutto deve passare per le decisioni prese a Roma, magari dall’emerito Conte, l’avvocato senza assistiti che governa la democrazia del nulla.

montenotte

Lun, 23/11/2020 - 15:47

D'altronde cosa si può pretendere da uno che dalla sera alla mattina si è trovato da professore a Presidente del Consiglio: è il famoso "uno vale uno". Questi sono i risultati sotto gli occhi di tutti. Solo il M5S non li vede. Bisogna essere consapevoli dei propri errori e limiti. Infatti oltre il 18% dei loro elettori lo hanno capito e hanno cambiato idea. Ma Di Maio & C. no.

Popi46

Lun, 23/11/2020 - 16:15

@montenotte:DiMaio&C. ci mangeranno fino a scadenza della legislatura, hanno trovato il vasetto di marmellata, mica si può pretendere che lo restituiscano con qualche briciola.....

dagoleo

Lun, 23/11/2020 - 16:41

cercare un ufficiale medico di provata competenza? non sarebbe il profilo giusto?

Ritratto di Italia_libera

Italia_libera

Lun, 23/11/2020 - 16:42

Posso? Un suggerimento! Esercito Militare Di Medicina,per la logistica e l'organizzazione sanitaria.Per l'amministrazione,pagamenti e fatture e ordinativi gli uffici della Guardia di Finanza ,pero' a Roma per essere pagati!

SemprePiùBasito

Lun, 23/11/2020 - 16:46

x Paolo B parole sante. Gli ignoranti come costoro che ci governano non daranno mai a persone valide la situazione, altrimenti dimostrerebbero la loro nullità atavica.

Ritratto di nestore55

nestore55

Lun, 23/11/2020 - 17:08

moichiodi Lun, 23/11/2020 - 15:21...Piú che altro: piove, governo di incapaci...Sono del tutto convinto delle capacitá di giuseppi (la pochette piú inutile del mondo): se entrasse in una qualsiasi banca, per cambiare un assegno circolare e ricevere contanti, ne uscirebbe con una cambiale protestata. E.A.

montenotte

Lun, 23/11/2020 - 18:34

Popi46 hai ragione. Purtroppo questi c'è li teniamo fino al 2023: 15mila € al mese dove li trovano da un'altra parte? Col reddito di cittadinanza? Ha,ha,ha,ha....

CarloLinneo

Mar, 24/11/2020 - 14:02

02121940: Un'idea geniale. Penso che la 'ndrangheta disponga delle migliori menti e infrastrutture della Calabria, che dico, dell'Italia, che dico, dell'Europa e fprse anche del mondo. Ottima idea.