Cronaca internazionale

Parigi: a tre anni trovata morta nella lavatrice

Macabra scoperta del papà, la macchina era chiusa ma spenta

Parigi: a tre anni trovata morta nella lavatrice

Un orrendo giallo quello che sta scuotendo Parigi. Nella capitale francese, infatti, una bambina di tre anni è stata rinvenuta morta in un appartamento all'interno di una lavatrice. Lo ha riferito il quotidiano locale Le Parisien precisando che la procura di Parigi ha aperto un'inchiesta per accertare le cause e individuare il responsabile del tragico decesso.

Finora un fitto mistero avvolge la macabra scoperta fatta da un padre di famiglia che con un altro dei suoi figli ha ritrovato la sua piccola bimba chiusa all'interno della lavatrice, spenta, ma con lo sportello chiuso. Secondo una fonte di polizia il rinvenimento è avvenuto in un appartamento del XX arrondissement giovedì sera verso le 22.30, dopo che la piccola era stata cercata ovunque, sia in casa che per la strada, anche con l'aiuto dei vicini.

Al loro arrivo i soccorritori hanno trovato la piccola in uno stato molto critico e non sono riusciti a rianimarla, dovendone dichiarare la morte un'ora dopo.

In base ad una prima ricostruzione dei fatti, i genitori stavano cenando nell'appartamento di famiglia e si sono preoccupati di non vedere più la loro bambina, cercandola tutti insieme prima nell'appartamento, poi fuori prima che il padre la trovasse all'interno della lavatrice, che in quel momento era spenta, decidendo di chiamare subito i soccorsi.

Apparentemente, secondo Le Parisien, i genitori non sapevano esattamente cosa stessero facendo gli altri loro figli, di 18, 16 e 7 anni, durante la cena.

Se è troppo presto per conoscere l'origine della morte della piccola, «a prima vista, la bambina non ha mostrato alcuna traccia di percosse», ha indicato una fonte di polizia a Bfmtv. Mentre, secondo quanto riportato da Le Parisien la bambina potrebbe essere morta soffocata all'interno dell'elettrodomestico. Anche se rimane un mistero come ci sia finita o chi l'abbia chiusa lì dentro. Le indagini sono state affidate alla brigata per la tutela dei minori, ma bisognerà attendere l'esito dell'autopsia per ricostruire l'atroce vicenda e capire la dinamica del decesso.

Commenti