I legami con la sinistra radicale del marito della sardina col velo

Sono emersi diversi elementi che ricollegano Suleiman Hijazi, marito della sardina che aveva insultato Salvini e i leghisti, alla sinistra movimentista di Piras e Delprete

Il marito della "sardina" col velo Nibras Asfa, finito al centro di forti polemiche per numerosi post a favore di Hamas, organizzazione terrorista che Suleiman Hijazi definisce "resistenza", risulta ben introdotto in ambienti della sinistra "movimentista" ed ex Sel.

Sono infatti emerse alcune foto di particolare interesse, una delle quali datata maggio 2017, che lo ritrae mentre tiene una conferenza presso la Camera dei Deputati assieme a Fabrizio Delprete e Maria Pia Pizzolante e per l'occasione Hijazi viene citato in un articolo di InfoPal come come "vice-presidente dell'Associazione Palestinesi in Italia (Api)".

La conferenza aveva l'obiettivo di fornire un resoconto sulla visita di una delegazione composta da deputati e segretari del "Movimento Popolare Democratico" (Mpd) Michele Piras, Giovanna Martelli, Franco Brodo, Maria Pia Pizzolante, Fabrizio Delprete, nonchè dal presidente dell'"Associazione Palestinesi in Italia", Mohammad Hannoun e dal vice, Suleiman Hijazi, presso i campi profughi palestinesi in Libano.

Durante la conferenza, i deputati hanno, inoltre, espresso solidarietà ai prigionieri palestinesi in sciopero della fame da 18 giorni bevendo acqua e sale.

In un'altra foto Hijazi viene immortalato "sulla terrazza degli uffici della Camera, dopo un incontro" (secondo quanto riferito in un commento di Delprete) assieme al medesimo e a Piras.

In un'altra foto ancora, Delprete, la Pizzolante, Piras, Hannoun e Hijazi appaiono assieme a un gruppo immortalato dietro una bandiera palestinese, con tanto di commento "un'onda libera". In un'altra immagine ancora, scattata in Libano, Delprete e la Pizzolante vengono fotografati assieme a Hannoun e ad alcuni militari italiani in missione del Paese mediorientale.

Risultano poi interessanti alcuni recenti post pubblicati da Delprete in sostegno a Hijazi e alla moglie. In uno di questi post l'attivista politico attacca la Meloni: "Non puoi dirti cristiana perchè tu la cristianità la deridi e umili ogni giorno con razzismo, fascismo e con questi atti di bullismo social".

Ciò in riferimento al commento della Meloni dove si chiedeva: "Perchè se tu sei fiera di essere islamica, io non posso esserlo di dirmi cristiana"?

Peccato che qualche tempo prima Delprete commentava con un "Poi i pericolosi estremisti sarebbero i musulmani", un post del sacerdote Giuseppe Calabrese in difesa del crocifisso: "Noi vogliamo Dio in ogni scuola, nei tribunali, negli ospedali, nelle università, nella nostra Italia, il crocifisso non si tocca".

Chissà cosa ne pensa Delprete degli inquietanti post di Hijazi su Hamas, definita "resistenza" e sui suoi membri definiti "combattenti" e "fratelli", post già esposti in due pezzi del Giornale reperibili qui e qui.

In uno di questi post Hijazi scriveva: ""chi è solo palestinese può sapere cosa fa Hamas per noi, Hamas ci aiuta in tutto, non solo combatte ma aiuta molto sul sociale, noi siamo contenti di avere Hamas in Palestina". La consorte di Hijazi, Nibras Asfa, si era invece distinta in un post dove aveva definito Israele "mostro".

Una riflessione conclusiva va inoltre fatta sul riferimento a Hijazi come "vice-presidente dell'API", e a Hannoun come suo "presidente" (come scritto da InfoPal). Ciò comporterebbe che Hijazi sarebbe vice di Hannoun, personaggio in passato indagato per presunti finanziamenti nei confronti di Hamas. Hannoun veniva anche fotografato assieme al leader di Hamas, Ismail Haniyeh, soggetto al quale Hannoun veniva indicato come "molto vicino".

Commenti

venco

Dom, 22/12/2019 - 17:48

La Segre sappia che i nemici di Israele stanno a sinistra

bernardo47

Dom, 22/12/2019 - 17:51

sardine restino quello che sono. Moderate. Fuori estremisti e facinorosi!

detto-fra-noi

Dom, 22/12/2019 - 18:08

Nulla è per caso. Mai.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 22/12/2019 - 18:08

Ma tutti sti "personaggi" in Italia CHI LI MANTIENEEEE!!! Quanto pagano di IRPEF sul reddito!!!! AUGH.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 22/12/2019 - 18:18

I Palestinesi già nel lontano '82 facevano i sit-in a favore della Palestina raccontando come subivano da Israele.

edo1969

Dom, 22/12/2019 - 18:28

bricaiateli vivi siti muslim di mxxxa

edo1969

Dom, 22/12/2019 - 18:29

tutti i muslim sono bastadi puzzano di spezie di mxxxa e bisogna bruciarli, rifacciamo le crociate e massacriamoli tutti quesiti infedeli muslim di mxxxa

ruggerobarretti

Dom, 22/12/2019 - 19:00

Venco: e se magari la stessa Segre criticasse certe politiche poste in essere da Israele?? Ci sono molti ebrei, per di più cittadini israeliani, che non approvano affatto ciò che hanno fatto e continuano a fare i loro governanti, politici e militari. Io non approvo le politiche israeliane e non sono di sinistra.

Ritratto di iovotosalvini

iovotosalvini

Dom, 22/12/2019 - 19:39

Perché vengono nel nostro paese a combattere le loro guerre? State a casa vostra e combattere x vostro nome e con le vostre mani. Noi in Italia abbiamo il dovere di occuparci dei nostri problemi, non possiamo strumentalizzare i vostri. Prima gli italiani. In tutto e x tutto.

detto-fra-noi

Dom, 22/12/2019 - 20:35

l'unica speranza è che ebrei e musulmani (che adesso fanno finta di stare dalla stessa parte, ma in realtà si odiano) un giorno si facciano fuori a vicenda.

Ritratto di charlye08

charlye08

Dom, 22/12/2019 - 22:07

Più che sardina assomiglia a un pesce avariato.

Ritratto di saggezza

saggezza

Dom, 22/12/2019 - 22:39

Chi è contro Israele è anche contro la senatrice Segre. I commedianti non convincono più.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 22/12/2019 - 23:59

@hernando45 - purtroppo li manteniamo tutti noi, grazie a leggi sinistre in tutti i sensi.

acam

Lun, 23/12/2019 - 08:34

io lascerei fuori la questione israelo palestinese incresciosa e puzzolente da entrambi le parti, in cui noi italiani potremmo entrare come ex alleati dei nazisti... ma fu l'onu che defii il nuovo israele. la coppia palestinese fugge come fuggirono socialisti e comunisti al tempo del fascismo e ora stanno fuggendo tutti i migranti. ci si chiede parchè l'onu non interviene per regolamentare i movimenti internazionali di persone? é giusto che interi continenti rimangano disabitati e altri sovra affollati da persone incapaci e nullafacenti? oltre all'ONU cosa fa un certo francesco per risolvere il problema insieme all'ONU? la signora é mussulmana ma é colpa nostra? se la sua religione la lascia in quelle condizioni?

buonaparte

Lun, 23/12/2019 - 13:13

VORREI RICORDARE CHE DALLE CARTE EMERSE DAGLI ARCHIVI RUSSI DEL MATERIALE PRESO A BERLINO NEL 45 CI SONO LE LETTERE DEL GRAN MUFTI DI GERUSALEMME PALESTINESE -CHE ERA ALLEATO DI HITLER - CHE SUGGERI' LA ELIMINAZIONE FISICA DEGLI EBREI -LA SHOAH- L'IDEA DI HITLER ERA QUELLA DI DEPORTARLI ALLA FINE DELLA GUERRA IN UNA ZONA A SUD EST DELL'EUROPA UNA VOLTA FINITA LA GUERRA E DIVENTATO L'IMPERO NAZISTA. DIFATTI I CAMPI ERANO DI CONCENTRAMENTO E DIVENNERO DI STERMINIO SOLO DOPO QUESTA DECISIONE PRESA DA HITLER SU PRESSIONE DEL GRAN MUFTI.RICORDO CHE I CAMPI DI CONCENTRAMENTO NON LI INVENTARONO I TEDESCHI E NELLA SECONDA GUERRA MONDIALE CERANO IN USA PER I GIAPPONESI ED IN INGHILTERRA ANCHE PER GLI ITALIANI MESSI DENTRO DOPO LA DICHIARAZIONE DI GUERRA.E ECC, QUESTO PER LA STORIA.