Politica

Prodi risponde a Dijsselbloem: "Sento un senso di invidia..."

Il Professore replica con ironia agli insulti del presidente olandese dell'Eurogruppo sugli Stati del Sud dell'Unione europea

Prodi risponde a Dijsselbloem: "Sento un senso di invidia..."

Romano Prodi sceglie l'arma dell'ironia per replicare alle dichiarazioni del presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem sugli Stati del Sud Europa.
Di fronte alle parole del politico olandese, che in un'intervista alla Frankfurter Allgemeine Zeitung ha sostenuto che i Paesi della Ue meridionale spendano tutti i soldi in donne e alcol, l'ex premier e presidente della Commissione Europea ha chiosato sarcastico: "Ho percepito un grande senso di invidia...".

Un modo simpatico per rispondere a insinuazioni offensive e mascherate dai più vieti e triti luoghi comuni. Il Professore ha risposto così ai giornalisti che gli chiedevano un commento all'uscita di Montecitorio, dove Prodi ha partecipato alle solenni celebrazioni per il sessantesimo anniversario della firma dei Trattati di Roma.

Certo, le reazioni del resto della politica non sono state così misurate. L'ex premier Matteo Renzi, per esempio, ha usato espressioni durissime, definendo Dijsselbloem "inadatto a ricoprire il ruolo di presidente dell'Eurogruppo" e chiedendone le dimissioni.

Commenti