Prodi apre a Forza Italia: "Il Cav non è più il tabù. Sovranisti? in calo"

Romano Prodi è certo che il sovranismo sia in ritirata. La politica tutta, però, vive una crisi secondo la disamina del professore, che è intervenuto a Bologna

Una volta lo davano per impossibile - come nelle elezioni americane del 2016 - , oggi iniziano a darlo per morto o quasi. Il soggetto è il sovranismo, che continua ad occupare i pensieri degli esponenti politici di centrosinistra (e di sinistra).

L'ultimo a pronunciarsi in materia è stato l'ex presidente del Consiglio Romano Prodi. Il fondatore della coalizione dell'Ulivo ha detto la sua a la Repubblica delle Idee, come ripercorso dall'Agi. Una kermesse che si svolge a Bologna. E Prodi, come tanti altri, ritiene che il sovranismo stia vivendo una fase "discendente".

Il professore si era già pronunciato dopo le passate elezioni europee, quando aveva esultato per lo "stop" inflitto ai sovranisti del Vecchio continente. La diagnosi politologica prodiana è la seguente: "Il sovranismo non è finito ma la sua parabola è discendente". La fase ascendente, insomma, sarebbe terminata. E quella nel ridimensionamento sarebbe iniziata. Brutte notizie in arrivo per i populisti, quindi, stando all'opinione dell'uomo che viene spesso dato in lizza per il Quirinale.

Ma la disamina prodiana è arrivata a toccare anche lo stato di salute della classe dirigente italiana, persino di quella espressa dall'esecutivo attualmente in carica: "Il problema - ha detto a stretto giro Romano Prodi - è la selezione della classe dirigente politica. Anche i 5 Stelle hanno problemi perchè hanno parlamentari con 41 voti di preferenza. Magari sono anche meglio degli altri ma non hanno l'esperienza che si forma con il mestiere e lo studio". Il web, insomma, lascerebbe a desiderare in termini di "selezione". Ma il Pd?

Romano Prodi ha preso posizione anche sul partito considerato più vicino, per tradizione ed istanze, al suo percorso politico: il Partito Democratico per Prodi "fa fatica. Non fa congressi, ma non per colpa del singolo dirigente, ma perché si è venuta a rompere la struttura locale che te li fa fare: la rete. E questo è quello che mi preoccupa. Questa - spiega - è la chiave della delega verso l'alto, che non è meglio del populismo". La politica, in generale, avrebbe subito un'involuzione. E persino il Partito Democratico potrebbe migliorare più di qualcosa in democrazia interna. L'ex premier di centrosinistra, in un vortice di discorsi, ha addirittura aperto a Forza Italia e a quel Sivlio Berlusconi un tempo attaccato pesantemente e in ogni modo dalla sua vecchia coalizione. Per Prodi non è più un tabù il Cavaliere alleato di governo di un ipotetico esecutivo di ampio respiro. E questa è già una notizia che di suo sconfessa venti anni di guerre contro Forza Italia e il centrodestra tutto.

Romano Prodi, che nel corso della serata odierna ha toccato diversi argomenti d'attualità, si è soffermato pure sulla legge elettorale:"Non possiamo andare avanti in questo modo con una legge elettorale che garantisce l'instabilità", ha affermato. Poi la specificazione: "Noi abbiamo assolutamente bisogno di una legge elettorale che favorisca un raggruppamento. Non si può andare avanti con una frammentazione politica così come noi l'abbiamo".

Di legge elettorale, con buone probabilità, si discuterà nel corso dei prossimi mesi. Così come del sovranismo, che guarda a novembre, ossia alle elezioni americane, ma anche a possibili ed improvvise turnate che potrebbero rendersi necessarie, per eventuali crisi di governo, in Europa. Prodi, dal suo punto di vista, è certo che il peggio sia passato.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

hectorre

Gio, 09/07/2020 - 10:09

si sì......sovranisti in calo, lo avrà saputo durante una seduta spiritica

Giorgio Colomba

Gio, 09/07/2020 - 10:11

Classico bacio della morte. Occhio, Silvio.

schiacciarayban

Gio, 09/07/2020 - 10:15

Che i sovranisti fossero finiti era chiaro già da un po', ci credeva ancora solo qualche leghista incallito, per fortuna anche i vari Borghi e Bagnaia sono spariti. Che Berlusconi fosse lontano anni luce da questa destra era chiaro da mesi, era impensabile che stesse con Salvini e Meloni. Adesso però devono sparire anche i 5S e il governo si deve svegliare, altrimenti torniamo alla situazione del 2018.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 09/07/2020 - 10:17

prodi , con 20 anni di ritardo, ammette che fi fa una buona politica! ma ricordatevi, in ogni caso, babbei comunisti grulli, che è il PD ad avvicinarsi a FI, e non il viceversa :-) questo lo dimostrano i fatti, non le chiacchiere :-)

Calmapiatta

Gio, 09/07/2020 - 10:20

Si prepara l'ammucchiata ammazza Italia. Un pastrocchio, un pateracchio dove tutti faranno di tutto per farsi i fatti loro. Ringraziate il Cavaliere che si divertirà tanto, insieme a Renzi a far ballare le maggioranze, mentre l'Italia continuerà a scivolare per il foro della cloaca.

elpaso21

Gio, 09/07/2020 - 10:20

Giusto che Berlusconi rientri nella sua "casa" naturale.

Maura S.

Gio, 09/07/2020 - 10:37

Se siete e sono, tutti così sicuri, andiamo a votare, invece voi tutti continuate con il vostro bla....bla... bla... mentre il paese sprofonda in mano a un governo ormai allo sbaraglio e gli abbronzati e i nord africani, ( si può scrivere senza essere cestinati) che fanno i c...i loro.

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Gio, 09/07/2020 - 10:42

Caro mortadella, quando andremo finalmente a votare, resterai molto sorpreso...

Korgek

Gio, 09/07/2020 - 10:46

Mortadella confonde populismo con sovranismo, che a mio modesto parere sono due cose diverse. Se parliamo di populismo alla 5stalle allora sì, è in calo. Se invece parliamo di sovranismo alla FDI, il calo lo vede solo nei suoi sogni rossi. Mi viene già la nausea a pensare che potrebbe essere eletto PDR.

hectorre

Gio, 09/07/2020 - 10:51

schiacciaocchiali....proponiti come opinionista politico....ma a zelig!!!!!!!!!.....fatti pagare per le fesserie che scrivi, farlo gratis è un’insulto alla dignità e all’intelligenza.

Maura S.

Gio, 09/07/2020 - 10:51

schiacciarayban la ringraziamo per il solito illuminante commento giornaliero, ora può immergersi nelle delizie della sua tanto decantata nuova residenza.

freeman

Gio, 09/07/2020 - 10:54

Schiacciaocchiali....ma se spariscono i 5S ilPD con chi governa? O ha le idee confuse o è un'apirazione dittatoriale.

alberto_his

Gio, 09/07/2020 - 10:55

Silvio ormai ha rotto gli ormeggi: è il prezzo da pagare per la riabilitazione e per avere semaforo verde per gli affari di famiglia

hectorre

Gio, 09/07/2020 - 11:08

il cav. teme le elezione tanto quanto pd e 5s....nel cdx sarebbe la ruotina di scorta, ha un misero 5%....quindi meglio fare inciuci con il pd e aspettare tempi migliori....ma con i suoi 84 anni mi chiedo quando arriveranno tempi migliori...l’ottimismo non gli manca

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 09/07/2020 - 11:13

io pensavo che prodi avesse servito una polpetta avvelenata a berlusconi, per screditarlo a destra, ma dalla risposta della carfagna, mi rendo conto che forza italia ha apprezzato "il pensiero politico" di prodi, e questo mi fa pensare che ormai berlusconi è un problema per il centro destra, e bisogna tenerlo fuori da quell'area politica!

antipifferaio

Gio, 09/07/2020 - 11:15

Il centrodestra è finito. Ma di fatto è finito il sistema maggioritario. Dall'anno prossimo ognuno per se...persino Salvini e Meloni andranno separati. Molti ancora pensano che il liberalismo continui con le vecchie logiche della Forza Italia degli anni 90. No no finito! D'ora in poi il sistema si va sgretolando e il virus ha accelerato il processo. Si tornerà a un sistema che deve tener conto della società e meno degli egoismi delle aziende...E questo Berlusconi lo sa, ed ecco la virata verso il centro cattolico...

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 09/07/2020 - 11:23

ALBERTO_HIS non è berlusconi ma la sinistra che dovrà pagare il prezzo :-) hanno fatto quasi 30 anni di guerra, e sono arrivati quasi alla resa.... non è silvio ad arrendersi :-) tant'è vero che ha rifiutato la proposta di napolitano di avere la grazia, in cambio di un definitivo ritiro dalla politica :-)

Ritratto di massacrato

massacrato

Gio, 09/07/2020 - 11:25

Dopo averlo destabilizzato con 25 anni di persecuzioni, adesso lo vogliono recuperare. Che manovra repellente!

dmartinotti

Gio, 09/07/2020 - 14:25

Come detto altrove, a Romano Prodi interessa solo... Romano Prodi. Vuole ancora così disperatamente diventare Presidente della Repubblica che si attaccherebbe a chiunque, Belzebù compreso, pur di riuscirci. Dopo avere sfasciato qualunque cosa ha preso in mano, vuoi mettere poter avere a curriculum "come Presidente della Repubblica ho definitivamente sfasciato l'Italia"? Si metta il cuore in pace: il SUO amatissimo PD lo silurerà esattamente come lo ha silurato l'altra volta! Tutto il resto e fuffa di fantapolitica.