Salerno, la folla contro De Luca: aveva chiesto ai vigili di identificare uno straniero

Il sindaco inveisce contro i cittadini: "Incivili, aiutate i criminali". Il responsabile comunicazione Pd Nicodemo ironizza: "Stiamo parlando di De Luca o di Salvini?"

Salerno, la folla contro De Luca: aveva chiesto ai vigili di identificare uno straniero

Salerno, lunedì mattina: il sindaco Pd Vincenzo De Luca si trova a passare davanti ad un supermercato del centro. Camminando, il sindaco incrocia un immigrato nigeriano che aiuta i clienti del grande magazzino a riporre il carrello della spesa al proprio posto, in cambio di qualche spicciolo.

I due si conoscono da tempo e, come riporta Il Mattino, De Luca già sapeva che al nigeriano, tempo addietro, era già stato consegnato un foglio di via. Il primo cittadino chiama i vigili per l'identificazione dell'uomo, l'immigrato cerca di sottrarsi alla presa degli agenti e ne nasce un parapiglia in cui uno degli uomini in divisa viene colpito al volto dal nigeriano.

Dalla folla degli astanti, però, è partita una reazione di solidarietà nei confronti dello straniero e contro il sindaco. De Luca, inviperito, si è scagliato contro la folla al grido di "Incivili, aiutate i criminali". La scena, terminata solo quando il sindaco si è infilato in auto e si è allontanato, è stata ripresa da diversi cittadini e subito finita sul Web.

Tra le reazioni di biasimo al comportamento di De Luca, però, va segnalata quella del responsabile comunicazione del Pd Francesco Nicodemo: "Dopo i Super Santos oggi contro un migrante che dà una mano fuori un supermercato. Ma si candida Matteo Salvini alle primarie in Campania?", scrive il dem su Facebook. De Luca è infatti in corsa per le prossime elezioni regionali.

Il sindaco di Salerno in passato è stato spesso descritto come un sindaco/sceriffo. Nel 2007 disse di voler prendere a calci nei denti i rom, mentre tre anni dopo, nel 2010, venne ripreso mentre urlava “caccia i documenti” contro un venditore ambulante di colore.

Commenti

Spiacenti, i commenti sono temporaneamente disabilitati.