Spunta il verbale segreto: così gli esperti hanno detto "sì" al lockdown

Il Comitato tecnico-scientifico aveva approvato la chiusura dell'Italia intera: "Misure coerenti con il quadro epidemiologico configuratosi"

Prima la decisione di creare delle zone rosse a Codogno, in 11 Comuni del lodigiano e a Vo' Euganeo; poi quella di mettere tutto il Paese in lockdown: continuano a esserci dubbi e misteri su quella settimana di marzo che ha cambiato l'Italia e gli italiani, costretti a restare in casa fino al 4 maggio per arginare la diffusione del Coronavirus. Nei giorni scorsi è arrivata la svolta sui verbali: alla fine è stato tolto il segreto sugli atti del Comitato tecnico-scientifico sul periodo dell'emergenza. Il premier Giuseppe Conte aveva ricevuto durissime accuse poiché avrebbe tentato di nascondere agli italiani tutta la verità sui Dpcm utilizzati nei mesi di marzo e aprile.

Ma ci sarebbe un verbale ancora segreto stilato dal Cts, risalente al 10 marzo scorso, mediante cui si approva la scelta del governo di decretare la chiusura totale a causa di una spaventosa impennata dei contagi da Covid-19: ora Palazzo Chigi dovrà decidere se eliminare il vincolo di riservatezza e trasmetterlo al Copasir; nei prossimi giorni potrebbe arrivare in Parlamento. La svolta è arrivata lunedì 9 marzo verso le ore 22: il presidente del Consiglio - alla luce delle 133 vittime, 1326 positivi e 83 ricoveri in più nelle terapie intensive in sole 24 ore - ha annunciato la scelta di dichiarare la "chiusura" dell'Italia intera.

Quell'ok del Cts

Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto superiore di sanità, ha poi inviato una relazione al Comitato tecnico-scientifico, ovvero la base per il nuovo parere che gli esperti hanno consegnato all'esecutivo giallorosso il 10 marzo fornendo il proprio parare positivo alla linea già intrapresa. Nel documento si legge che il Comitato ha dato conto di aver ricevuto dall'Iss i dati epidemiologici aggiornati, sottolineando pertanto la necessità di "rallentare la diffusione per diminuire l’impatto assistenziale sul Servizio sanitario nazionale oppure diluirlo nel tempo". Come riportato dal Corriere della Sera, in riferimento alla decisione di Conte di estendere il lockdown a tutto il territorio nazionale viene sostenuto che "le misure adottate sono coerenti con il quadro epidemiologico configuratosi. Inoltre potrebbero venirsi a creare situazioni locali in cui possano essere necessarie ulteriori misure di contenimento".

Lo stesso Brusaferro in quei giorni aveva invitato alla prudenza e al rispetto delle norme anti-Coronavirus, ribadendo che nessuna parte d'Italia fosse immune: "Ci sono parti d'Italia dove al momento il virus circola meno, ma dipende dai nostri comportamenti quanto circolerà". Ecco perché aveva sottolineato l'importanza delle misure di distanziamento sociale, soprattutto in seguito al famoso esodo dal Nord Italia: "Non è che se uno si sposta il tema cambia...".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Pigi

Lun, 10/08/2020 - 10:11

L'esodo verso il centro-sud Italia andava fermato subito, non dopo due settimane. Ma, una volta fermato, anche se in ritardo, e ridotti i contagi a poche centinaia, il lockdown indifferenziato anche in queste zone è stato catastrofico e assolutamente inutile.

luciano32

Lun, 10/08/2020 - 10:20

cOME NEL "CASO" PALAMARA E bONAFEDE" ANCHE DI QUESTE COMUNICAZIONI E DI CHIUSURE DI AREE CON CONSEGUENTI MORTI E DANNI ECONOMICI PERCHè NESSUNO INFORMA IL Presidente DELLA Repubblica? TENENDOLO ALL'OSCURO NON GLI CONSENTONO DI INTERVENIR COME LUI VORREBBE!!!!

Gattagrigia

Lun, 10/08/2020 - 10:24

Dall’articolo non riesco a capire cosa abbia da tremare Conte. Mi sembra più una illazione dell’articolista, giusto per influenzare il lettore, che un dato di fatto.

Ritratto di anno56

anno56

Lun, 10/08/2020 - 10:27

Tutto conferma che abbiamo avuto una gestione approssimativa ed incoerente sia da parte del CTS che del governo. Chiusura tardiva e riapertura altrettanto tardiva quando il 09 aprile scrivevano che il picco era stato raggiunto il 02 aprile; hanno rovinato pasqua per niente tanto i loro lauti stupendi li hanno presi.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Lun, 10/08/2020 - 10:33

Non c'era alcuna esplosione di contagi a sud degli Appennini e in particolare nel Sud d'Italia e nelle isole. Perché chiudere per 3 mesi tutto il Paese anziché limitare il lockdown alle zone rosse (focolai di epidemia)? Nemmeno nel Medioevo si presero decisioni così insensate. Questa decisione ha causato un enorme danno socio-economico che va ben al di là della semplice questione monetaria. L'intero confinamento e tutti i divieti sono sorgente di infiniti problemi organizzativi, tolgono motivazione a chi lavora e generano innumerevoli nuove speculazioni sulla vita della popolazione. L'esecutivo va pertanto messo in stato d'accusa e processato per disastro procurato all'intera popolazione.

alfonso cucitro

Lun, 10/08/2020 - 11:15

C'è da aggiungere anche il perché,ben sapendo la diffusione del virus già alla fine del mese di gennaio,come si evince dal verbale della riunione del CdM si abbia inviato,ai primi di febbraio,milioni di materiale sanitario in Cina riducendo le scorte italiane e,come si nota in seguito,danneggiando le varie strutture sanitarie,il loro lavoratori e i cittadini italiani. Quindi il ritardo per intervenire è stato enorme e ciò ha permesso la diffusione abnorme dell'infezione causando danni enormi a tutto il tessuto sociale ed economico.

Enne58

Lun, 10/08/2020 - 11:29

Quando si vuol celare è perché c'è qualche cosa che non era da fare

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Lun, 10/08/2020 - 11:32

luciano32 Lun, 10/08/2020 - 10:20 Secondo te il presidente della Repubblica NON sapeva nulla della PANDEMIA disastrosa che si stava diffondendo alla velocità della luce? Mattarella cosa avrebbe dovuto fare ? Sta sempre zitto, salvo qualche caso di esecrazione, commemorazioni, avvenimenti... Ripeto cosa avrebbe dovuto/potuto fare ?

giangar

Lun, 10/08/2020 - 11:39

E così anche la bufala del lockdown al centro sud contro il parere del CTS è smontata. Avanti con la prossima!

giovanni235

Lun, 10/08/2020 - 14:12

Se la notizia e di 5 ore fa significa che il verbale è stato redatto 6 ore fa.O ci prendono per fessi!!!

agosvac

Lun, 10/08/2020 - 14:22

Non vedo cosa possa cambiare se la chiusura totale, ingiustificata, anche del centro Sud sia stata approvata dal Cts. Il Cts è un gruppo di persone scelte da Conte che, ovviamente, alla fine, non possono che approvare chi li paga. Tra l'altro dopo tutti questi giorni i verbali possono essere fatti e rifatti più volte.

Andrea_Berna

Lun, 10/08/2020 - 14:52

Talmente segreto che magari fino a ieri nemmeno esisteva :) e comunque quando anche esistesse davvero, si tratterebbe di una benedizione a babbo morto di un provvedimento preso in barba ai suggerimenti del comitato tecnico stesso. Che trattandosi sostanzialmente di una selezione di stipendiati dallo stesso governo, così facendo avrebbero agito in sostanziale conflitto di interessi. Comunque sia andata, uno spettacolo pietoso.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Lun, 10/08/2020 - 16:03

che telenovela ragazzi, proprio una narrativa da telenovela. vi mostro un pezzo di verbali, i cattivi mi attaccano per quello che non faccio vedere e poi, pezzo a pezzo svelo la verità che mi da ragione.

ROUTE66

Lun, 10/08/2020 - 16:22

ORA TOCCHEREBBE AI GIORNALISTI DOMANDARE IL PERCHè ERA NECESSARIO SECRETARE QUEI VERBALI. Già si sapeva del VIRUS,già si era deciso per una zona ROSSA,cosa MAI si voleva nascondere. Vedete sembra un miracolo che NON si è ancora dato la colpa alla P2.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Lun, 10/08/2020 - 17:33

Abbiamo il Governo migliore possibile...salvo intese eheheheheheheheh!

Giorgio1952

Lun, 10/08/2020 - 17:41

A furia di verbali segreti arriviamo a Natale, la verità è che non c’è nulla da nascondere. Ieri ho letto questa bellissima frase “Non è vero che la verità fa male, sono le menzogne travestite di certezza ad ammazzare la fiducia”, un aforisma che si applica perfettamente a Salvini, un mentitore seriale non certo a Conte. Ieri durante il comizio di Tirrenia ha detto “Tra un po’ ti chiederanno quando esci dall'acqua perché ti sei tuffato senza mascherina però fanno sbarcare 15 mila balordi”, detto così sembrerebbe che sbarcano 15mila migranti in un sol giorno, il dato statistico dei primi sette mesi del 2020 dice che sono sbarcate in Italia 14.008 persone. Nel linguaggio istituzionale di Salvini, dobbiamo aggiungere balordi, dopo clandestini, delinquenti, spacciatori e stupratori, vocaboli ribaditi in un bel video da Silvia Sardone girato alla stazione Centrale di Milano, Sardone ex pupilla del Cav portata a Bruxelles da Salvini.

giosafat

Lun, 10/08/2020 - 19:36

Verbale ritardato...verbale approntato. Ho vinto qualchecosa?