Gambe e massaggi fai da te: cure e rimedi naturali

Una vita di corsa, un lavoro che costringe a stare in piedi tutto il giorno, abitudini alimentari sbagliate. A risentirne sono le gambe, spesso sottovalutate: ecco come prendersene cura con massaggi e trattamenti mirati.

Gonfie, stressate, stanche, vittime della ritenzione idrica e della cellulite: le gambe meriterebbero più attenzioni e cure mirate. Una vera e propria routine da perseguire costantemente è utile a sfiammarle e a migliorare la circolazione stessa, diminuendo fastidi e piccoli dolori che possono incidere sul quotidiano.

Le gambe meritano maggiore considerazione e una serie di rituali mirati per scacciare quella fastidiosa sensazione di gonfiore che, spesso, le attanaglia. Senza poi dimenticare la cellulite, la ritenzione idrica e la presenza di abitudini dannose che possono ricadere rovinosamente sul loro benessere. Curarle e coccolarle è fondamentale grazie all'impiego di rimedi naturali e massaggi mirati.

Gambe: problematiche e cause più comuni

Gambe stressate, bistrattate ma anche spossate. La base su cui poggia il resto del corpo, responsabile del movimento, spesso patisce le nostre scelte quotidiane. Non solo subiscono uno stile di vita frenetico o un lavoro che ci costringe a rimanere in piedi tutto il giorno, ma anche abitudini sbagliate affrontate con noncuranza, come il fumo e gli alcolici. A ciò si aggiunge un'alimentazione errata colpevole di appesantire corpo e gambe, oltre alla scarsa abitudine al movimento e all'attività fisica per una quotidianità all'insegna della sedentarietà.

Le gambe soffrono tutto ciò accumulando stanchezza, grasso ma anche liquidi difficili da smaltire, una condizione spesso aggravata dalle problematiche di tipo ormonale, dalla temperatura esterna o dall'assunzione di farmaci. Per contrastare questo disagio è necessario mettere in atto una serie di strategie mirate, chiedendo supporto a cure e rimedi naturali utili a migliorare la salute delle gambe. Tra queste vi sono tecniche utili da inserire all'interno di una routine quotidiana di facile accesso, un percorso da affrontare giornalmente al pari di un rituale di benessere casalingo.

Gambe stanche e stressate: i sintomi principali

I sintomi sono facilmente riconoscibili: le gambe stressate e stanche ci comunicano la loro condizione sia attraverso la cute, che attraverso una serie di sensazioni fisiche e di piccoli malesseri. Potrebbero apparire più gonfie, con una netta sensazione di pesantezza, con l'aggiunta di formicolii e pressione agli arti inferiori. Esteticamente potrebbe comparire la temibile cellulite, con buccia d'arancia e dolorabilità al tocco, un mix di spossatezza, tensione cutanea e incapacità a stare fermi pur di lenire il fastidio provato. O, al contrario, l'urgenza di liberarsi di scarpe e abiti per sollevare le gambe verso l'alto, cercando di alleggerirle e farle riposare.

Anche uno stravolgimento ormonale potrebbe incidere sul benessere delle gambe stesse, come ad esempio la menopausa. Così pure una serie di patologie debilitanti di varia natura, un mix di forte impatto in grado di appesantire ulteriormente gli arti inferiori rendendo complicato il solo muoversi o stare in piedi. Per questo è necessario correre ai ripari, ristabilendo il giusto equilibrio e magari impiegando una serie di rimedi e coccole naturali perfetti anche per il proprio relax emotivo. È l'ideale per scacciare lo stress di una lunga giornata, agevolando un sonno rilassante e ristoratore.

Massaggi, cure e rimedi naturali per gambe sprint

Per aiutare le gambe a sentirsi leggere e in salute ecco qualche rimedio curativo di tipo naturale, qualche trucco e massaggio da mettere in atto. Come anticipato, è bene ricreare una sorta di percorso benessere casalingo, da portare avanti con costanza per alleggerire le gambe e migliorare la circolazione.

  • Pediluvio: effettuarlo ogni giorno elimina la sensazione di stanchezza che imprigiona le gambe e il gonfiore che le appesantisce. Basta versare dell'acqua tiepida in una bacinella con qualche manciata di sale grosso per poi immergervi i piedi: la sensazione di benessere risulterà immediata, grazie all'azione drenante del sale stesso. In grado di sgonfiare le gambe, riattiva al contempo la microcircolazione.
  • Scrub: l'ideale per lenire il fastidio di gambe gonfie e doloranti, in particolare durante il periodo estivo quando il caldo può incidere negativamente sulla circolazione. Lo scrub entra in gioco per rinfrescare e sgonfiare: basta mixare l'olio di mandorle con sale grosso e qualche goccia di olio essenziale alla menta. Spalmando il tutto sulla pelle delle gambe, con un guanto da doccia, è necessario effettuare massaggi circolari, così da riattivare la circolazione e al contempo esfoliando la cute secca. Per una valida alternativa, si può optare per uno scrub detox ottenuto mescolando olio di cocco con sale grosso e caffè in polvere o, in alternativa, ristretto. L'impasto ottenuto si rivelerà un toccasana per le gambe, contrastando la cellulite e favorendo un'azione drenante.
  • Massaggio drenante: è la risposta a tutti i problemi per gambe gonfie e stressate, utile a stimolare il sistema linfatico e in particolare i punti più importanti, ovvero il tendine di Achille, la zona del ginocchio e quella dell'inguine. Si parte attivando le gambe dopo uno scrub, seguito da una serie di pressioni lungo tutta la superficie. Muovendo le mani dalla caviglia verso la coscia e l'inguine, si compiono massaggi circolari effettuati avvolgendo specularmente la parte. Il movimento è costante, le mani si spostano gradualmente verso l'alto. Si tratta di massaggi utili a sbloccare e drenare gli eccessi di liquidi in alcune zone del corpo per riattivare il sistema linfatico, così da direzionare il tutto dalle parti periferiche verso il centro cioè il cuore.
  • Alimentazione per alleggerire le gambe: il cibo è un alleato importante per sgonfiare le gambe. Tra gli alimenti migliori vi sono la frutta e la verdura, in particolare quella nei colori del viola e blu scuro quali mirtilli, ribes, uva nera. In tandem, vanno gli alimenti ricchi di vitamina C quali peperoni, fragole, kiwi, arance e rucola. I prodotti ricchi di potassio impediscono i ristagni di liquidi; tra questi si possono trovare pomodoro, melone e finocchio, in coppia con i cibi ricchi di fibre, utili a eliminare le scorie alleggerendo l'intestino e anche le gambe stesse. Senza dimenticare l'acqua, elemento fondamentale per l'organismo.
  • Creme e prodotti: per agevolare un corretto massaggio non è indispensabile utilizzare oli e creme. Il risultato è agevolato proprio dalla frizione e dalla pressione delle mani sulla parte interessata. È inoltre possibile nutrire la pelle e sfiammarla con prodotti specifici da impiegare durante il massaggio, come creme al mirtillo, alla vite rossa, all'ippocastano. Oppure, si può effettuare un bendaggio con l'aceto di mele, da tenere in posa per un'ora. O, ancora, creare un composto con cacao amaro, sale grosso e il fondo di un caffè della moka da mescolare con l'acqua per ottenere una pasta morbida ma non troppo liquida. La si spalma sulle gambe per poi coprirle con la pellicola trasparente per circa un'ora, risciacquando a fine operazione.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.