Perché le nespole sono fonte di benessere

Le nespole sono un frutto primaverile dall’azione antiossidante e anti-aging. Mantengono giovane ed elastica la pelle e prevengono alcune forme tumorali, come il melanoma e il tumore al colon

Nespole, il frutto primaverile alleato di bellezza

Le nespole sono un frutto primaverile di origine asiatica, ricco di proprietà nutritive. La sua pianta appartiene alla specie dell’Eriobotrya japonica Lindl, molto comune in Giappone. La loro coltivazione in Italia è soprattutto diffusa nel meridione per le sue condizioni climatiche che ben si addicono alla maturazione e che necessita di un clima caldo.

I colori di questi frutti dolci e succosi variano dall’arancione al giallo. La loro colorazione dipende dalla quantità di carotenoidi, flavonoidi, vitamine e sali minerali. Veri e propri alleate di bellezza, le nespole aiutano a dimagrire e mantenersi giovani.

Perché le nespole fanno bene

Le nespole svolgono una potente azione antinfiammatoria poiché contribuiscono a regolarizzare l’attività intestinale. Quali sono i benefici per l’organismo? Eccoli:

  • sono antitumorali naturali: ricche di sostanze antiossidanti come i fenoli e i flavonoidi. I loro estratti sono preziosi per prevenire forme tumorali che colpiscono la pelle, in primis il melanoma;
  • vere alleate contro il diabete: aiutano a regolarizzare il livello di glicemia nel sangue. Ottime per prevenire il diabete di tipo 1 e quello di tipo 2;
  • hanno un effetto anti-aging: stimolano la produzione di acido ialuronico che contribuisce a contrastare l’invecchiamento della pelle, mantenendola elastica. Inoltre, rendono forti e belli i capelli;
  • svolgono la funzione di antipiretico naturale: la pianta di nespolo ha la capacità di abbassare la febbre durante le influenze stagionali;
  • azione diuretica: essendo ricche di acqua, permettono di depurare efficacemente l’organismo da tossine e scorie in eccesso. Utili a chi soffre di problemi renali come calcoli, insufficienza renale e gotta;
  • fanno bene all’intestino: ricche di pectina, sono utili per proteggere l'apparato digerente dalle tossine che, accumulate, possono provocare dei seri danni come il tumore al colon;
  • prevengono le malattie cardiovascolari: abbassano il livello di colesterolo cattivo nel sangue per salvaguardare la salute del cuore;
  • effetto dimagrante: grazie al loro alto contenuto di acqua e sali minerali donano un senso di sazietà immediato. Protagoniste delle diete ipocaloriche;
  • cura contro l’acne: attraverso la loro azione antibatterica e al contenuto di vitamina A sono un ottimo rimedio per contrastare l’acne;
  • azione astringente: la corteccia essiccata della loro pianta, insieme alle foglie, è utile per preparare decotti e infusi da bere per curare la dissenteria.

Usi e controindicazioni delle nespole

Questi preziosi frutti possono essere consumati freschi, soprattutto se ben sono maturi. Molto amate sono la versione sciroppata e quella candita. Ingrediente perfetto di confetture gustose, sorbetti, crostate e torte rappresentano un invitante fine pasto oppure uno spuntino salutare di metà giornata da consumare in ufficio. Anche i loro noccioli sono utili: infatti, vengono utilizzati per preparare delle bevande a base alcolica, come il liquore nespolino.

Il loro consumo non presenta delle particolari controindicazioni, a meno di essere intolleranti a questo frutto. Da segnalare è la presenza nel loro nocciolo di una sostanza altamente tossica, chiamata amigdalina. Ad alti dosaggi, questa sostanza provoca mal di testa e nausea. Ecco perché il Nespolino deve essere bevuto con moderazione.

Commenti