Perché non bisogna rinunciare al gelato in estate (o nelle altre stagioni)

Aver timore di ingrassare col gelato? Sbagliato. Nelle giuste quantità, è una merenda alleata del nostro organismo

Tutti i buoni motivi per gustare il gelato in tranquillità

Buono da mangiare nelle sue varietà alla frutta ma anche alla crema, riesce ad accontentare i palati semplici ma anche quelli più esigenti. Richiesto dai bambini e apprezzato anche dagli adulti: stiamo parlando del gelato, la merenda più gustosa dell’estate che come un toccasana, riesce a farci dimenticare per qualche momento le torride temperature estive.

Contrariamente a quanto si pensi, consumare gelato, nelle giuste dosi, ha notevoli benefici. È fonte di energia, vitamine e sali minerali. Previene i disturbi della sindrome premestruale e contribuisce all’idratazione dell’organismo. Stimola anche la produzione della serotonina, l’ormone della felicità. Proprio per queste caratteristiche, è una merenda che viene assolutamente consigliata anche nelle diete. Sarà lo specialista in questo caso a stabilirne le giuste dosi nell’ambito del piano alimentare.

Gelato, fonte di energia

Cono gelato

In estate è sempre consigliato bere tanta acqua, possibilmente fresca, consumare frutta e verdura per idratare il corpo e non rimanere privi di sali minerali. Il gelato, proprio per le sue caratteristiche, viene associato a questi alimenti. Specialmente se scelto con i gusti alla frutta, contiene molta acqua e reintegra quella che si perde col sudore. Ha sali minerali, come calcio e fosforo, grazie ai quali, tra le altre cose, riesce a prevenire i disturbi legati alla sindrome premestruale.

Ma il gelato è anche ricco di vitamine: la A, la B6, la B1, la C, la D e la E e la K. Aiuta quindi a combattere la sensazione di spossatezza concedendo qualche minuto di refrigerio. Le intrinseche qualità del gelato non si trovano soltanto in quello prodotto artigianalmente ma anche in quello confezionato. L’istituto Nazionale del Gelato garantisce infatti che tutte le aziende produttrici hanno aderito ad un codice di condotta univoco che ne regola la produzione.

Fonte di buonumore e di contrasto al colesterolo

gelati

Il gelato in realtà non regala semplicemente qualche minuto di refrigerio ma anche una sensazione di benessere che ci rende più distesi. Una sensazione scientificamente provata. Gli esperti infatti sono concordi nel dichiarare che il gelato stimola la produzione di serotonina, l’ormone responsabile del buonumore e della felicità.

Il latte poi, che è uno dei principali ingredienti, aiuta a diminuire la carica di stress. In pochi sanno che il gelato è un’ottima arma contro il colesterolo. Aiuta quello “buono”, ovvero l’HDL e contrasta quello cattivo, cioè quello LDL. Quest’ultimo è il responsabile dell’insorgenza delle malattie cardiovascolari attraverso la formazione delle placche nei vasi che ostacolano il regolare flusso sanguigno.

Curiosità sulle sostanze dei gusti

Gelato

Davanti al bancone gelati quante volte è capitato di avere l’imbarazzo della scelta sul gusto? Non sempre le idee sono chiare davanti un’infinità di combinazioni che si possono realizzare nella coppetta, nella brioche o nel cono. Ma sapete quali sono le caratteristiche intrinseche dei gusti che vanno per la maggiore? Andiamo a vedere.

La nocciola ad esempio, grazie alla vitamina E favorisce il benessere dei capelli e aiuta a mantenere la pelle più idratata. La fragola, invece, è ricca di fibre, sali minerali e vitamina C oltre a essere un ottimo gusto per chi ha bisogno di depurare l’intestino. Il pistacchio, ricco di sali minerali e proteine, è un valido energizzante mentre le more hanno invece proprietà antinfiammatorie grazie alla vitamina C. Per il buonumore? Meglio scegliere il cioccolato fondente.

Commenti