Unghie fragili: i segreti per renderle più resistenti

L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale nella salute delle unghie: ecco i cibi che non possono mancare nella dieta di tutti i giorni e le buone abitudini da seguire per poter risolvere il problema

Unghie fragili: i segreti per renderle più resistenti

Se le unghie sono deboli e tendono a spezzarsi con facilità, nella maggior parte dei casi la ragione è da rintracciare nell’alimentazione e, in particolare, nella produzione insufficiente di cheratina: ecco i rimedi segreti per risolvere il problema, donando salute e forza alle unghie.

Prima di illustrare le cure, è bene approfondire le possibili cause: oltre alle carenze alimentari e alla disidratazione, la fragilità delle unghie può dipendere da una molteplicità di fattori, tra cui allergie e micosi; anche l’invecchiamento e il fumo possono influire. Se invece non si rientra in nessuna delle casistiche sopraccitate, la causa potrebbe essere un trauma o una microfrattura riportata sulla superficie dell’unghia o ancora il contatto con sostanze chimiche aggressive.

Una volta trovata la causa, ci si deve rivolgere a un medico per individuare la cura che meglio si addice al proprio caso specifico, partendo proprio dall’alimentazione; quest’ultima gioca infatti un ruolo cruciale quando si parla di forza delle unghie. In tal senso gli alimenti “amici” sono il latte, il formaggio, i piselli, i fagioli e i cereali integrali, che contengono molibdeno, uno dei minerali fondamentali per la produzione di cheratina.

Nella dieta non possono inoltre mancare germe di grano, pesce, tuorlo d’uovo e, senza esagerazioni, carne, cibi notoriamente ricchi di zinco. L’azione combinata di molibdeno e zinco è in grado di ristabilire la produzione di cheratina, proteina e principale costituente di peli, capelli e appunto unghie.

La cura passa anche attraverso i piccoli gesti quotidiani: per esempio, quando si entra in contatto con detersivi, è sempre meglio munirsi di guanti; lo stesso consiglio vale se si ha in programma di fare lavoretti domestici o in giardino. Per quanto riguarda l’estetica, è meglio evitare smalti o trattamenti tipo french che non fanno respirare le unghie e le sottopongono a ulteriore stress.

Un efficace rituale di bellezza è applicare ogni sera dell’olio di mandorle dolci, germe di grano o di jojoba, che nutrono in profondità; in alternativa, si può utilizzare l’olio d’oliva mescolato con il succo di limone, che è naturalmente ricco di vitamine C e svolge un’azione rinforzante e assieme schiarente. Infine, per stimolare la crescita delle unghie si possono acquistare prodotti specifici in farmacia, dietro consiglio del medico curante, e fare uno scrub settimanale con cui eliminare la pelle morta e rinnovare i tessuti.

Commenti