Serata dedicata alla ricerca del Centro Ferrari al Gattopardo con Paolo Berlusconi

Serata al Gattopardo per aiutare la ricerca del Centro Dino Ferrari contro le malattie neurodegenerative. Un parterre d'eccezione e tanta allegria con le Iene, Striscia la Notizia, filmati e canzoni, Edoardo Stoppa. Lotterie di viaggio. Ambiente elegante e alla moda.

Luciana Baldrighi
Le donne rigorosamente in oro, il metallo preferito dal perfido Goldfinger inventato dalla penna di Ian Fleming. Gli uomini rigorosamente in smoking, come James Bond, l'agente 007 nemico dei cattivi di tutto il mondo... Così ieri sera, nella suggestiva cornice del Gattopardo Cafè di via Piero Della Francesca 47, gli Amici del Centro Dino Ferrari hanno dato vita all'Evento Goldfingers, tre ore e passa di musica, divertimento e beneficenza.
Il Gattopardo è una chiesa sconsacrata del primo Novecento, in stile borbonico, con tanto di marmi, lesene, capitelli. Qui gli ospiti hanno applaudito le esibizioni della funambola Sneja, pronta a volteggiare per aria sorretta da teli bianchi, e la voce magnifica di Sharon May Linn, con i cavalli di battaglia della cinematografia bondiana: Goldfinger appunto, Goldeneye e History repeating. Inoltre, il VDj Marco Ossanna ha proposto una serie incredibile di video musicali degli ultimi trent'anni, vere e proprie chicche d'autore, da un giovanissimo Michael Jackson, quando stava ancora nei Jackson Five, a un Celenano di Studio uno, a Sinatra, i Rolling Stones, il David Bowie ancora androgino e prima maniera...
Ad animare ancor più la serata, ci si sono messi Gip delle Jene e i suoi colleghi Gianerico Gilardi, Michele Lorenzi, Gabriele Petronio, coadiuvati da Edoardo Stoppa, l'amico degli animali di Striscia la notizia, Elena Di Cioccio e Ludmilla Rodchenko. Sotto la loro guida è stato presentato il progetto Vip on Board (www.viponboard.it). Si tratta di viaggi nel mondo con personalità famose e in aiuto a bambini malati. Infatti il ricavato andrà in parte agli Amici del Centro Dino Ferrari per sostenere la ricerca scientifica sulla distrofia muscolare di Duchenne (wwwcentrodinoferrari.com).
La presidentessa dell'associazione, Maria Luisa Trussardi, ha tenuto a ringraziare per l'organizzazione
Giuseppe Scalise e nel ricordare l'impegno del Centro Dino Ferrari ha rivolto anche un saluto al professor Camillo Ricordi, giunto da Miami proprio per l'occasione.
Foltissimo il parterre di partecipanti. Paolo Berlusconi e Vittorio Feltri, Pietro Boroli, Marino e Paola Goninelli, Antonio Gavazzeni, Gianpaolo Landi di Chiavenna, Sabina Negri Calderoli, Martina Parodi, Umberto e Marinella di Capua, Arturo Artom, Adriana e Laura Teso,Alberto Giovannelli, Veronica e Alberto Pederzani, Maurizio Lido, Daniele Locatelli. Un ringrazia menta parte va Ad Arte e a Contessa.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti