Una settimana per scoprire i mali nascosti della tiroide

Anche in Liguria si svolge dal 15 al 19 marzo la settimana nazionale della tiroide, giornate informative con visite gratuite. L’iniziativa è promossa dal Club delle Uec (unità di endocrinologia italiane) e dall’associazione italiana della tiroide con il patrocinio del ministero della salute e della società italiana di medicina generale oltre che da Cittadinanza attiva. Oltre 150 ospedali in tutta Italia hanno chiesto di partecipare e in Liguria i centri attivi sono tre: a Genova il Galliera e il San Martino e a Sanremo gli Ospedali Riuniti. «Le visite gratuite contribuiranno a far emergere disturbi e malattie della ghiandola che spesso non vengono riconosciute perché asintomatiche o hanno manifestazioni comuni ad altre patologie - spiega Paolo Miccoli, direttore del dipartimento di Chirurgia generale dell’azienda ospedaliera universitaria di Pisa - In questo modo sarà possibile formulare diagnosi precoci e prescrivere terapie mirate, farmacologiche o anche chirurgiche». Sono oltre duecentomila i liguri che ogni anno si ammalano di patologie alla tiroide di varia gravità. Obiettivo dell’iniziativa è quello di sensibilizzare i cittadini a sottoporsi a un controllo durante il corso dell’anno con il pagamento del normale ticket.