Sky Mockridge: «Rischiatutto» senza Mike non si farà più

È stato ufficialmente cancellato dal palinsesto Sky «Rischiatutto», anzi «Riskytutto» come si sarebbe dovuta chiamare la celebre trasmissione di Mike Bongiorno che il presentatore avrebbe dovuto far rivivere sulla piattaforma di Rupert Murdoch.
«Rischiatutto non è possibile senza Mike», ha detto ieri categorico Tom Mockridge, amministratore delegato di Sky Italia, a margine della presentazione dei palinsesti autunnali dei canali tematici del gruppo Sitcom, Alice, Leonardo, Marcopolo e Nuvolari. Mockridge ha anche detto che la serata di ieri, in un locale milanese, «era dedicata a Mike». «È stato un grande uomo - ha aggiunto - non solo per la tv. L’Italia è stata fortunata ad averlo. Ha lavorato molto per la televisione italiana, tutta l’Italia è affezionata a lui». Il nuovo quiz di Mike era atteso a novembre su Sky Uno. Vi avrebbe dovuto partecipare anche Fiorello con cui Mike ha formato una delle più belle coppie della televisione italiana. In questi giorni già andavano in onda gli spot di promozione per selezionare i concorrenti. Sky, ha spiegato Mockridge, non ha ancora deciso quale programmazione sostituirà il programma al quale stava lavorando il popolare conduttore morto martedì.