È solo un Magic moment...

Da sabato notte, prima di prendere sonno, ho una visione ricorrente. Rivivo il magic moment della settimana: c’è Palombo che ruba palla a Santon e serve al limite dell’area, Mannini che gira di prima per Pazzini e quella palla calciata dal nostro numero dieci che lenta, lenta va verso la porta di Julio Cesar. E tutte le volte è una scarica d’adrenalina. Hai voglia a prendere sonno con un’emozione così. Poi ci si mettono pure due ex genoani a renderti tutto ancora più magico: cross di Tedesco, tocco morbido di Adailton e al novantaduesimo ti ritrovi lassù. E guardi tutti gli altri dall’alto verso il basso che per uno che soffre di vertigini non è il massimo. Il fatto è che qui non c’è nessuna paura di cadere perché si sa che prima o poi si scende ma senza farsi male.
Saranno solo frammenti di una stagione, d’accordo, ma che bello pensare che il mondo pallonesco d’Italia ha il tuo nome sulla punta della lingua o negli occhi, se non altro quando deve mettersi a leggere la classifica. Un giocattolino che funziona a meraviglia, ma non è giochi Preziosi.

Commenti

Grazie per il tuo commento