Biagio Antonacci sul palco dell'Ariston omaggia Pino Daniele

Biagio Antonacci è nato a Milano nel '63. Il suo primo successo è stato "Liberatemi" del '92

È un omaggio a Pino Daniele quello che Biagio Antonacci fa sul palco dell'Ariston per il 65esimo Festival di Sanremo. Antonacci, super ospite della seconda serata, ricorda il cantautore partenopeo scomparso lo scorso 4 gennaio, cantando il suo celebre brano "Quando".

E il cantautore milanese viene presentato da Carlo Conti con un ricordo della loro gioventù: "Capitano tante cose, per esempio che un giovane disc jockey con i riccioli riceva da un giovane cantante un disco da passare in radio. E capita che quel disc jockey anni dopo conduca Sanremo, e quel giovane cantante sia diventato un cantautore che riempie gli Stadi". Così Carlo Conti ha presentato l'amico di vecchia data Antonacci.

In un completo firmato Ermanno Scervino con giacca e pantaloni neri e camicia a quadretti e pailettes, scende le scale che lo portano sul palco dell'Ariston e attacca quindi un medley dei suoi più grandi successi: "Se io se lei", "Dolore e forza", "Pazzo di lei" e "Sognami", accompagnato da quattro fisarmonicisti. Il ricordo di Biagio Antonacci va al suo esordio sul palco dell'Ariston nella 38esima edizione del Festival nel 1988 tra le Nuove Proposte con la canzone "Voglio vivere in un attimo". Il cantautore è poi tornato una seconda volta a Sanremo nel 1993 con "Non so più a chi credere", classificandosi ottavo nella categoria dei big.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Giacinto49

Gio, 12/02/2015 - 09:40

Un omaggio stonato (questo quì non arriva neanche a prendere le note)e trasandato che Pino Daniele non meritava. L'uno espressione di cuore e capacità musicali, l'altro esclusivamente di marketing discografico.