Can Yaman arriva in Italia. Le fan in rivolta per non far cancellare la serie

C'è grande attesa tra le fan della soap turca Daydreamer per l'arrivo in Italia del protagonista Can Yaman

Can Yaman arriva in Italia. Le fan in rivolta per non far cancellare la serie

#SaveBayYanlis è con questo l'hashtag che le fan italiane e internazionali stanno dimostrando il loro disappunto sulla decisione di sospendere il Dizi turco interpretato da Can Yaman e Özge Gürel che in Italia arriverà con il nome di Signor Sbagliato. Sui social è un continuo fiorire di proteste e parole di sostegno per quello che in nel nostro Paese - ormai da un paio di anni - è l’attore più amato del momento.

Can Yaman ha conquistato il cuore delle italiane con le sue interpretazioni, la sua recitazione e la sua disponibilità. I suoi dizi (il nome con cui vengono chiamate questo genere di soap prodotte in Turchia, ndr) sono la miglior pubblicità turistica per il suo Paese che ha visto aumentare esponenzialmente i viaggi verso Istanbul.

Il suo “Dizi” Daydreamer, attualmente in programmazione su Canale 5, è campione di ascolti. Per questo non si riesce a comprendere come la sua ultima soap, Bay Yanlis, sia stata bloccata. Che succede? Ma ora il grande attore arriva in Italia. Dalle notizie che si apprendono, mercoledì sarà a Roma dove probabilmente registreràC’è Posta per te” e si mormora che avrà anche un incontro per un prossimo impegno cinematografico che le fan di tutto il mondo si augurano sia con Ferzan Özpetek. Poi volerà a Milano dove registrerà Verissimo (anche se le notizie sono blindatissime) e quasi certamente Live non è la d’Urso dove invece sarà in diretta.

Ma torniamo alla cancellazione del Dizi Bay Yanlış (che molto probabilmente vedremo in Italia il prossimo anno) soltanto in un paio di giorni ha visto le sue sorti capovolte, ed è arrivata la notizia della chiusura anticipata alla 14esima puntata mentre si stava addirittura girando la 15ima. Nessuna ufficialità dalla casa di produzione GOLD Film o da Faruk Turgut, presidente della casa di produzione, bensì un comunicato della giornalista Birsen Altuntaş che con un tweet sentenziava il finale di stagione a causa dei bassi ascolti tv. Tutto questo nonostante la FOX Turkiye abbia inserito nel palinsesto invernale la seconda stagione con tanto di video da red capet complimentandosi anche per il successo ottenuto sui social media.

Troupe e cast si sono attivati per dare un finale dignitoso, affrettandosi nelle riprese con toccanti saluti finali, senza dimenticare di consolare le fan deluse. Alcuni degli attori si sono prestati a rispondere in direct alle fan in lacrime dimostrando una grande empatia ed umilità ma soprattuto gratitudine con il pubblico. E' inutile dire che alla notizia della chiusura della serie, il web si sia ribellato. La società di statistiche DigiLup BAY YANLIŞ ha infatti segnalato che la serie è sempre stata in prima posizione per menzionamenti.

Questi numeri testimoniano come entrambi gli attori protagonisti e l'intero cast di conseguenza siano amatissimi all'estero, ragione per cui tantissimi Paesi si siano già attivati per acquistare questa serie, tra cui l'Italia, la Spagna, Israele, ed una delle più grandi piattaforme digitali arabe @shahid.vod. Le fan si chiedono quindi come si possa interrompere con un audience del genere? Anche il produttore esecutivo Faruk Turgut ha espresso parole di grande solidarietà per il cast e la produzione.

Quello che non viene perdonato in Turchia a Can Yaman è quello di essere di essere meno tradizionale e più europeo, anche se in realtà fuori dalla patria viene percepito esattamente il contrario. Ma per capire la forza dei suoi fan bisogna pensare che la serie tv, al momento, viene mandata in onda di venerdì sulla tv turca senza sottotitoli. Ma nonostante questo milioni di fan lo hanno sempre seguito.

Quello che probabilmente non si è capito è che Can Yaman è ormai un attore internazionale. E che i suoi supporter sono pronti a tutto pure di stargli accanto. I social sono letteralmente impazziti per lui e i tweet sono un chiaro esempio. Per evitare sovrapposizioni di programmi, perché non cambiare giorno di programmazione? Si domandano le fan. "Ma assolutamente non cancellate la serie", aggiungono.

Commenti