Carolina Marconi sterile dopo la chemioterapia: "Ho congelato un ovulo"

Dopo avere sconfitto il cancro, la modella venezuelana sta combattendo una nuova battaglia per poter adottare un bambino dopo essere diventata sterile a causa della chemioterapia

Carolina Marconi sterile dopo la chemioterapia: "Ho congelato un ovulo"

"La chemio, in sostanza, mi ha reso sterile". Un nuovo dolore si aggiunge a quello già vissuto da Carolina Marconi. L'ex gieffina ha svelato di avere seri problemi a rimanere incinta dopo le pesanti cure, a cui si è sottoposta negli ultimi due anni per guarire da un tumore al seno.

Carolina Marconi lo ha rivelato al settimanale Chi, raccontando del calvario che sta attraversando per realizzare il suo sogno di diventare madre. "Così io, prima di iniziare la chemioterapia, ho congelato un ovulo. Uno solo. Dunque, ho il 10% di possibilità di rimanere incinta: avrei dovuto congelarne 10, ma non potevo fare terapie ormonali con il tumore al seno, sarebbero state un accelerante per il male". Non è solo il suo corpo a essere un ostacolo verso la maternità, anche la burocrazia non è dalla sua parte. La modella venezuelana ha dichiarato di essere pronta anche a adottare un bambino, ma per la legge italiana questo non è possibile. Senza l'approvazione della legge per il diritto all'oblio oncologico, chi è guarito dal cancro non può prendere un mutuo né adottare prima di alcuni anni.

La Marconi prosegue nella sua battaglia insieme al compagno Alessandro, ma la ripresa della sua vita di tutti giorni non è semplice. Nell'ultimo post condiviso su Instagram l'ex gieffina ha svelato di essere cambiata, di avere difficoltà a dormire e di avere spesso attacchi di panico per il dramma vissuto negli ultimi anni. "Ho ripreso la mia vita ma ho capito che purtroppo non sarà più quella di prima. A volte le cure ormonali ti portano ad avere sbalzi d'umore incredibili", ha scritto sul web, confessando: "Altre volte mi ritrovo a piangere mentre faccio la doccia. E' dura, durissima ma è normale sentirmi così dopo tutto quello che ho affrontato". Carolina si è detta però decisa a volere riprendere in mano la sua vita con serenità e positività, godendo di ogni momento bello e sperando di potere realizzare presto il sogno di diventare madre.

Commenti