"La pandemia ha cambiato la mia carriera"

La conduttrice di Rai Uno ha parlato del suo futuro e dei suoi sogni senza però dimenticare gli ultimi due anni di pandemia, che le hanno cambiato la vita professionale

La confessione della Venier: "La pandemia ha cambiato la mia carriera"

Mara Venier è pronta a battere il record di conduzioni a Domenica In. L'anno prossimo la conduttrice sarà ancora al timone del programma domenicale di Rai Uno, superando il collega Pippo Baudo che ne ha condotte tredici. La sua quattordicesima stagione segnerà l'ennesimo traguardo, che arriva dopo anni difficili - quelli della pandemia - che hanno cambiato la sua carriera.

Mara Venier lo ha confessato nel corso dell'ultima intervista rilasciata a Il Messaggero. Una lunga chiacchierata dove ha svelato i suoi sogni e chiarito quanto successo negli ultimi due anni di Domenica In dove il Covid è stato il vero protagonista. "Quando è scoppiata la pandemia, senza vaccini, ho avuto paura - ha raccontato la presentatrice - nel pieno della bufera ho chiamato il direttore di Rai1 Stefano Coletta e gli ho detto che mio marito ha un enfisema polmonare e io ho una certa età. E non sarei andata in onda, cosa che per una domenica ho fatto. Il giorno dopo, lunedì, Coletta e Salini mi dicono: 'Rispettiamo le tue paure e non possiamo obbligarti ad andare avanti, ma sappi che nessuno in questo momento può parlare alla pancia delle persone come te. In questo momento non sei solo la conduttrice Mara Venier, sei la Rai. Pensaci'".

Queste parole, ha confessato la Venier, hanno cambiato il corso delle cose. Mara Venier è tornata al suo posto alla guida di Domenica In in pieno lockdown. Da sola nello studio a raccontare un avvenimento, che ha segnato il mondo intero e la storia: "Durante le pause pubblicitarie non facevo altro che piangere. Tutto questo, però, ha cambiato la mia carriera. Rischiando per mesi, come tanti altri, ho guadagnato una credibilità che prima non avevo. Sentivo che dovevo restituire qualcosa al pubblico che mi ha dato tutto quello che sono. Ho iniziato a occuparmi della guerra in Ucraina con Monica Maggioni e Alberto Matano per lo stesso motivo".

E pensare che nel 2016 i vertici Rai l'avevano messa alla porta e solo Maria De Filippi la volle al suo fianco sostenendola e aiutandola in un momento difficile. Sul passato, però, lei non ritorna. Meglio pensare al futuro sognando di potere intervistare Papa Francesco, recentemente incontrato in Vaticano. "Chi non vorrebbe parlare con Papa Francesco? Io lo trovo straordinario. Di recente sono stata con lui un intero pomeriggio per un'udienza privata e gli ho detto: 'Santità, sono abituata a parlare a milioni di persone, ma davanti a lei mi si piegano le gambe'. Lui ha scherzato con me sugli acciacchi - suoi e miei - un'infiltrazione al ginocchio, la sciatica".

Con la conferma di una nuova stagione di Domenica In anche nel 2023, si allontanano le voci su un cambio della guardia. Ma lei un'idea sul dopo-Venier ce l'ha: "Alessia Marcuzzi sarebbe perfetta. L'ho vista l'altra sera. Ci siamo bevute una bottiglia di champagne insieme. È in grande forma". Sicuramente quando dirà addio a Domenica In ci saranno altre offerte (già arrivate da De Filippi e Mara Maionchi) tutte all'insegna del divertimento, ha assicurato Mara Venier.

Commenti