Il coronavirus ferma anche la televisione. Tutti i programmi sospesi

Anche Ballando con le stelle ha dovuto alzare bandiera bianca e si è arreso al coronavirus: il programma di Milly Carlucci non andrà in onda e si unisce a tutti quelli che hanno dovuto sospendere la produzione

Mai come in questo periodo i palinsesti televisivi sono mobili e in continua evoluzione. Il coronavirus si è insinuato prepotentemente nelle nostre vite, modificandole nel profondo e rendendo necessari moltissimi cambiamenti per cercare di uscire da una crisi così grave e inaspettata. Hanno chiuso gli esercizi commerciali e le scuole, stop a palestre, centri estetici e parrucchieri. Stanno chiudendo gli aeroporti e non si può uscire di casa se non per un valido motivo. Il governo ha scelto le misure più dure, restringendo le libertà personali per il bene comune e così milioni di persone si ritrovano a trascorrere lunghissime ore all'interno delle loro abitazioni, dove la tv diventa uno dei passatempi preferiti.

Tuttavia, il coronavirus è entrato anche lì, nelle produzioni televisive e non passa quasi giorno senza che non venga dato l'annuncio di una nuova sospensione. Oggi è il giorno di Ballando con le stelle, il programma di Milly Carlucci che era previsto in partenza per la fine del mese di marzo. La Rai e la produzione del programma hanno fatto di tutto per riuscire ad andare in onda, per provare a garantire al pubblico l'intrattenimento leggero del sabato sera ma a un certo punto si sono dovuti arrendere. Inizialmente sembrava fosse possibile proporre il programma con alcuni cambiamenti, ossia evitando qualunque contatto tra i ballerini. Era stato già annunciato quasi per intero tutto il cast. Una soluzione che fin dal primo momento è parsa a molti difficile da realizzare e così, poche ore fa, è arrivato lo stop definitivo. Per il momento, quindi, Ballando con le stelle è sospeso in attesa di una nuova evoluzione e nuovi aggiornamenti saranno possibili non prima di due settimane, forse tre.

Ballando con le stelle è solo l'ultimo di una lunga serie di programmi che si sono dovuti arrendere al coronavirus. Tra i primi ad annunciare la chiusura c'era stata La corrida quando è stata imposta la messa in onda a porte chiuse, senza pubblico. Poi sono state chiuse Le iene per un caso di coronavirus all'interno della redazione del programma e successivamente anche Quarta Repubblica è stata chiusa per lo stesso motivo. Ieri è giunta notizia che Detto Fatto ha dovuto sospendere le registrazioni perché una delle parrucchiere è risultata positiva al tampone. Per favorire l'informazione, la Rai ha sospeso anche la Prova del cuoco e Vieni da me, mentre Mediaset ha deciso di mettere momentaneamente in pausa Verissimo, CR4-La repubblica delle donne e Domenica Live per dare spazio e sostegno economico alle news ma anche per un'oggettiva difficoltà a reperire gli ospiti in un momento di quarantena. Porta a porta è stato sospeso in via precauzionale per il contatto tra Bruno Vespa e Nicola Zingaretti poco prima che quest'ultimo venisse trovato positivo al coronavirus. I soliti ignoti e L'eredità, invece, sono stati sospesi per l'impossibilità di reperire i protagonisti. Quali saranno i prossimi passi?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.