Dario Argento senza freni: "Covid-19? ​Ho molta paura e temo una strage"

Il popolare regista italiano è stato intervistato da "Libero" e non ha nascosto i suoi timori. Argento ha fatto sapere di aver sospeso le riprese del suo ultimo lavoro: "Troppo grave la situazione"

Di questi tempi nessuno è immune da angosce e paure, neppure se ti chiami Dario Argento e con l’orrore hai a che fare da tutta una vita. Il popolare regista italiano, intervistato dal quotidiano "Libero", ha ammesso di essere spaventato dall’attuale emergenza sanitaria italiana e mondiale e di prevedere una deriva catastrofica della situazione.

Durante la chiacchierata con "Libero", Dario Argento ha confermato di aver dovuto sospendere le riprese del suo ultimo lavoro cinematografico, proprio a causa dell’emergenza coronavirus. La troupe e il cast, ancora in via di definizione, avrebbero dovuto effettuare le riprese in Francia, ma il diffondersi del virus in tutto il mondo lo ha costretto a uno stop, che potrebbe essere più lungo del previsto. "Sono stato costretto a bloccarlo – ha spiegato Dario Argento - È tutto pronto per girarlo, ma il set è ambientato in Francia,dove anche lì la situazione è difficile. Se tra un mese migliora il problema del coronavirus potrei anche iniziare. Sto formando il cast ma è un momento terribile per il cinema. E non solo".

Il re della cinematografia horror, che vanta film del calibro di "Profondo rosso", "Suspiria" e "La Terza madre", non ha nascosto le sue paure più profonde legate al diffondersi, tanto repentino, del virus: "Ho molta paura e questa notizia l'ho presa malissimo, come tutti gli italiani. Oltre alla Sars, penso con terrore alla Spagnola una malattia virale che negli anni 1918-1920 uccise migliaia di persone, fu una cosa spaventosa, ma alla fine esaurì la sua violenza. Dobbiamo sperare che accada anche con il coronavirus".

Anche lui, nelle scorse ore, attraverso i social network ha fatto sapere ai suoi fan di attenersi alle rigide regole restrittive imposte dal Governo e di stare a casa come tutti gli italiani. Senza giri di parole, però, quando gli fanno notare che il coronavirus sembra una storia tratta da uno dei suoi film horror, Dario Argento spiega: "Non faccio film a tema, solo ciò che mi suggerisce la mia ispirazione. Però è vero, sin dall'inizio ho avuto l'intuizione che sarebbe stata una cosa molto grave. Purtroppo non durerà poco e farà una strage".

State a casa e ne usciremo più forti di prima!! #italia #iostoacasa

Un post condiviso da Dario Argento (@darioargento_official) in data:

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

manfredog

Ven, 13/03/2020 - 13:39

...noi invece siamo tutti beati e tranquilli!! mg.

caren

Ven, 13/03/2020 - 17:21

Disastro biblico planetario. Il cinema è l'ultimo, in ordine di tempo, a fermarsi per il virus. Per prima ad essere colpita è stata l'economia, poi il calcio, la Formula Uno, il basket, e via dicendo. Non si salva nessuno.

Ritratto di PollaroliTarcisio

PollaroliTarcisio

Ven, 13/03/2020 - 18:00

Se ha paura anche Dario Argento direi che dovremmo fidarci...