Debutta su Canale 5 la serie "Made in Italy"

La prima puntata di Made in Italy arriva questa sera, mercoledì 13 gennaio, su Canale 5. Tutto pronto per un viaggio nella moda degli anni '70

Debutta su Canale 5 la serie "Made in Italy"

Una serie tv da non perdere arriva dal 13 gennaio in prima tv su Canale Cinque. Stiamo parlando di Made in Italy, la nuova produzione di Tao Due Film e The Family, ideata da Camilla Nesbitt e scritta da Laura e Luisa Cotta Ramosino. Otto episodi, suddivisi in 4 prime serate, per raccontare gli sfavillanti anni ’70 e per raccontare la storia del nostro paese attraverso la vita, le vittorie e le sconfitte dei volti più celebri della moda italiana. Made In Italy, grazie a un mix ben congeniato di fiction e fatti realmente accaduti, si pone l’obbiettivo di alzare il velo su quel decennio così importante (e così variopinto), facendo parlare gli usi e costumi del nostro territorio.

La rete ammiraglia di Mediaset, in via del tutto eccezionale, trasmette la prima stagione della serie a più di un anno dal suo debutto sulla piattaforma digitale di Amzon Prime Video. Mady in Italy, infatti, ha fatto la sua prima apparizione sul catalogo del colosso dello streaming il 23 settembre del 2019, in un anno in cui lo spettro del virus ancora non preoccupava le nostre vite. Venduto in 200 paesi tra cui Stati Uniti, Canada, Russia e Sud America, lo show arriva in prima serata pronto a conquistare anche il pubblico di Canale Cinque.

Tanti sono i volti noti del piccolo e del grande schermo che hanno preso parte a questa bellissima avventura nel mondo della moda. Come: Margherita Buy, Fiammetta Cicogna, Marco Bocci e Raoul Bova (qui nelle vesti di un giovane Giorgio Armani). Al centro del racconto c’è la storia di Irene (Greta Ferro) che sogna di lavorare nel mondo del giornalismo e, dopo aver risposto a un annuncio di lavoro, si trova a lavorare nella redazione di "Appeal". Seguita dalla caporedattrice della rivista, la giovane emigrata del sud comincia a muoversi tra gli ambienti modaioli di Milano, scoprendo tutti i segreti di quel mondo luccicante ma così pieno di insidie.

E in Mady in Italy gli anni ’70 rivivono in tutta la loro bellezza. Non si dimenticano le acconciature cotonate, i jeans "palazzo" e quella voglia di osare solo per il gusto di farlo. Girata tra Milano, Marocco e New York, sono stati utilizzati i costumi originali dell’epoca grazie alle grandi firme, che hanno aperto i loro archivi mettendo a disposizioni abiti e anche tanti accessori.

Commenti

Grazie per il tuo commento