Fiorello si sfoga: "Body shaming? Ora non si può dire più niente"

Lo showman ha replicato alle accuse mossegli dopo la battuta a Vittoria Ceretti e sulla questione fiori alle donne sdogana l'omaggio agli uomini

Fiorello si sfoga: "Body shaming? Ora non si può dire più niente"

La quarta serata del festival di Sanremo si è aperta con Fiorello che si è tolto un sassolino dalla scarpa. Quello fastidioso legato alla "battuta" che aveva fatto nella serata delle cover alla modella Vittoria Ceretti, definita "bella magretta" dallo showman. "Amadeus attento, basta che dici "A" e scoppia il caos", ha scherzato Rosario in avvio di puntata, dando il via all'ennesima ondata di critiche.

Che Fiorello tornasse sulla polemica era inevitabile, se non altro per continuare a far discutere (e sui social network è andata proprio così). Arrivato a sorpresa sul palco del teatro Ariston per annunciare l'arrivo della co-conduttrice della serata, Barbara Palombelli, lo showman siciliano è tornato sulla polemica scatenatasi dopo la serata delle cover per quelle parole pungenti rivolte a Vittoria Ceretti per la sua magrezza. "Ormai è difficile, perché se dici 'come stai bene?' ti rispondono 'allora prima stavo male?!', body shaming. Se dici: 'come sei dimagrito?' 'Allora prima ero grassò, body shaming"", ha dichiarato Fiorello, rispedendo al mittente le critiche. Politically correct che invece non esiste nel mondo degli animali: "Gli animali sono meglio di noi, perché non lo sanno. Non è che un leone se perde peli sulla criniera si fa il riporto. E poi il gorilla è alto quasi 2 metri e pesa 250 chili, ma ce l' ha di 2 centimetri... Ora l'Agi, Associazione Gorilla Italiani, si lamenterà. Il pitone ce ne ha due, uno di cortesia. Ma ora protesterà l'Api, l'Associazione Pitoni Italiani".

Il mattatore del Festival ha poi preferito spostare l'attenzione sul un altro aspetto legato alla kermesse canora. Quello degli omaggi floreali. Fiorello si è presentato al fianco di Amadeus con un paio di guanti bianchi, pronto a regalare fiori anche agli uomini: "Perché dobbiamo darli solo alle donne? Basta sdoganiamo i fiori anche agli uomini". Una proposta che era già stata lanciata, involontariamente, da Francesca Michielin che, nella serata delle cover, ha ceduto il suo mazzo di fiori a Fedez. "Io e Fede facciamo una sera ciascuno, stasera i fiori vanno a lui", ha spiegato la cantautrice, dando il via a una vera e propria "rivoluzione", apprezzata e condivisa dagli utenti del web.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento