Harry e Meghan declassati: così perdono potere e prestigio nella royal family

Harry e Meghan perdono posizioni anche nel sito web di famiglia, un colpo difficile da incassare e che ha il sapore della vendetta

Harry e Meghan declassati: così perdono potere e prestigio nella royal family

Questi sono giorni di felicità per Harry e Meghan. Lo scorso venerdì 4 giugno è nata la loro secondogenita e i duchi, forse in un (opportunistico?) tentativo di riavvicinamento ai Windsor, hanno imposto alla figlia un nome che sta già facendo discutere: Lilibet Diana. Un chiaro omaggio alle due donne più in vista e più potenti della royal family.

Un duro colpo per i Sussex

La regina Elisabetta recepirà il messaggio di pace? Per adesso non sembrerebbe. La gioia dei Sussex, infatti, sarebbe già stata offuscata dalla decisione di far retrocedere i loro nomi nella lista dei membri della Firm presente sul sito web ufficiale. Non esattamente una sciocchezza. Anzi. Il sito della famiglia reale inglese riporta tutti i nomi dei suoi esponenti in ordine di importanza, spiegandone titoli e mansioni. Al primo posto, naturalmente, c’è Sua Maestà, seguita dall’erede al trono e da Camilla. Poi troviamo le foto e la descrizione delle attività di William e Kate, della principessa Anna, del principe Andrea, del principe Edoardo e della contessa Sophie di Wessex, sua moglie.

I nomi di Harry e Meghan arrivano solo dopo, per ultimi nel nucleo centrale della royal family. Dopo di loro ci sono il duca di Kent, la principessa Alexandra, i duchi di Gloucester e i principi di Kent. Harry e Meghan, insomma, sono stati spinti verso la periferia di questo piccolo “sistema solare reale” il cui centro è, ovviamente, la Regina. Stanno perdendo terreno o, per meglio dire, posizioni. Ciò si traduce in una perdita di prestigio e di potere. Un cambiamento virtuale che ha effetti enormi nelle vite reali di Harry e Meghan.

In effetti sul sito possiamo leggere: “Come annunciato a gennaio il duca e la duchessa si sono ritirati come membri anziani della famiglia reale. Stanno bilanciando il loro tempo tra il Regno Unito e il Nord America, continuando a onorare il loro dovere nei confronti della Regina, del Commonwealth e dei loro patrocini”. Su Meghan Markle, poi, viene specificato: “La duchessa continuerà a sostenere una serie di cause e di organizzazioni di beneficenza che riflettono i problemi a cui è stata a lungo associata, tra cui le arti, l’accesso all’istruzione, il sostegno alle donne e il benessere degli animali”.

Una vendetta della royal family?

Di fatto, però, in questa retrocessione è difficile non scorgere, se non proprio una vendetta della royal family, almeno una graduale estromissione di Harry e Meghan. Bisognerebbe capire se la coppia non più royal verrà, alla fine, del tutto rimossa dall’elenco, oppure se scenderà fino a ricoprire l’ultima, desolante posizione. I Sussex dovevano aspettarselo. Il declassamento è solo una reazione alle loro dichiarazioni pubbliche. La regina Elisabetta si sta muovendo a piccoli passi, senza gesti eclatanti, quasi, in un certo senso, accompagnando con grazia i duchi alla porta.

Chissà se il prossimo passo sarà togliere i titoli alla coppia. Un’eventualità che la duchessa di Sussex vorrebbe evitare a tutti i costi, al punto da chiedere al principe Harry di moderare i suoi attacchi contro i Windsor. Questo è ciò che riferisce una fonte al Mirror: “[Meghan] ha detto a Harry di abbassare i toni con la royal family. Teme che le porteranno via i titoli reali cosa che, in termini di pubbliche relazioni, sarebbe un disastro”. Forse il “disastro” è già iniziato. Un lento ma deciso declino di Harry e Meghan, almeno nella costellazione degli eredi della famiglia reale. Proprio loro che solo qualche anno fa erano gli astri nascenti di una nuova generazione royal insieme a William e Kate. Per i duchi di Sussex si è già spalancato il cielo fitto di stelle di Hollywood?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti