"Harry è una testa calda. È pentito di aver lasciato la famiglia"

L’esperto Duncan Larcombe è certo che il principe Harry sia già pentito dell’intervista a Oprah, che per lui sia stato uno sfogo, un gesto impulsivo che non ripeterebbe

L'esperto non ha dubbi: "Harry è una testa calda. È pentito di aver lasciato la famiglia"

L’intervista del principe Harry e di Meghan Markle con Oprah ha provocato una crisi famigliare di difficile risoluzione. Il principe William e l’erede al trono non si fiderebbero più del duca di Sussex. A quanto pare temono che ogni loro parola venga spifferata ai tabloid e, per scongiurare tale pericolo, avrebbero chiesto la presenza di testimoni durante ogni eventuale colloquio con Harry.

Un atteggiamento prevedibile. Del resto le pubbliche accuse di razzismo contro la royal family e di gelida indifferenza nei confronti di Meghan sono troppo gravi e non potevano certo essere liquidate con la breve conversazione tra William e Harry al funerale del principe Filippo. Non sarebbe bastata neppure la lettera inviata dal duca di Sussex a Carlo, il quale si rifiuterebbe persino di rispondere alle telefonate del figlio.

Harry? Una testa calda

Cosa penserà il principe Harry della tempesta che ha provocato? Ha mai ripensato, magari con un po’ di rimorso, all’intervista con Oprah Winfrey? L’esperto Duncan Larcombe, autore del libro “Prince Harry: The Inside Story” è sicuro di avere la risposta a queste domande e ha espresso il suo punto di vista al magazine Closer: “Harry era ferito e arrabbiato per come la Famiglia Reale aveva trattato sua moglie e ha sfruttato l’intervista a Oprah per esprimere tutto il suo rancore” e ha aggiunto: "Ma dopo essere tornato a casa, non ho dubbi che si sia sentito imbarazzato, rammaricato e dispiaciuto. Ora sta affrontando le conseguenze. Credo che rimpiangerà quell’intervista e forse la sua decisione di lasciare la famiglia reale”.

Larcombe definisce il principe Harry “una testa calda”, troppo incline all’impulsività. L’intervista, quindi, andrebbe interpretata come uno sfogo di cui il duca si sarebbe già pentito. Se si fosse fermato più tempo a riflettere, a mente fredda (è proprio il caso di dirlo), forse avrebbe evitato un errore simile. L’esperto sostiene che Harry abbia “sfruttato” le telecamere di Oprah. È pur vero, però, che anche lui è stato fagocitato da un mezzo di comunicazione e di informazione potentissimo come la televisione. E non può più tornare indietro.

Secondo Duncan Larcombe il duca avrebbe provato “emozioni contrastanti” quando ha rivisto la royal family riunita per i funerali del duca di Edimburgo. Non è da escludere che tornare a Londra gli abbia fatto ricordare, come dice l’esperto, “tutto ciò che ha sacrificato”, facendo emergere la nostalgia. Probabile. Seppur fermo nei suoi propositi, il principe Harry non può non aver provato nulla di fronte ai suoi parenti, alla sua vecchia vita. Non sembra così impassibile e freddo.

Nuove opportunità di pace

Le possibilità di riappacificarsi con il fratello e la famiglia non sono finite nel giorno dell’ultimo saluto al principe consorte. Lo scorso 29 aprile, decimo anniversario del matrimonio tra William e Kate, Harry e Meghan avrebbero compiuto un possibile primo passo verso la pace. Una fonte ha rivelato a Hello: “I Sussex hanno inviato le loro congratulazioni per l’anniversario di nozze, ma lo hanno fatto in forma privata”. Il prossimo 1° luglio, poi, verrà inaugurata, a Londra, una statua dedicata a Lady Diana, che proprio quel giorno avrebbe compiuto 60 anni. Un momento irripetibile che, ci dicono i tabloid, potrebbe finalmente far riavvicinare William e Harry.

L’esperto Russell Myers ha dichiarato al Sun: “Potrebbe essere un’occasione monumentale per i due fratelli. Parliamo della frattura tra di loro da tanto tempo, ma quest’occasione li vedrebbe riuniti per il bene più grande e sono sicuro che, se accadrà, tutti saranno felici”. Questo commento, però, è stato espresso da Myers prima della morte del principe Filippo. Dopo aver visto l’indifferenza con cui la royal family ha trattato il principe Harry ai funerali del nonno, l’esperto è parso molto meno sicuro di una riconciliazione il prossimo 1° luglio e ha confessato al Daily Mail: “Alcuni membri della famiglia gli hanno dato un’accoglienza gelida e questo, forse, lo ha sconvolto un po’”.

Addirittura Myers ha espresso dei dubbi sulla presenza del duca di Sussex all’inaugurazione della statua di Diana. Per l’esperto Harry potrebbe usare la nascita di sua figlia, prevista per la prossima estate come una “scusa conveniente” per non dover “affrontare la famiglia”. L’ultima parola spetta a lui, ma se facesse una cosa del genere, il principe William potrebbe decidere di non perdonarlo più.

Commenti