Cultura e Spettacoli

"Una sociopatica narcisista, avevamo paura": le accuse choc contro Meghan

Nel nuovo libro del giornalista Valentine Low gli ex collaboratori dei Sussex si spingono a descrivere Meghan come una donna spietata, una “sociopatica”

"Una sociopatica narcisista, avevamo paura": le accuse choc contro Meghan

Sostenere che il libro “Courtiers: The Hidden Power Behind The Crown”, di Valentine Low, stia creando scalpore è dire poco. Il giornalista del Times ha raccolto le storie degli ex collaboratori di Harry e Meghan, che non hanno esitato a definire la duchessa alla stregua di una bulla, un’arrogante sempre pronta a prendere di mira qualcuno. Una donna molto diversa da quella tutta sorrisi e parole dolci che vediamo durante le uscite pubbliche. Lo staff avrebbe addirittura descritto Meghan con due termini molto gravi, “sociopatica” e “narcisista”, assicurando che la Megxit fosse stata pianificata prima del maggio 2018, cioè dal periodo del fidanzamento e delle nozze con il principe Harry.

Meghan “sociopatica”

L’opera di Valentine Low verrà pubblicata il prossimo 6 ottobre, ma le aspettative sono altissime da giorni. Nelle pagine di questo nuovo libro, che promette di rilevare retroscena scabrosi sui duchi di Sussex e sulla loro vita a Londra, la figura di Meghan viene letteralmente fatta a pezzi. L’autore racconta del “caloroso” benvenuto che le avrebbe dato la Regina consorte Camilla, dei suoi tentativi di aiutarla ad ambientarsi a Palazzo. La moglie del nuovo sovrano avrebbe voluto dare consigli alla duchessa su come difendersi dalla stampa invadente e dai giudizi degli altri, materia in cui, purtroppo, è esperta. Secondo Low, però, ne avrebbe ricavato solo indifferenza. “[Meghan] sembrava annoiata” e “preferiva andare per la sua strada”.

Comportamento discutibile, ma questo è niente di fronte alle altre rivelazioni contenute nel libro, di cui il Times ha pubblicato alcuni estratti. Meghan Markle sarebbe stata presuntuosa, cattiva, scorretta nei confronti del suo staff, usando metodi ai limiti del bullismo e del mobbing. I membri del suo entourage l’hanno definita una “narcisista sociopatica” che li “faceva tremare di paura”. Sarebbero stati così “disillusi” dall’atteggiamento della Markle da “iniziare a sospettare che persino le sue più accorate richieste di aiuto fossero parte di una deliberata strategia che aveva un solo scopo: l’abbandono della royal family…”.

Secondo lo staff la duchessa avrebbe pianificato la Megxit fin dai tempi del fidanzamento ufficiale e del matrimonio con il principe Harry, in modo da incolpare i Windsor della sua fuga dal Palazzo, costruendo una narrativa secondo cui sarebbero stati loro a fallire non supportandola nei momenti difficili. “L’errore è stato quello di pensare che lei volesse essere felice. [Meghan] voleva essere rifiutata, perché fin dall’inizio era ossessionata da [quel tipo di] narrazione”. Addirittura l'entourage dei duchi avrebbe coniato un soprannome in cui riconoscersi, quasi per fare fronte comune e sentirsi più uniti di fronte alla presunte angherie di Meghan: "Il Club dei Sopravvissuti ai Sussex".

Un piano diabolico

La duchessa di Sussex avrebbe avuto un pessimo rapporto anche con l’ex segretario privato della Regina, Edward Young e a tal proposito una fonte, riportata dal Daily Beast, ha detto al biografo Robert Lacey: “Quando le cose iniziarono ad andare male Meghan cominciò a percepire Young come un inflessibile burocrate che giudicava ciò che era sbagliato secondo la mentalità di Buckingham Palace e il sentimento era reciproco. Young disprezzava lo stile di Meghan”. Anche il principe Harry si sarebbe comportato in modo disdicevole con il suo staff, inviando “email orribili” e mostrandosi altezzoso, capriccioso, quasi senza limiti.

L’uso dei termini “sociopatica” e “narcisista” nei confronti di Meghan fa un certo effetto, poiché si tratta di accuse gravissime e tremende. Le fonti starebbero dicendo che la duchessa di Sussex potrebbe essere una donna non in grado di vivere in una comunità, incline al disprezzo per le norme etiche, sociali appunto, priva di empatia, dedita al culto di se stessa, capace di schiacciare chiunque per ottenere ciò che vuole. Insomma, una persona terribile e diabolica, che avrebbe addirittura studiato una strategia per mettere in difficoltà la royal family. Viene da chiedersi perché avrebbe dovuto fare una cosa del genere, chi sarebbe davvero il presunto bersaglio del suo odio. Chissà se Harry e Meghan risponderanno a queste accuse, se vorranno tentare di chiarire una situazione che definire scomoda è puro eufemismo.

Commenti