"Ho problemi di salute". Mietta rompe il silenzio: "La Lucarelli si scusi"

La cantante ha affidato ai social un lungo sfogo, nel quale ha parlato di privacy violata e di condizioni di salute che non le consentono di vaccinarsi. Poi la replica alla Lucarelli: "Pretendo scuse da chi mi ha messo inopinatamente alla gogna"

"Ho problemi di salute". Mietta rompe il silenzio: "La Lucarelli si scusi"

Dopo la gogna mediatica e ventiquattr'ore di polemiche è arrivata la risposta di Mietta a chi l'ha accusata di essere una no vax. La cantante, che è stata momentaneamente eliminata da Ballando con le stelle dopo avere scoperto di essere positiva al Covid, ha rotto il silenzio con un lungo post social, nel quale ha sfogato tutta la sua rabbia per la vicenda che la vede coinvolta.

"Sono profondamente dispiaciuta per quanto accaduto ieri sera - ha esordito su Instagram e Twitter Mietta - e mi trovo costretta a chiarire bene la situazione venendo meno a quello spirito di riservatezza che mi contraddistingue da sempre". La cantante, che è nel cast dello show di Rai Uno insieme al ballerino Maykel Fonts (risultato negativo al Covid), è apparsa su internet a ventiquattr'ore di distanza dallo scoppio del caso a Ballando, dicendosi dispiaciuta di non avere potuto prendere parte al programma e ancora più dispiaciuta "per l'attacco a cui sono stata sottoposta e che mi costringe a chiarire alcune cose che dovevano rimanere nella mia sfera privata".

Mietta ha subito messo le mani avanti, specificando di non essere "contraria al vaccino", ma di non essersi ancora sottoposta a vaccinazione "per motivi di salute che riguardano esclusivamente me". La cantante non ha voluto chiarire quali siano i problemi di salute, che l'abbiano costretta a rimandare la vaccinazione, ma ha parlato di "condizioni" che al momento non sussistono per parlarne apertamente. Mietta ha colto però l'occasione per dirsi scioccata dal trattamento riservatole dalla Lucarelli e da chi ha puntato il dito contro di lei: "Trovo vergognoso dovermi giustificare ed essere costretta a mettere in piazza una situazione così privata per la quale non mi ero ancora confrontata in famiglia. Proprio per questo ieri sera sono rimasta spiazzata, per non far sapere in diretta cose che potevano far preoccupare i miei cari".

Chiaro, e non poteva essere altrimenti, il richiamo all'accusa mossa da Selvaggia Lucarelli nel corso dell'ultima puntata di Ballando con le stelle, quando il tentennamento della cantante ha fatto scatenare la giurata: "Non sei vaccinata? Ti vedo in difficoltà". Il sospetto che l'artista fosse stata scritturata dalla Rai nel programma senza sapere se fosse vaccinata o meno ha scatenato le accuse, l'offensiva del Codacons contro la Lucarelli e la Rai e la rabbia degli spettatori. Secondo quanto riferito dall'Adnkronos, i vertici di viale Mazzini non erano a conoscenza del fatto che Mietta non fosse vaccinata. Negli studi si accede solo con green pass e la cantante avrebbe presentato regolari tamponi e documenti per accedere alle sale prova.

"In queste settimane ho lavorato regolarmente - ha spiegato sui social network Mietta - effettuando una serie di tamponi che mi hanno garantito il rilascio del green pass, unica vero discriminante per poter lavorare. La legge prevede obbligo di green pass non di vaccinazione". La cantante ha voluto poi ringraziare Milly Carlucci e la produzione per il sostegno in questo frangente, ma ha assicurato che agirà per vie legali per tutelare il diritto alla privacy violato in questi giorni. "Resta inteso che agirò in ogni sede a tutela della mia privacy e della mia dignità e che mi aspetto delle scuse da chi mi ha messo inopinatamente alla gogna". Una chiara frecciata rivolta all'indirizzo di Selvaggia Lucarelli, che proprio sabato scorso ha dato il via al caso Mietta.

Commenti