Cultura e Spettacoli

"Pagato 75mila euro per spiare Totti". Parla l'investigatore assoldato dalla Blasi

Il detective Ezio Denti ha raccontato come ha fatto a incastrare Totti, quando si incontrava di nascosto con Noemi Bocchi

"Pagato 75mila euro per spiare Totti". Parla l'investigatore assoldato dalla Blasi

Gps, video camere a infrarossi, auto e moto civetta e droni, ma nessuna cimice. È questa la sofisticata strumentazione che l'investigatore Ezio Denti avrebbe utilizzato per cogliere in flagranza di reato (il tradimento) Francesco Totti. L'investigatore privato, 64 anni, sarebbe stato assunto da Ilary Blasi per spiare, pedinare e fotografare il Pupone, mentre si vedeva di nascosto con la sua nuova fiamma. Un ingaggio che sarebbe costato 75mila euro alla conduttrice per raccogliere prove, che potrebbero essere usate in tribunale nella causa di divorzio.

Denti ha rilasciato una lunga e dettagliata intervista al settimanale Nuovo, svelando particolari inediti su come ha fatto a incastrare l'ex capitano della Roma e come Ilary Blasi lo ha contattato per affidargli il delicato incarico. E Denti di calciatori e tradimenti se ne intende visto che venne ingaggiato da Alena Seredova nel 2014 per scoprire la tresca tra Gigi Buffon e Ilaria D'Amico.

Secondo il racconto fornito dall'investigatore privato, Ilary avrebbe contattato Denti a aprile, quando il sospetto con il marito si vedesse con un'altra si era insinuato nel loro matrimonio. L'incarico sarebbe durato dal 22 aprile a luglio e quest'ultimo dato coinciderebbe con l'annuncio congiunto di addio. Una volta acquisite le prove dell'infedeltà del marito, la Blasi non avrebbe atteso chiarimenti, ma avrebbe chiesto immediatamente la separazione. Da qui i comunicati congiunti usciti l'11 luglio.

L'incontro in albergo e l'equivoco dell'sms

La conduttrice dell'Isola dei famosi si sarebbe incontrata per la prima volta con Ezio Denti in un albergo di Roma, davanti a un aperitivo. "Sono arrivato, ti aspetto in hotel", le avrebbe scritto l'investigatore sul cellulare. E proprio questo breve messaggio di testo sarebbe stato intercettato da Francesco Totti, che ha pensato che si trattasse del presunto amante con il quale la moglie intratteneva rapporti extraconiugali.

Dopo quell'incontro il detective ha iniziato a pedinare il Pupone, installando sotto la sua auto un gps e seguendolo nei suoi spostamenti per raggiungere i luoghi degli incontri con Noemi, dove Denti lo ha fotografato con scatti inequivocabili. Prima di concludere la sua intervista il 64enne ha però voluto fare una considerazione personale su Totti, Ilary e Noemi: "È la fotocopia di Ilary, è frequente che si tradisca la moglie con una donna simile. Mi sento di dire che è ancora innamorato della moglie. Penso che abbia intrecciato un'altra relazione perché sentiva che con Ilary ormai si era rotto qualcosa". Un'idea che si sarebbero fatti in molti, ma che ormai sembra avere ben poco valore visto l'astioso divorzio in corso.

Commenti