La pazza idea di Jebreal: "Se a Sanremo intervistassi Michelle Obama?"

In attesa della conferma della sua partecipazione al Festival, pare che Rula Jebreal abbia proposto ad Amadeus di portare sul palco di Sanremo niente meno che Michelle Obama. Per parlare con lei di attualità e violenza sulle donne

La sua partecipazione al Festival di Sanremo non è ancora confermata, ma ha già dato la stura a un mare di polemiche. Rula Jebreal, giornalista anti-sovranista che in passato ha preso parte a varie trasmissioni di Michele Santoro, a cavallo della fine dell'anno è stata oggetto di aspre critiche dopo l'uscita della notizia della sua possibile partecipazione alla manifestazione canora in programma tra il 4 e l'8 febbraio. Potrebbe essere lei, infatti, una delle vallette chiamate ad affiancare Amadeus nel corso delle varie serate. Tuttavia, come scrive il Corriere della Sera, pare che Jebreal non voglia limitarsi a co-condurre il Festival.

L'idea della giornalista sarebbe ambiziosa: portare a Sanremo niente meno che la moglie dell'ex presidente Usa Barack Obama, Michelle, parlando con lei di alcuni temi di attualità, in particolare di violenza sulle donne. Jebreal conosce bene i coniugi Obama. Era stata lei, nel 2018, a presentare l'ex inquilino della Casa Bianca alla Fiera di Milano. La proposta risale ad ottobre, quando Jebreal avrebbe incontrato Amadeus a Milano a margine dell'intervista concessa a Fabio Fazio nel salotto di Che tempo che fa.

Pare che l'incontro sia andato molto bene. Il noto presentatore Rai, infatti, sarebbe rimasto particolarmente colpito da quanto raccontato dalla giornalista (sua madre ha subìto uno stupro e si è suicidata). Non è un mistero che Amadeus voglia dare molto spazio alle donne durante la 70esima edizione del Festival. "Perchè no?", avrebbe risposto il conduttore alla proposta di Jebreal di invitare Michelle Obama e parlare con lei di violenza sulle donne, problematica che la giornalista di origini palestinesi conosce bene avendolo vissuto in famiglia. Senza contare che Jebreal fa parte di di un consiglio di 30 personalità di sesso femminile, nominato dal presidente francese Emmanuel Macron, che ha il compito di offrire consulenza al G7 sulla legislazione anti violenza.

Ora, però, c'è un problema. Fino agli ultimi giorni del 2019, la partecipazione al Festival di Jebreal era data per scontata. Ora non più, a causa delle polemiche esplose sui social per la patente di "razzisti" data in passato dalla giornalista agli italiani. A cui aggiungere insulti assortiti nei confronti dei sovranisti, da lei accusati di "propaganda xenofoba" ("oggi attaccano me, domani ebrei e disabili"). Durante lo scorso dicembre, la struttura amministrativa della Rai ha contattato più volte la giornalista per affrettarsi a trovare un accordo. Tuttavia, dopo le rivelazioni degli ultimi giorni la trattativa pare essersi interrotta bruscamente. Jebreal, che vive a New York, sarebbe disponibile a mettere tutto nero su bianco. Ma viale Mazzini frena. Niente Jebreal, niente lady Obama?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Capricorno29

Gio, 02/01/2020 - 11:59

E se invece non veniste nessuna delle due? Chissà che non sia la cosa migliore?

Ritratto di Willer09

Willer09

Gio, 02/01/2020 - 12:09

tutto bello, ma cosa c'entra con il festival della canzone? allora parlate anche di carestie, di tutela dei bambini, di ambiente...... ma farci solo sentire della musica, magari migliore di quella propinataci nelle ultime edizioni?

Franco40

Gio, 02/01/2020 - 12:47

Il Festival non dovrà essere trasformato in una parata politica.Che la bella Rula resti a casa sua per non avvelenarci in questo storico show. Mi sorprende il solo fatto che si parli di una sua eventuale presenza.

steacanessa

Gio, 02/01/2020 - 12:50

Sarebbe il massimo dell’obrobrio.

Ezeckiel

Gio, 02/01/2020 - 12:51

E da quando,un invitato ha la facoltà di invitare altri?

marinaio

Gio, 02/01/2020 - 13:07

Amadeus... che delusione!!!

routier

Gio, 02/01/2020 - 13:10

Intanto che c'é perché non anche il Circo Barnum? Ma mi faccia il piacere...!

Calmapiatta

Gio, 02/01/2020 - 13:22

3 domande: 1 come si coniuga la presenza di Obama (consorte) con un festival della canzone nazionale? 2 come si coniuga la professionalità di una giornalista (sedicente) femminista (peratro islamista) con la figura della valletta sanremese scosciata e scollata? 3 ma perchè sono costretto a pagare per questo circo? Facciamo il Festival on demand, chi lo vede se lo paga!

agosvac

Gio, 02/01/2020 - 13:23

Che sia piuttosto carina, è sicuro. Che non capisca né ha mai capito niente dell'Italia è più che certo. Cosa ci starebbe a fare al Festival della canzone italiana lo sanno solo quelli che la vogliono. Ma che debba intervistare la moglie di Obama in un Festival, mi sembra che sia davvero eccessivo!!!

cesare caini

Gio, 02/01/2020 - 13:29

Basta che ci venga a Gratis !!

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Gio, 02/01/2020 - 13:33

propongo anche Maradona e il mago Otelma

Redfrank

Gio, 02/01/2020 - 13:44

forse è meglio buttare fuori pure amadeu'......

pricar

Gio, 02/01/2020 - 13:46

manca che invitino anche balotelli.....

ulio1974

Gio, 02/01/2020 - 13:51

Rula Jebreal: gnocca ed intelligente, tornerei a guardare sanremo dopo oltre 2 decenni solo per lei.

venco

Gio, 02/01/2020 - 14:15

Si fa il festival della canzone italiana oppure della politica straniera ?

Popi46

Gio, 02/01/2020 - 14:17

Mi sa.che la Michelle se la può sognare, anche se di certo non è ‘sto fenomeno

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Gio, 02/01/2020 - 14:18

Invitiamo il mago Otelma,facciamo un rito propiziatorio e invochiamo Nostradamus così Sanremo si farà promotore dei "politically correct".

sbrigati

Gio, 02/01/2020 - 14:31

Festival della canzone italiana o festa dell'unità?

sbrigati

Gio, 02/01/2020 - 14:34

@pricar Considerato come vanno le cose,credo proprio che possano prendere in considerazione la tua idea.

libero.pensionato

Gio, 02/01/2020 - 15:18

Non ho nulla contro questa giornalista che è libera di esprimere le sue idee... Basta però a portare sempre la politica dappertutto...questo è il festival della canzone e non dell'unità, mi piacerebbe trascorrere qualche giorno ascoltando bella musica senza essere violentato da provocazione politica e inoltre pago un canone non per ascoltare politici di parte...questa è una violenza

ulio1974

Gio, 02/01/2020 - 15:33

libero.pensionato 15:18: musica al festival di sanremo?? ahahaha, che ridere!! sono decenni che non c'è una canzone decente, una delle ultime è stata La Terra dei cachi, di Elio & le storie tese,parodia profetica di una realtà inimmaginabile a chiunque, ma realizzatasi con questo governo.

Ritratto di tox-23

tox-23

Gio, 02/01/2020 - 15:48

Giusto protestare per la violenza alle donne, proprio adesso su questo quotidiano "Brescia, marocchino ubriaco aggredisce moglie incinta: arrestato" e "Siena, vuole salire sul taxi: nigeriano prende a pugni ragazza" ovviamente quest'ultimo arrestato e subito liberato. E sto parlando solo di oggi.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Gio, 02/01/2020 - 15:54

Chi c'é dietro a questa signora?

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Gio, 02/01/2020 - 16:03

Sarebbe troppo chiedere ad Amadeus di invitare solo ed esclusivamente personaggi del mondo della "MUSICA"? Qualcuno che sappia lasciare a bocca aperta, che faccia battere le mani anche al pubblico a casa... invece anche quest'anno sarà la solita ridda di polemiche, prima dopo e durante. Anche quest'anno sarà solo la musica a perdere. Anche quest'anno farò a meno di guardarlo!

Ritratto di babbone

babbone

Gio, 02/01/2020 - 16:14

eheheh che coppia, la volta buona che smetto di pagare il canone.

martinsvensk

Gio, 02/01/2020 - 16:16

Cosa c'entra Rula Jebreal e la Obama con un festival di canzoni che tale deve rimanere? Possibile che in Italia si prenda a pretesto qualsiasi programma per fare politica, affrontare temi complessi, chiamare questo e quello per fare gravi discorsi che poi lasciano il tempo che trovano? Fate un programma di canzoni, possibilmente che non si concluda a Pasqua con della musica italiana come fanno tutti gli altri paesi europei. Tanto si sa che l'Italia con i problemi che ha non può risolvere certo pure quelli del mondo e del sistema solare tutto.

dare 54

Gio, 02/01/2020 - 17:21

A chi giova inquinare con la politica anche il festival di Sanremo? L'Arte, inclusa la Musica, deve rimanerne fuori. Ben vengano canzoni e/o Opere che denunciano fatti e misfatti cui assistiamo nel Mondo, ma chi presenta queste Opere deve rimanerne fuori. Incluse eventuali vallette. Nessun proclama deve essere enunciato, o favorito in queste sedi!!! Basta con la Cultura "di tendenza"!!!

Kamen

Gio, 02/01/2020 - 17:30

La parata di stelle sarebbe completa con la presenza dell'Annunziata,della Boldrini e della De Gregorio (in stretto ordine alfabetico).

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 02/01/2020 - 17:40

Ma porta chi ti pare. Tanto, da quando non ci sono più Nilla Pizzi o Claudio Villa, il festival della canzonetta l'ho snobbato! I "cantanti" di adesso sono solo dei sonori ragliatori...

giosafat

Gio, 02/01/2020 - 18:04

Già il festival è diventato, infarcito com'è di inutili orpelli, un polpettone indigesto; se poi vogliono aggiungerci ulteriori mattoni da voltastomaco non faranno altro che rafforzare il mio 'stare alla larga'. Boh, contenti loro...

Ritratto di IlMerovingio

IlMerovingio

Gio, 02/01/2020 - 18:10

Se fosse ancora tra di noi a questo punto che invitino il Grande Mago Gabriel.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Gio, 02/01/2020 - 18:41

Ma porca miseria,un appello a mamma Rai:"Ma cosa vi hanno fatto mai Pippo Baudo e Lorella Cuccarini? Ritornate a chi sa fare veramente televisione e non solo per fare propaganda politica...a sinistra!

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 02/01/2020 - 18:46

E perché non martin luther king?

antonmessina

Gio, 02/01/2020 - 18:53

TANTO PAGHIAMO NOI vero feccia del mondo?

Melquiade

Gio, 02/01/2020 - 18:55

La "gnocca senza testa" ci mancava.

Scirocco

Gio, 02/01/2020 - 19:02

E' proprio il personaggio giusto per fare la valletta a Sanremo: è antipatica, indisponente e per dirla alla Sgarbi è pure una capra. Il Festival di Sanremo dovrebbe servire per lanciare canzonette e non per fare politica e la cosa grave è che ci siano ancora persone che seguono questa vecchia e ormai decrepita manifestazione di musica scadente.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Gio, 02/01/2020 - 19:39

Pippo Baudo ha dato i natali canori,a Sanremo, a personaggi di spicco della musica italiana famosi in tutto il mondo:Bocelli,Giorgia,Elisa per esempio. Amadeus,per quanto possa essere un bravo ragazzo,sarà pilotato dal corpo amministrativo della Rai col solo scopo di fare propaganda a sinistra.Gli unici a giovarne saranno sicuramente la giornalista in questione per non parlare del notevole spreco di denaro pubblico che ogni anno,puntualmente, la macchina divora soldi mette in campo. Chiedo l'abolizione del canone visto che ci mangiano solo i sinistri.

hellas

Gio, 02/01/2020 - 19:41

Del festival di Sanremo, come diceva il Conte Mascetti- Ugo Tognazzi in Amici Miei, m'importa sega! Però gradirei che nemmeno un euro di quanto pago per l'ignobile canone Rai finisca nelle tasche della Jebreal o della Obama... Se le vuole Amadeus se le paghi lui coi soldi suoi.

albero_a_cammes

Gio, 02/01/2020 - 19:48

"nero su bianco"; cos'e' rassismo al contrario? Iniziamo male...

Una-mattina-mi-...

Gio, 02/01/2020 - 21:10

E SE A SAN REMO STESSERO A CASA TUTTI, VISTO CHE E' TUTTA UNA CONCLAMATA E COSTOSA FARSA?

moichiodi

Gio, 02/01/2020 - 21:43

Se intervistasse Obama al festival, al giornale che gliene cale? Così giusto per portare i polli a spasso....

moichiodi

Gio, 02/01/2020 - 21:45

Leggendo l'articolo nella seconda parte il giornale ci fa sapere che la jebrael non andrà al festival. Quindi conferma che è un articolo confezionato per i polli.

hellas

Ven, 03/01/2020 - 14:25

Moichiodi... A parte che nella conclusione dell'articolo si fanno semplicemente delle ipotesi sulla disponibilità della Jebreal e della Rai a trovare un accordo, non mi sembra da polli pretendere che i soldi del canone ( che io pago, non so tu) non finiscano nelle tasche di una signora che ci ha sputato addosso veleno in più occasioni. Ad ogni modo, se questi articoli son becchime per polli, sei liberissimo di non leggerli e di andare ad abbeverarti alle fonti del sapere progressista ( ce ne sono molte...Repubblichella 2000, Falso quotidiano...scegli tu liberamente...)